Ligue 1: il big match è PSG-Nantes, nelle zone basse chance vitale per Lille e Dijon

I ragazzi di Unai Emery cercheranno di vincere ancora, solcando un fossato tra loro e le altre diciannove di Francia. In zona retrocessione, Lille e Dijon sono chiamate a vincere, migliorando così la loro posizione di classifica.

Ligue 1: il big match è PSG-Nantes, nelle zone basse chance vitale per Lille e Dijon
source photo: profilo Twitter OM

Con gli ultimi spareggi per il Mondiale di Russia 2018 ormai conclusi, ripartono i maggiori campionati calcistici europei e con essi la Ligue 1, che in questa stagione registra lo strapotere del Paris Saint-Germain. I parigini di Emery, per continuare a sognare, dovranno però battere il Nantes al Parco dei Principi, facendo leva su un collettivo forte ed in forma. Occhio, però, a quella vecchia volpe di Claudio Ranieri, che sta facendo davvero bene con i canarini. Potrebbe eventualmente approfittarne, invece, il Monaco, che in casa dell’Amiens dovrà però vincere senza troppi problemi. La neo-promossa, dal canto suo, cercherà di inanellare il quarto risultato utile consecutivo, che gli consentirebbe di respirare ancora senza scivolare nelle zone rosse. Discorso analogo poi per il Lione, che in casa e contro il Montpellier cercherà di vincere ancora e di mettersi definitivamente alle spalle un inizio di stagione altalenante e confuso. I ragazzi di Génésio sono favoriti, guai però a sottovalutare gli arcigni ospiti.

Novanta minuti tra “nobili”, inoltre, quello che vedrà il Bordeaux ospitare il Marsiglia, squadra al centro di un momento di forma molto positivo. I girondini, che invece devono fare i conti con ben tre sconfitte consecutive, proveranno a vincere la sfida, risollevando le proprie sorti in campionato. Vittorioso nello scorso turno, sfida casalinga difficile ma vitale per il LOSC Lille del loco Bielsa, impegnato contro un Saint Etienne in decisa flessione dopo un inizio scoppiettante. Difficile fare pronostici, di sicuro la sfida potrebbe essere ricca di goal ed emozioni. Praticamente obbligato a vincere, inoltre, anche il Nizza, che in casa del Caen cercherà un successo prezioso come ossigeno per allontanarsi dalle ultime posizioni di classifica, puntando magari ad un miracoloso posto in Europa. Difficile, ma non ancora impossibile. Molto in forma, proverà ad insaccare il quarto successo di fila il Rennes, in casa di uno Strasburgo voglioso di punti per puntare alla salvezza.

Scivolando nelle zone basse, vero e proprio aut-aut per il Metz, già lontano 8 punti dalla salvezza. I granata, in casa di un Tolosa difficilissimo da superare in casa, dovranno necessariamente inseguire un sogno, tramutando in realtà i contorni di un miracolo che non sembra sinceramente possibile date le premesse. Mai dire mai, comunque. Interessantissimo, invece, il turno che vedrà il Troyes sfidare il Dijon, match incerto ma che potrebbe regalare spunti interessanti dopo il triplice fischio. I padroni di casa partono favoriti, occhio però agli ospiti neo-promossi. Novanta minuti tra formazioni appaiate in classifica, Guingamp-Angers, collettivi ugualmente forti e che potrebbero dunque annullarsi l’uno con l’altro.

DI SEGUITO LE SFIDE DI GIORNATA:
17.11. 19:00 Lilla St. Etienne
17.11. 20:45 Amiens Monaco
18.11. 17:00 Paris SG Nantes
18.11. 20:00 Dijon Troyes
18.11. 20:00 Guingamp Angers
18.11. 20:00 Strasburgo Rennes
18.11. 20:00 Tolosa Metz
19.11. 15:00 Caen Nizza
19.11. 17:00 Lione Montpellier
19.11. 21:00 Bordeaux Marsiglia