Ligue 1 - Il Psg batte anche il Monaco, al "Louis II" finisce 2-1

La squadra di Emery passa anche contro i campioni in carica della Ligue1

Ligue 1 - Il Psg batte anche il Monaco, al "Louis II" finisce 2-1
twitter.com
Monaco
1 2
Psg
Monaco: Subasic; Glik, Jemerson, Raggi (Lopes, min.62); Tourè, Fabinho, Tielemans (Ghezzal, min.67), Jorge; Moutinho; Falcao, Keita (Sidibe, min.79). A disp: Benaglio, N'Doram, Carrillo, Diakhaby. All. Jardim
Psg: Areola; Dani Alves, Marquinhos, Silva, Kurzawa (Berchiche, min.69); Verratti, Rabiot, Draxler (Pastore, min.83); Mbappè, Cavani (Di Maria, min.83), Neymar. A disp: Trapp, Kimpembe, Meunier, Lo Celso. All. Emery
SCORE: 0-1, min. 19, Cavani. 0-2, min. 52, Neymar. 1-2, min. 81, Moutinho.
ARBITRO: Francois Letexier (FRA). Ammoniti Jorge (min. 9), Kurzawa (min. 25), Jemerson (min. 30), Neymar (min. 46), Tourè (min. 51), Berchiche (min. 92)
NOTE: Posticipo 14ma giornata di Ligue 1. Stadio "Louis II", Montecarlo.

Il Psg continua la sua marcia inarrestabile in vetta alla classifica con la vittoria per 2-1 sul campo del Monaco. Un successo ampiamente meritato ed eccessivamente risicato considerate tutte le occasioni costruite e sciupate dai capitolini. Parigini che sono scesi in campo con il classico 4-3-3 con Neymar, Mbappè e Cavani in attacco, e sono proprio questi tre a mettere in seria difficoltà la difesa monegasca, che capitola già al 19' per via del gol di Cavani su assist di Draxler. La reazione dei padroni di casa, schierati in campo con il 3-4-1-2 con Moutinho alle spalle delle punte Keita e Falcao, è nulla, infatti il Psg controlla il vantaggio senza patemi. Ad inizio ripresa i capitolini chiudono la contesa: fallo di Tourè su Neymar in area di rigore e brasiliano che dagli undici metri non sbaglia. A questo punto i parigini consolidano il doppio vantaggio costruendo continue chances da gol con i tre giocatori offensivi, ma alla prima opportunità il Monaco riapre la contesa grazie a Moutinho che da calcio di punizione beffa Areola. La rete che in teoria avrebbe dovuto rinvigorire i monegaschi, ha invece risvegliato i parigini che hanno controllato il 2-1 fino alla fine. Un successo che permette ai capitolini di conseguire il quattordicesimo risultato utile consecutivo in campionato, il diciannovesimo in tutta la stagione, mentre per i monegaschi è una sconfitta che li proietta a nove punti di distanza dalla vetta. 

Pronti, via ed il Psg sfiora il vantaggio: Neymar verticalizza per Mbappè che salta Subasic e col sinistro conclude in porta, ma il suo tiro si spegne incredibilmente sull'esterno della rete. I padroni di casa rispondono con Tielemans che serve Keita, il quale aggancia col sinistro e calcia col destro, ma il suo tiro si perde di pochi metri oltre la traversa. Su capovolgimento di fronte capitolini vicini al vantaggio: Mbappè crossa dalla fascia destra verso Draxler che colpisce in scivolata, ma la sua conclusione non impensierisce Subasic, in quanto la sfera si spegne di poco a lato. E' il preludio al gol che arriva al 19': Rabiot trova in area Draxler che col sinistro gira la sfera a Cavani, il quale con la punta anticipa Subasic spedendo la palla in fondo alla rete. I monegaschi reagiscono con Falcao, che s'incarica della battuta di un calcio di punizione da buona posizione, ma la sua esecuzione non si rivela particolarmente pericolosa, infatti la sfera si spegne di parecchi metri oltre la traversa. Al 42' i parigini sfiorano il raddoppio con Draxler che fa secco Traorè e col sinistro prova ad impensierire Subasic, che con il piede riesce a respingere la conclusione scoccata dal n.23 tedesco. Su quest'occasione per il calciatore teutonico si chiude la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo si apre con il Psg vicino al raddoppio: Mbappè allarga il gioco verso Cavani, che crossa al centro dove c'è Neymar che calcia di prima intenzione, ma il suo tiro s'infrange contro il palo e termina sul fondo. Due minuti più tardi nuova occasionissima per i parigini: Neymar verticalizza per Mbappè che prova il pallonetto, ma Subasic riesce a toccarla, poi Jemerson senza pensarci su spazza via la sfera. E' il preludio al gol che arriva centoventi secondi più tardi: Tourè spinge in area Neymar e per l'arbitro è calcio di rigore, dal dischetto si presenta lo stesso talento brasiliano che non sbaglia. Nonostante il doppio vantaggio gli uomini di Emery continuano ad attaccare con Draxler che serve Rabiot, il quale prova la conclusione dai 16 metri, ma il suo tiro non inquadra la porta e termina sul fondo. Al 69' si mette in proprio Mbappè con un'azione personale che lo vede entrare in area di rigore e da posizione defilata tentare una conclusione che si spegne ben oltre la traversa. Due minuti dopo l'ex Monaco si rende nuovamente pericoloso agganciando alla perfezione l'ottimo servizio di Neymar e tentando poi un pallonetto che però non beffa Subasic, il quale blocca la sfera e fa ripartire i suoi. I padroni di casa provano a costruire qualcosa ma vengono sempre presi di infilata dai parigini come al 75' con Cavani che prova a servire Neymar, ma il servizio viene intercettato da Jemerson, che quasi rischia l'autogol, infatti la sua deviazione termina contro il palo sinistro della porta difesa da Subasic per poi terminare sul fondo. Sul corner seguente schiaccia di testa Cavani, ma la sua incornata viene neutralizzata con un prodigioso intervento dall'estremo difensore avversario. All'81' a sorpresa il Monaco riapre la gara: calcio di punizione battuto da Moutinho e deviato da Mbappè, la palla assume una strana traiettoria che beffa Areola. A questo punto i padroni di casa riprendono coraggio rendendosi nuovamente pericolosi con Falcao, che va al tiro dal limite dell'area, ma la sua conclusione non impensierisce più di tanto Areola, che blocca la sfera senza patemi. Il Psg risponde con Di Maria, che prova ad andare a segno su calcio di punizione, ma la sua esecuzione viene neutralizzata in due tempi da Subasic. E' l'ultima emozione della partita che termina con la vittoria del Psg per 2-1.