PSG, Cavani medita l'addio

Il rapporto con Neymar è sempre più incrinato: i tifosi sono dalla sua parte, ma è probabile che il Matador emigri la prossima estate.

PSG, Cavani medita l'addio
PSG, Cavani medita l'addio | www.twitter.com (@ECavaniOfficial)

I tifosi hanno fatto chiaramente capire di essere dalla sua parte, ma la società ha fatto un investimento stellare e farà di tutto per difenderlo. Ecco perché Edinson Cavani non è mai stato così lontano dal Paris Saint-Germain. Durante l’ultimo turno di Ligue 1, quello casalingo contro il Dijon, Neymar ha voluto a tutti i costi battere il calcio di rigore – sul risultato di 7-0 – nonostante i fischi del pubblico, che voleva vedere il Matador sul dischetto, ad un passo dal diventare il miglior marcatore della storia del club. Questo è solamente l’ultimo esempio di una serie di vicende che hanno visto il brasiliano e l’uruguaiano uno contro l’altro: al di là delle continue smentite e della volontà di mostrare un gruppo coeso, nello spogliatoio la situazione è tutt’altro che pacifica. Tanto che la prima pagina dell’edizione odierna dell’Equipe è eloquente, definendo i due attaccanti su due pianeti differenti.

I tifosi sono chiaramente dalla parte di Cavani, perché, oltre alla manifestazione d’affetto mostrata in occasione del rigore contro il Dijon, non apprezzano particolarmente gli atteggiamenti da superstar di Neymar. I numeri del brasiliano però sono impressionanti: 15 goal in 15 presenze in campionato, 6 in 6 in Champions League ed un totale di 24 centri in 23 apparizioni, contando anche Coppa di Lega e Coppa di Francia, a cui si aggiungono anche 16 assist. Anche le statistiche di Cavani sono straordinarie, con i 20 centri in 20 presenze in Ligue 1 ed i 6 in Champions, che gli hanno fatto raggiungere quota 156 goal con la maglia del PSG, alla pari di Zlatan Ibrahimovic in testa alla classifica all time dei marcatori parigini. La situazione è sul punto di esplodere, ma la società ha il dovere di difendere l’ingente investimento fatto in estate per strappare Neymar al Barcellona, per il suo valore sia in campo che fuori, e contrariamente alle voci che vorrebbero un passaggio di O’Ney al Real Madrid la prossima estate – magari in cambio di Cristiano Ronaldo – Nasser Al-Khelaifi vuole farne il simbolo e l’uomo immagine che rappresenti in toto il club in giro per il mondo.

Quindi, è proprio Cavani a pensare all’addio: è praticamente impossibile che possa lasciare già a gennaio, ma senza dubbio le richieste fioccheranno la prossima estate. In Italia la Juventus è da sempre estimatrice del Matador ed il Corriere dello Sport rilancia una candidatura bianconera all’ingaggio dell’ex Napoli, mentre in Inghilterra diversi club sono pronti a soddisfare le richieste economiche di giocatore e PSG, senza dimenticare un possibile inserimento del Real Madrid: appuntamento dunque all’asta estiva.