Rileggi il live: Manchester United - Manchester City in risultato partita Premier League (4-2)

Rileggi il live: Manchester United - Manchester City in risultato partita Premier League (4-2)
Manchester United
4 2
Manchester City
Manchester United: (4-2-3-1) De Gea; Valencia, Smalling, Jones (76' Rojo), Blind; Carrick, Herrera; Mata (81' Di Maria), Fellaini (83' Falcao), Young; Rooney. A DISPOSIZIONE: Valdes, Rafael, McNair, Januzaj. All.: L. Van Gaal.
Manchester City: (4-2-3-1) Hart; Zabaleta, Kompany (46' Mangala), Demichelis, Clichy; Fernandinho, Toure; Navas (75' Lampard), Silva, Milner (63' Nasri); Aguero. A DISPOSIZIONE: Caballero, Kolarov, Fernando, Dzeko. All.: M. Pellegrini.
SCORE: 8' e 89' Aguero, 14' Young, 27' Fellaini, 67' Mata, 73' Smalling.
ARBITRO: M. Clattenburg. AMMONITI: 24' Milner, 34' Silva, 44' Kompany
NOTE: Gara valida per la 32esima giornata di Premier League, che si gioca a Old Trafford, Manchester, Inghilterra. Calcio d'inizio ore 17 italiane, ore 16 locali.

19.02 - Spettacolo volevamo, e spettacolo abbiamo avuto. 6 gol, intensità e ritmo. Un signor derby di Manchester, che alla fine ha visto uscire vincitore lo United. E ora godiamoci queste ultime 6 giornate. Per oggi è davvero tutto, un ringraziamento per l'attenzione da parte di Giorgio Dusi e da tutta la redazione di Vavel Italia.

18.59 - Ecco le reti arrivate nella ripresa:

18.56 - I Citizens perdono dunque il primo derby con Pellegrini in panchina, dopo quattro vittorie consecutive. La classifica vede ora il Chelsea a 73, con una partita da recuperare sul campo del Leicester, l'Arsenal a 66 e il Manchester United a 65, mentre resta a quota 61 il City. I Blues devono ancora andare a giocare sia sul campo dei Red Devils che sul campo dei Gunners.

18.54 - Chi resta indietro è il City, questo ci ha detto la partita: con l'Arsenal prova la fuga-Champions lo United, e chissà se si può puntare ancora più in alto. Una partita dominata, se si escludono i primi e gli ultimi 10 minuti, dove sono arrivati i due gol di Aguero. Ma la forza del nuovo United si è manifestata dal 10' all'80', con quattro gol, che portano le firme di Young, Fellaini, Mata e Smalling. E fanno volare i Red Devils.

18.51 - MANCHESTER SI TINGE DI ROSSO!!! FINISCE QUI, 4-2 ROTONDO DELLO UNITED SUL CITY!!! 

90+2' - Cerca la progressione e poi il sinistro Di Maria, ci mette le mani Hart.

90+1' - Valencia di tacco!!! Buon cross di Aguero, c'è solo il terzino a centro area, che mette fuori.

TRE DI RECUPERO! Prova a crederci il City!!

Zabaleta entra in area tutto solo dalla destra, la difesa resta immobile e Aguero va alla battuta solo a centro area: De Gea ci mette la mano, ma la palla sbatte sul palo ed entra in rete. Gol numero 100 in 158 partite in Premier League.

89' SERGIOOOOOOOOOOO AAAAAAAAAAGUEROOOOOOOOOO!!!!!! PROVA A RENDERE MENO AMARA LA SCONFITTA!!!

87' - Deve arrendersi Carrick per problemi fisici, ha lasciato il campo di sua spontanea volontà.

86' - Continua a pressare lo United, sulle ali dell'entusiasmo.

84' - Di Maria rischia di entrare in area tutto solo, viene fermato in extremis.

83' - Spazio anche per Falcao nel finale, esce Fellaini. E anche per lui è un'ovazione.

83' - Valencia in fuorigioco!!! Di Maria lo innesca in area con un pallone super, ma c'è l'offside. Rooney era solo in mezzo, pronto da servire.

82' - AGUERO COSA CERCA!!! Destro al volo difficilissimo, palla che esce neanche di tanto.

81' - Spazio in campo anche per Di Maria, lascia il campo tra gli applausi scroscianti di un Old Trafford in delirio. 

78' - Palla lunga ancora una volta per il City, molto prevedibile. Va in presa De Gea.

77' - Silva prova a cercare Aguero in profondità, ma Valencia chiude ancora con ottimi tempi. 

75' - Un cambio per parte adesso: nello United entra Rojo al posto di Jones, mentre il City sceglie Lampard per Navas, esaurendo i cambi.

Young batte la punizione col suo destro, palla tagliata al centro: Mangala sul secondo palo tiene tutti in gioco e salta la tattica dell'offside, Smalling TUTTO SOLO colpisce e batte Hart!!! UN CITY AMMUTOLITO!!!!!

73' - LA RIVINCITA DI SMALLING!!!!!!!!!!! LA RIVINCITA DI SMALLING!!!!!!!!!!!!!! ESPULSO ALL'ANDATA, IN RETE AL RITORNO!!!!!! LO UNITED DILAGA A OLD TRAFFORD, 4-1!!!! LA METTE SMALLING!!!!!!

73' - Si guadagna una punizione pericolosa Young, a sinistra fa a tratti quel che vuole lo United. 

71' - Lancio di Blind per Young un po' troppo lungo. Un raro errore di intesa tra i due nella partita. 

69' - Totalmente ferito il City, incapace di reagire: è lo United che attacca ancora!!!

Azione molto bella tutta di prima, Rooney manda in porta Juan Mata, che parte di poco in offside (ma era difficile da leggere sull'incrocio): l'ex Chelsea arriva davanti ad Hart e lo fredda con un tunnel, con calma olimpica!!! Ancora una difesa totalmente da rivedere quella del City, ma lo United ora vola, e il City vede il baratro!!!!

67' - JUAAAAAAAAAAAAAAAAAANNNNNNNN MAAAAAAAAAATAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!! LO UNITED VOLA!!!!!!!!! 3-1 UNITED, SEGNA LO SPAGNOLO!!!!!!!!!!!!! 

65' - Buona corsa di Mata che cerca un doppio uno-due, alla fine Clichy è pronto a chiudere. 

63' - Grande sponda di Demichelis!!! In area spazza via Fellaini però. L'idea del City era ottima.

63' - Resta giù Milner, volevano almeno un giallo per il fallo i giocatori del City. L'inglese lascia comunque il campo, dentro al suo posto Nasri. E occhio alla punizione.

61' - Prova ad aumentare la pressione offensiva ora il City, manovra avvolgente e a pieno organico.

59' SI MANGIA TUTTO YOUNG!!!!! Mata con un cross perfetto lo mette solo davanti al portiere ma lui di testa ci va MALISSIMO!!!! Non si capisce se fosse una sponda per Rooney o un tiro, ma in posizione regolare e a pochi metri dalla porta se l'è mangiato!!!!

58' - TOURE RIBATTUTO! Sinistro dal limite dell'ivoriano, che si sta caricando la squadra sulle spalle, su cui si immola Herrera.

56' - Malinteso offensivo per lo United, che gestisce però bene palla e non ha fretta.

54' - Clattenburg bravo a calmare gli animi per un braccio largo di Fellaini, un po' di tensione ma nessun cartellino. Non era comunque nulla di cattivo.

53' - HART CON UN DOPPIO MIRACOLO!!!! Prima sulla punizione di Rooney e poi su Carrick a botta sicura!!! MAMMA MIA!!! Poi la palla resta 30 secondi in area, confusione totale ma il City riparte, sprecando poi. UN MINUTO DI FOLLIA!!!

52' - Navas mette giù Mata, punizione dai 20-25 metri, occhio a Rooney...

51' - Rischia Demichelis sulla pressione di Young, alla fine guadagna una rimessa dal fondo.

50' - Clichy recupera palla e prova a ripartire, ma con un fallo. 

49' - Carrick protegge bene palla e si prende anche la punizione. Giocatore fondamentale per lo United. 

47' - GESTISCE MALE IL CITY! Palla al centro dove Silva e Aguero sono lenti e non calciano, era un'opportunità ghiotta. Poi Herrera anticipa Touré per il tiro al limite dell'area.

18.04 - SI RICOMINCIA A OLD TRAFFORD, PRIMA PALLA PER LO UNITED!

18.01 - Riprendono posto in campo le due squadre, con un cambi: Kompany non rientra in campo, prende il suo posto Mangala. Il capitano del City non stava bene già prima del match ed è anche stato ammonito per un brutto fallo. Ha fatto comunque fatica nel primo tempo.

17.58 - L'esultanza di Fellaini dopo il gol.

17.55 - Ecco le tre reti che stanno decidendo il match:

17.50 - Primo tempo che, diciamo così, si è lasciato guardare. Tre gol, diverse altre occasioni, ritmi altissimi e tanta intensità, quello di cui un derby di Manchester è degno. City in vantaggio con Aguero su dormita della difesa dello United, poi i ruoli si sono invertiti, e hanno segnato Young e Fellaini, i migliori, e non solo per i gol, nel primo tempo. Ma dietro, come detto, si balla tantissimo: ci aspettano ancora 45 minuti, e non sorprendiamoci se dovessero arrivare altri gol, anzi. Intanto la classifica ora vedrebbe l'Arsenal a quota 66, lo United a 65 e il City rimarrebbe fermo a 61.

17.47 - FINISCE IL PRIMO TEMPO!! 2-1 PER LO UNITED A OLD TRAFFORD!!!

45+2' - CONTROPIEDE PERFETTO dello United: Herrera orchestra, Rooney rifinisce, Valencia crossa con l'esterno ma Zabaleta è pronto a chiudere su Fellaini.

45+1' - UNA SPONDA DI TROPPO PER LO UNITED! Vicino al terzo gol: cross di Mata, sponda di Fellaini per Rooney, che non tira e serve l'inserimento di Carrick, sbagliando. Doveva tirare.

DUE DI RECUPERO!!

44' - GIALLO PER KOMPANY, ma che affarone... Poteva quasi starci il rosso, intervento col piede abbastanza a martello diretto su Blind. Si è preso un minuto buono Clattenburg per decidere il colore del cartellino insieme all'assistente.

43' - VALENCIA CON UN'AZIONE DIFENSIVA SPLENDIDA. L'ecuadoreno fiuta il pericolo in contropiede e va a chiudere Aguero in diagonale nel 2-contro-1, c'era Silva in mezzo, ma Valencia con una diagonale di 40 metri evita il passaggio al centro.

42' - Jones di personalità con una finta di corpo manda Navas a vuoto. Ha rischiato sulla pressione.  

41' - Un paio di errori di troppo ora da entrambe le parti. Lo United continua a passare da sinistra, dalla velocità di Young.  

39' - MILNER FUORI DALLO STADIO!! Cambia lato il City passando per Fernandinho, l'inglese avrebbe la chance di battere a rete dal limite dell'area ma calcia malissimo, mandando la palla molto ben oltre la traversa.

37' - De Gea fondamentale per lo United: da appoggio ai compagni in difficoltà e gioca a tratti da ultimo uomo, neanche da portiere.

35' - Confusione in area del City, ma era tutto fermo per fuorigioco. Rooney aveva un grande opportunità per concludere.

34' - Si prende il giallo anche Silva, entrata in ritardo su Mata.

33' - O MAMMA MIA! Toure con un pallone fantascientifico in profondità per Aguero, De Gea DA LIBERO esce e spazza, anticipando di un nulla il Kun!

32' - Fallo di Jones su Milner a centrocampo, prova a guadagnare di nuovo metri il City, che ora si guadagna un corner.

30' - City ora in difficoltà, cerca di addormentare un po' la partita ora lo United. 

Young è ancora protagonista, stavolta con l'assist: cross tagliato di destro sul secondo palo dove c'è il belga, leggerissimamente in fuorigioco, forse con la spalla, ma Clichy si fa prendere alle spalle e per Fellaini è un gioco da ragazzi appoggiare la palla in porta di testa!! Quinto gol stagionale per il numero 31 e rimonta completata!!! Tre gol in neanche mezz'ora, manca ancora un'ora di gioco!!! 

27' - MAAAAAAAAAAAAROUAAAAAAAANEEEEEEEEEEE FEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEELLAINIIIIIIII!!!!!!!!!!!!! MA CHE PARTITA E'?!?!?! LA RIMONTA DEL MANCHESTER UNITED!!!!! VA SOTTO IL CITY, DELIRIO A OLD TRAFFORD!!!!

25' - Buona torre di Fellaini sulla punizione, nessun compagno però la può raccogliere.

24' - Giallo per Milner, fallo su Herrera. Primo ammonito del match.

23' - Pericolo da corner: Aguero cerca la conclusione al volo da fuori, Valencia è bravo a opporsi col corpo.

22' - Ottimo pallone a scavalcare la difesa per Milner, difesa United ferma e che sbaglia il fuorigioco: deve uscire De Gea per salvare! 

20' - ANCORA CITY!! Clichy trova spazio sulla sinistra e mette al centro per Aguero sul primo palo, Jones chiude e poi in tre impediscono a Silva di continuare l'azione.

18' - Buon taglio di Milner, Jones è pronto a chiudere. Silva a tratti un artista per come dialoga nello stretto coi compagni e per come li sa trovare.

17' - Reazione e controreazione, si è riversato in avanti il City, alzando la pressione sui portatori di palla. Rischia tantissimo Herrera.

Ancora una difesa rivedibile: De Gea era uscito lungo per anticipare Aguero in contropiede, da lì si è subito sviluppata l'azione. Cross basso al centro, taglio perfetto di Young che arriva sul secondo palo e, dopo aver visto il primo tiro ribattuto, è reattivo e la mette dentro!!! Pareggio a Old Trafford, che spettacolo!!!

14' - AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAASHLEYYYYYYY YOOOOOOOOOOOOUUUUUUUUUUNG!!!!!!!!!!!!! HA GIA' PAREGGIATO LO UNITED, ORGOGLIO RED DEVILS!!!! MAMMA MIA COSA STIAMO GUARDANDO!!!!!

14' - Batte male Mata, troppo corto. 

13' - Ancora un fallo di Clichy, Clattenburg lo minaccia nuovamente, ma se la cava ancora il francese. La prossima non sarà perdonata. Punizione United dalla destra.

12' - Batte Silva, è uno schema che non riesce, la sponda di Demichelis non è perfetta.

12' - Fallo di Herrera su Fernandinho, punizione ai 30 metri. Touré la sta sistemando, ma difficile pensare di andare in porta...

10' - Cerca di ragionare lo United e di non farsi prendere dal panico, ma non trova sbocchi.

Milner serve Silva sul taglio dalla sinistra, in quattro dello United stanno fermi a guardare: lo spagnolo tocca al centro dove a pochi passi, in piena area piccola, c'è Aguero, ed è un gioco da ragazzi segnare!! Torna al gol il Kun, mancava dal 21 febbraio in campionato, più di 450 minuti!! CHE INIZIO DEL CITY!!!!

8' - SERGIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO AAAAAAAAAAAAAAAAAGUEROOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!! RITROVA IL GOL, ALLA PARTITA PIU IMPORTANTE, NEL MOMENTO PIU IMPORTANTE!!!!!! IL CITY PASSA IN VANTAGGIO A OLD TRAFFORD!!!!!

7' - SALVA CARRICK, CHE INIZIO!!! Su azione da corner è Toure che in area ha la possibilità di calciare, ma il mediano si immola e in scivolata ferma subito il tiro dell'ivoriano!!! 

6' - DE GEA SU NAVAS!! Sbaglia il fuorigioco la linea dello United, Navas da destra si invola verso De Gea, calcia basso l'ex Siviglia e il portiere dei Red Devils respinge!!! 

5' - Cross basso di Navas in area, in una porzione di campo dove c'è il solo Smalling.

4' - Prova a sfondare da sinistra Aguero, Smalling tiene bene e spazza.

3' - HART in uscita bassa! Palla filtrante leggermente lunga per Rooney, il portiere inglese ha ottimi tempi e la fa sua.

2' - Brutta entrata di Clichy, in ritardo su Mata. Non se la sente di ammonirlo subito Clattenburg, ma il fallo era da giallo.

1' - Pressa subito alto lo United!

17.00 - SOTTO LA PIOGGIA AD OLD TRAFFORD, SI COMINCIA!!!! Primo pallone per il Manchester City.

16.58 - Atmosfera davvero favolosa per una partita che promette grandissimo spettacolo e tanti gol.

16.56 - CI SIAMO!!!! Entrano in campo le due squadre!!

16.53 - Cielo grigio sopra a Old Trafford, ci penseranno le due squadre a dare spettacolo in campo.

16.50 - Pochissimi minuti al fischio d'inizio della sfida! Calcio d'inizio alle 17. Arbitrerà Mark Clattenburg.

16.44 - Il riscaldamento dei Citizens.

16.40 - Nel frattempo un aggiornamento: il Chelsea, impegnato nel match delle 14.30 sul campo del QPR, ha vinto 1-0 grazie a un gol di Fabregas a soli due minuti dalla fine. Si fa dunque ancora più complicato il pensiero di City e United di rientrare nella corsa al titolo, sempre più indirizzato verso Stamford Bridge.

16.38 - Le squadre sono in campo per il riscaldamento pre partita. Va riempiendosi Old Trafford, pochi i dubbi sul fatto che tra 20 minuti circa sarà tutto esaurito.

16.33 - Interessante analizzare il costo delle due squadre: i dati sono relativi alle formazioni utilizzate nell'ultima partita di campionato.

16.30 - Uno degli uomini più attesi oggi è sicuramente Aguero: il Kun non segna in Premier League dal 21 febbraio (5-0 al Newcastle) e in assoluto con la maglia del City dal 24 febbraio, quando il Barcellona espugnò l'Etihad nella gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League.

16.26 - Una tipica giornata inglese a Old Trafford oggi. Le squadre sono pronte a scendere in campo per il riscaldamento al teatro dei sogni.

16.23 - Ecco il team sheet della gara.

16.20 - Opta per il 4-2-3-1 anche Manuel Pellegrini, come già annunciato. Assenti annunciati Jovetic e Bony, mentre Kompany recupera e gioca dal primo minuto al centro della difesa, insieme però a Demichelis e non a Mangala, come era previsto. Questo è l'unico cambio rispetto alla formazione annunciata nei giorni scorsi, con Nasri in panchina e Milner titolare.

(4-2-3-1) Hart; Zabaleta, Kompany, Demichelis, Clichy; Fernandinho, Toure; Navas, Silva, Milner; Aguero. A DISPOSIZIONE: Caballero, Mangala, Kolarov, Fernando, Nasri, Lampard, Dzeko. All.: M. Pellegrini.

16.15 - Comunichiamo le formazioni ufficiali, partendo dall'undici dei padroni di casa: Van Gaal non cambia nulla rispetto alla formazione prevista alla vigilia, confermando il 4-2-3-1 con gli esclusi eccellenti Falcao (che ormai è abituato alla panchina) e Di Maria. In difesa c'è Smalling insieme a Jones.

(4-2-3-1) De Gea; Valencia, Smalling, Jones, Blind; Carrick, Herrera; Mata, Fellaini, Young; Rooney. A DISPOSIZIONE: Valdes, Rafael, Rojo, McNair, Januzaj, Di Maria, Falcao. All.: L. Van Gaal.

Buon pomeriggio a tutti da Giorgio Dusi e da Vavel Italia, e benvenuti a questa diretta scritta live e di Premier League. Di big match ce ne sono indubbiamente tanti, e alcuni di essi sono sentitissimi, ma probabilmente, ad oggi, nessuno supera la stracittadina a cui assisteremo oggi: è Manchester United contro Manchester City, dal teatro dei sogni, da Old Trafford, per la giornata numero 32 di Premier League.

La classifica vede le due squadre inseguire la qualificazione diretta in Champions League, dato che il Chelsea capolista appare piuttosto lontano. Salvo ribaltoni, l'obiettivo comune è il secondo posto, attualmente occupato da un Arsenal in piena forma e reduce da 8 vittorie consecutive. Alle spalle provano a premere il Southampton e anche il Liverpool, in campo domani sera nel monday night. Questa la situazione attuale:

Un derby mai banale quello di Manchester, un derby che un tempo era il derby tra il dream team rosso e i perdenti blu, che però nel 1974 condannavano i Red Devils alla storica retrocessione con il gol dell'ex più famoso della storia del calcio inglese, il tacco velenoso di Dennis Law, che ancora a distanza di più di 40 anni fa sorridere i tifosi Citizens, in una gara che per un City, che galleggiava a metà classifica, non valeva nulla.

I tempi sono cambiati nell'ultimo decennio, con l'arrivo di Mansour alla proprietà degli Sky Blues. Eppure, i primi derby del City "arabo" sono pieni di bocconi amari: a cominciare dallo spettacolare 4-3 del 2009, il derby del traditore Tevez, campione d'Europa con i Red Devils e convinto dai petroldollari a diventare un Citizen. Altra beffa nel 2011, in un derby vinto dallo United per 2-1, con uno dei gol più belli della storia della Premier League, sicuramente il più bello della storia di questo derby: la sontuosa rovesciata di Wayne Rooney, una rovesciata definita perfetta anche da Ferguson, che definì quel gol "il più bello mai segnato a Old Trafford".

Ma la vendetta Citizens era lì dietro l'angolo: 23 ottobre 2011, è il derby dello storico 6-1 a domicilio, il derby del "Why always me" di Balotelli, il derby dello scacco matto di Roberto Mancini alla leggenda Ferguson, il derby che ha reso il Mancio una leggenda Blue. E' la stagione del ritorno al titolo del City, quello della rimonta inutile dei Red Devils, con tanto di finale thrilling: lo United espugna comodamente la tana del Sunderland, ma quello che accade al "City of Manchester" ha dell'incredibile: un caparbio Qpr, alla ricerca di punti-salvezza, è clamorosamente avanti 2-1 allo scoccare del 90', ma un clamoroso uno-due firmato Dzeko-Aguero, ai minuti 92 e 94 regala la Premier al City di Mancini, che torna sul trono inglese dopo 44 anni, e mai come allora i vicini sono stati tanto rumorosi.

Ecco in grafica le statistiche storiche della gara, una partita che fa sempre storia a se:

 

Oggi le due squadre non lottano per il titolo, e probabilmente è anche esagerato parlarne, anche se un piccolo lumicino resta comunque acceso, nonostante la fiamma sia molto lenta. Oggi una delle due potrebbe definitivamente dire addio alle speranze di titolo in caso di sconfitta, poichè rischierebbe di precipitare, con una doppia cifra di distanza dalla capolista.

Il Manchester United vive un buon momento, viene da una buona serie di vittorie, cinque attualmente, di cui due molto pesanti: quella in casa contro il Tottenham (3-0 senza appello, risultato maturato già prima dell'intervallo) e quella sul campo del Liverpool, in una classica del calcio inglese, 2-1 grazie a una doppietta di Mata. Una serie di vittorie che fa aumentare i rimpianti soprattutto per la pessima partenza: normale in un certo senso che Van Gaal ci mettesse un po' a trovare la giusta dimensione, un po' meno normali sono stati alcuni esperimenti quali Rooney in mediana. Alla fine il 4-2-3-1 si è rivelata la soluzione migliore, e Wazza ha ritrovato il suo ruolo da prima punta.

L'altalena del City invece non sembra davvero volersi fermare, i risultati alterni ottenuti non lasciano ben sperare in vista della sfida. Si parte dal presupposto che lo United in casa ha il miglior rendimento della Premier League (13 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte): un trend inversamente proporzionale a quello in trasferta dei Citizens, reduci da ben tre sconfitte consecutive lontano dall'Etihad. Insomma, o si cambia marcia, o si rischia l'imbarcata, perchè lo United non perdona. La squadra non gioca più come faceva fino a gennaio: il punto di svolta è stata la sconfitta casalinga con l'Arsenal, unita all'eliminazione in Champions per mano del Barcellona. Da lì è cominciato il declino. E pensare che la squadra di Pellegrini sembrava essere l'unica a potersi giocare il titolo col Chelsea... Oggi deve invece inseguire, e attualmente è al quarto posto.

Dovrebbe cambiare molto poco Van Gaal rispetto alle ultime uscite, riproponendo il 4-2-3-1 che ha portato ottimi risultati. Gli indisponibili non sono pochi, e in cima alla lista ci sono lo squalificato Evans e l'infortunato Van Persie, mentre sono in dubbio Smalling e Shaw. Tra i pali ci sarà dunque David De Gea, davanti a lui la linea a quattro formata da Valencia e Blind in fascia, mentre al centro giocherà sicuramente Jones, con uno tra Smalling e Rojo: l'inglese è favorito, ma come detto non sta benissimo. Herrera e Carrick guideranno il centrocampo, con Fellaini più avanzato, quasi da trequartista. Ai lati dell'unica punta Rooney agiranno Mata e Young.

Non può disporre di Jovetic e Bony invece Manuel Pellegrini, e questa carenza di alternative in attacco lo dovrebbe orientare verso il 4-2-3-1, con ovviamente il Kun Aguero nel ruolo di unica punta. Alle sue spalle dovrebbero agire Jesus Navas (che vive un momento abbastanza negativo), David Silva e Milner, favorito su Nasri. Mediana con pochi dubbi: saranno Yaya Toure e Fernandinho a gestire i palloni in mezzo al campo. Qualche timore invece dietro, perchè Kompany non sta benissimo, ma dovrebbe comunque farcela: il capitano sarà supportato al centro da Mangala, con Zabaleta e Clichy sugli esterni. Tra i pali, ovviamente, Joe Hart.

Non ha usato mezzi termini Louis Van Gaal alla vigilia della partita, infiammando subito l'atmosfera: l'allenatore olandese ha dichiarato di temere più l'Aston Villa dei cugini. "Il Villa era molto difensivo, ma non mi aspetto che loro giochino così difensivamente, allora c’è bisogno di tanta concentrazione in difesa. Un lancio lungo è più difficile da difendere. Ma contro il City non mi aspetto molti lanci, è per questo che ho meno timore, nonostante abbiamo perso all’andata".

Proprio all'andata ha pensato, quando perse 1-0 e terminò in 10, con l'espulsione di Smalling: "Ho iniziato la preparazione parlando dei cartellini rossi, non di quello di Smalling. Raccomando sempre che in questo tipo di partite dobbiamo controllare le nostre emozioni. Abbiamo subito 5 espusioni, è un record nella mia carriera di allenatore, e non va bene. Controllare le emozioni è un talento. Bisogna avere molti talenti per essere un giocatore professionista e si sa che quando si ha già un cartellino giallo sul groppone non bisogna commettere un altro fallo e ricevere il secondo cartellino. E’ necessario esserne consapevoli, ma anche questo è un processo che si impara".

Ostenta sicurezza anche Manuel Pellegrini, che non vuole temere l'avversario: "Ho esperienza, non sono mai stato un codardo e non ho mai vuto paura. Non penso al mio futuro, non è importante, ora penso solo alla partita contro lo United. Dobbiamo migliorare perchè non stiamo vincendo, nonostante siamo la squadra che attacca di più, che ha più possesso palla e che concede meno occasioni".

Il momento è negativo, ma l'ingegnere cileno non vede problemi: "Penso che i giocatori sono felici del modo in cui lavoriamo e del nostro modo di giocare, non vedo alcun problema all'interno del gruppo. Non si sa mai cosa accadrà ad agosto o a fine stagione ma, se me lo chiedete, vi dico che non ho paura perchè sono convinto che siamo sulla strada giusta, nonostante il brutto momento. Dobbiamo migliorare però un sacco di cose. Non stiamo sbagliando troppo, ma tocca migliorare. Ho analizzato tutte le nostre partite e abbiamo sempre il controllo del gioco. Non ho visto grandi salvataggi di Joe Hart. Difendiamo bene ma dobbiamo migliorare i nostri movimenti perchè giochiamo sempre con otto, nove, dieci uomini dietro la palla. Dobbiamo creare più occasioni, più di quante ne facciamo già".