Delph ha cambiato di nuovo idea: va al City, è ufficiale

Altro ripensamento dell'ormai ex capitano dell'Aston Villa: aveva inizialmente rifiutato il Manchester City, dichiarando amore e lealtà ai Villans. Ieri, invece, l'ufficialità del passaggio ai Citizens

Delph ha cambiato di nuovo idea: va al City, è ufficiale
Delph ha cambiato di nuovo idea: va al City, è ufficiale

From villain to hero e viceversa. Questo il percorso che Fabian Delph ha effettuato in meno di una settimana. Il centrocampista della Nazionale inglese è un nuovo giocatore del Manchester City per 11.5 milioni di euro. Fin qui tutto ok? La notizia rientra nella norma.

Il sensazionale sta in quanto successo qualche giorno fa: il City pensa a Delph come naturale sostituto di Milner, perso a 0 quest'estate. Mezzala di professione, capace di giocare anche in un centrocampo a due così come esterno tattico del 4-2-3-1. Proprio come il giocatore ormai al Liverpool. L'offerta all'Aston Villa era stata reputata consona. Il capitano è praticamente un nuovo giocatore dei Citizens, fa le visite mediche, ma a far tentennare il giocatore arriva - dal nulla - Micah Richards. Al nuovo acquisto dell'Aston Villa Delph chiede consiglio. L'ex Fiorentina risponde a mezzo stampa:

"Ogni giocatore vorrebbe giocare ai livelli più alti. Non so se giocherà in Champions ma se deve andare al City a fare il giocatore di contorno io gli consiglio di non andare. Milner, pur giocando in 6-7 posizioni, premeva per andarsene. Se riceverà rassicurazioni sull'impiego a quel punto la decisione spetterà a lui. Non gli sto dicendo di non andare al City, perché se giocherà bene potrà anche avere continuità. Ad essere sincero sì, Delph mi ha chiesto qualche dritta ma ho preferito non esprimermi".

Il trasferimento traballa. L'11 Luglio arriva l'annuncio: Delph, 25 anni, rimane all'Aston Villa. "Non me ne vado, rimango qui e non vedo l'ora cominci la stagione. Sono una persona leale, da questo gesto spero si capisca che tipo di persona sono. Amo il club, adoro essere qui e darò il 100% in tutto quello che farò. Questa è la mia squadra". Insomma, dichiarazioni d'amore, legame che diventa sempre più forte con l'Aston Villa (con cui tra l'altro  aveva firmato un rinnovo la scorsa stagione), clamoroso smacco al City e buonanotte a tutti.

Quei "tutti" vanno a nanna, Delph fa finta di rimboccarsi le coperte e rimane sveglio. Il City non ha mollato: l'accordo con l'Aston Villa non cade, con Delph si torna a discutere. I Citizens mettono sul piatto un quiquennale da 100.000 sterline a settimana, quasi 7 milioni di euro all'anno, e probabilmente le famose rassicurazioni sull'impiego. Delph cambia di nuovo idea.

Alle 20.04 di ieri sera il Manchester City annuncia il suo acquisto. Stessa somma, (probabilmente) nuove prospettive. Queste le parole dell'ex giocatore del Leeds, da dove arrivò all'Aston Villa nell'estate del 2009 per 9.5 milioni di euro.

"La mia decisione iniziale di rimanere all'Aston Villa era fatta in base ai sentimenti che provo per il club e non alle opporunità che mi si stavano presentando. Lasciare l'Aston Villa è la decisione più dura che io abbia mai dovuto prendere. Sono stato benissimo lì e mi sono fatto grandi amici. Sarò sempre grato al club, che mi ha permesso di giocare in Premier League. Diventare capitano dell'Aston Villa è stato un grande onore per me, ed ho preso la responsabilità davvero sul serio. L'anno scorso ho firmato un rinnovo perché non avevo intenzione di lasciare il club. Ora sono eccitato per il mio futuro al City. Voglio aiutare la squadra a vincere nei prossimi anni".

Il 25enne lascia l'Aston Villa dopo 134 presenze, 8 gol ed 8 assist. Con l'Inghilterra Delph ha invece sommato 6 presenze.