Manchester City - Chelsea 3-0, Premier League 2015/16: Aguero, Kompany e Fernandinho ammutoliscono Mourinho

Manchester City - Chelsea 3-0, Premier League 2015/16: Aguero, Kompany e Fernandinho ammutoliscono Mourinho
Diretta live Manchester City - Chelsea
Manchester City
3 0
Chelsea
Manchester City: (4-2-3-1) Begovic; Ivanovic, Cahill, Terry (46' Zouma), Azpilicueta; Ramires (64' Cuadrado), Matic; Willian (79' Falcao), Fabregas, Hazard; Diego Costa. A DISPOSIZIONE: Blackman, Mikel, Loftus-Cheek, Remy. All.: J. Mourinho.
Chelsea: (4-2-3-1) Hart; Sagna, Kompany, Mangala, Kolarov; Yaya Toure, Fernandinho; Navas (65' Nasri), Silva, Sterling (79' Demichelis); Aguero (83' Bony). A DISPOSIZIONE: Caballero, Zabaleta, Clichy, Iheanacho. All.: M. Pellegrini.
SCORE: 31' Aguero, 79' Kompany, 85' Fernandinho
ARBITRO: Martin Atkinson. AMMONITI: 33' Kompany, 45+1' Fernandinho, 48' Ivanovic, 51' Touré, 81' Hazard, 90+1' Mangala.
NOTE: Gara valida per la seconda giornata di Premier League 2015/16 che si gioca all'Etihad Stadium di Manchester, Inghilterra. Calcio d'inizio ore 17 italiane, ore 16 locali.

19.04 - Per quanto riguarda noi, abbiamo concluso. Giorgio Dusi e Vavel Italia vi ringraziano per l'attenzione e vi danno appuntamento ai prossimi grandi eventi sportivi, senza dimenticarci il Monday Night di domani sera tra Liverpool e Bournemouth.

19.03 - Il City vola dunque a punteggio pieno, due vittorie per 3-0 nelle prime due uscite. Assolutamente da rivedere il Chelsea, fermo a un punto e con cinque gol subiti, troppi per una squadra di Mourinho.

19.00 - I due gol della ripresa, quello di Fernandinho che chiude, anticipato da quello di Vincent Kompany.

18.58 - Dopo un primo tempo di altissimo livello offensivo, il City propone una ripresa con un impianto difensivo perfetto, Mangala e Kompany sono assolutamente perfetti e gestiscono meravigliosamente la retroguardia. Da segnalare anche un perfetto centrocampo. Ma è onestamente difficile fare un nome di chi abbia giocato male tra gli Sky Blues. Vale esattamente l'opposto per il Chelsea, solamente Begovic offre una prestazione degna di nota (potevano esser tranquillamente cinque i gol della squadra di Pellegrini). Bene Hazard nella ripresa, malissimo nel primo tempo.

18.54 -  E FINISCE QUA!!! IL MANCHESTER CITY DISTRUGGE IL CHELSEA DI MOURINHO, 3-0 SENZA ALCUN APPELLO!!

90+3' - PORTA MALEDETTA PER IL CHELSEA!!! PALO DI DIEGO COSTA SU UN CROSS TAGLIATO DI HAZARD, POI HART RESPINGE ALLA GRANDE SULLA BOTTA DI FALCAO!!!

90+1' - Mangala, stendendo Falcao, si prende un giallo per coprire un errore di Kompany. Forse la prima imprecisione della difesa di Pellegrini.

TRE MINUTI DI RECUPERO!!! Partita che oramai ha molto poco da dire....

88' - Prova Cuadrado a mettersi in proprio, un paio di buoni dribbling seguiti da una conclusione di sinistro in area troppo molle e centrale. Vita facilissima per Hart.

85' - FEEEEEEEEEEEEEEEEERNAAAAAAANDINHOOOO!!! SENTE L'ODORE DEL SANGUE, COME UN VERO KILLER!!!!! CHELSEA DEVASTATO TOTALMENTE, NON RIESCE A USCIRE!!! Diagonale perfetto del Brasiliano, dritto per dritto imprendibile col collo pieno!!! E il City dopo il sigillo sulla busta contenente i tre punti mette pure l'indirizzo dell'Ethiad!!! 

83' - Arriva il momento dell'ovazione per Aguero, esausto ma ancora una volta decisivo! Dentro al suo posto Bony.

82' - BOTTA DI TOURE dalla distanza, Begovic si allunga e respinge. Chelsea totalmente impallato. Ci prova anche Nasri con troppa fretta, palla probabilmente fuori dallo stadio!

81' - Ed ora al Chelsea serve un miracolo vero e proprio! Ammonito Hazard per fallo su Touré.

79' - VINCEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENT KOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOMPANY!!!!!!! L'UOMO DEI GOL PESANTI, IL CAPITANO!!!! SECONDO GOL CONSECUTIVO!!!! STACCA SOPRA A IVANOVIC SU CORNER, UN BACIO AL PALO E PALLA IN RETE PER IL 2-0!!!!! IL MANCHESTER CITY METTE UN SIGILLO SULLA PARTITA!!!!

78' - Splendido il modo in cui il City palleggia e combina sulla sinistra!! Intanto Sterling lascia il campo a Demichelis. Da capire se passerà a cinque o metterà Demichelis a centrocampo in un 4-3-3. Dentro anche Falcao nel Chelsea, esce Willian!! 4-2-2-2 per Mou! 

75' - Zouma provvidenziale a spazzare un cross di Sterling arrivato dopo una bella azione personale: Cuadrado prova a ripartire ma Kolarov, oggi strepitoso, gli toglie palla in scivolata!! Che partita.

74' - Cuadrado cerca un cross totalmente sballato. Irriconoscibile il colombiano da quando veste il blu del Chelsea.

73' - Contrasti pazzi e durissimi in mezzo al campo, il City si difende con le unghie e con i denti! 

70' - HART SALVA TUTTO SU HAZARD!!! DETERMINANTE!!! Contropiede 3vs3 per il Chelsea, Hazard la mette per Diego Costa che si allarga, finta e chiude il triangolo: il belga a botta sicura, ostacolato da un grande Mangala oggi, calcia centrale e trova il portiere inglese!! Finalmente HAZARD!! 

68' - Aguero scatenato, scatenato!! Prova lo slalom, se ne porta a spasso quattro ma al momento di calciare vede il suo tiro ribattuto. 

65' - AGUERO ANCORA!!! Mancino dal limite con troppo spazio, ma perde il piede d'appoggio e scivola!! Palla larga non di molto!!! Intanto anche Pellegrini si gioca la prima sostituzione, Nasri rileva Jesus Navas!

64' - Secondo cambio per Mourinho: esce Ramires, dentro, un po' a sorpresa, Juan Cuadrado! Fabregas scala vicino a Matic e Willian va al centro. 

62' - Super City in difesa, sembra veramente un'altra squadra. Impianto difensivo perfetto oggi. Tiene e cerca di far male in ripartenza.

61' - Destro secco di Touré, dopo aver rinunciato a un paio di buone chances: Begovic la tiene. Tiro troppo centrale. 

58' - Cambiato ora il leitmotiv della gara: il Chelsea preme di più, City che aspetta e prova a ripartire, non riuscendo per ora a pungere. 

54' - Si sta accendendo Hazard!! Ricicla un buon pallone e si guadagna una punizione da cui non scaturisce nulla. In precedenza da segnalare un corpo a corpo a terra tra Mangala e Diego Costa. 

51' - E intanto giallo per Touré, che ha steso proprio Ramires a centrocampo.

50' - RAMIRES SEGNA, MA C'E' FUORIGIOCO!!! Palla filtrante deliziosa a scavalcare la difesa, il brasiliano controlla in area e segna davanti ad Hart, ma il guardalinee ha la bandierina alzata!!! Di una spalla forse avanti, chiamata più che al limite!!!

49' - UN MEZZO FLIPPER IN AREA!!! Ma se la cava alla fine il Chelsea dietro!!

48' - Punizione per il City!! Ivanovic stende Sterling appena fuori area sull'out ancora di sinistra, giallo per lui. Ha rischiato tantissimo il serbo.

47' - Subito una mezza occasione per il City! Cross di Kolarov su punizione sul secondo palo, Mangala per poco non ci arriva.

18.06 - COMINCIA LA RIPRESA ALL'ETHIAD!!

18.05 - Mourinho effettua il primo cambio della partita: esce a sorpresa John Terry, entra al suo posto Zouma.

18.03 - Ed ecco il momento chiave del primo tempo, il momento del gol:

18.00 - L'esultanza del Kun Aguero:

17.55 - Il colpo da biliardo che sta decidendo la gara. El Kun Aguero.

17.53 - Dal punto di vista del risultato, nulla da dire. Anzi, una cosa sì: se il City fosse avanti 2-0, nessuno avrebbe da ridire. Gli Sky blues hanno dominato il primo tempo, creando almeno sette buonissime palle gol, quattro sventate grazie a un Begovic straordinario, tranne che per un'uscita a vuoto su Mangala. Per il resto il bosniaco non sta facendo rimpiangere Courtois. Il Chelsea totalmente da rivedere: dietro soffre clamorosamente, davanti crea pochissimo. Attenzione anche al nervosismo nel finale però, sono piccoli aspetti che possono cambiare la gara.

17.50 - PER ATKINSON SI E' VISTO ABBASTANZA IN QUESTI PRIMI 45 MINUTI!! FINISCE IL PRIMO TEMPO, CITY IN VANTAGGIO E CHELSEA INFEROCITO!!

45+5' - Copertura di Willian su Silva a centro area da centrale difensivo, ottimo lavoro del brasiliano. Ritornano in campo i due feriti.  

45+4' - Diego Costa col turbante, sanguinante e arrabbiatissimo, Cahill col naso tamponato dal cotone. Si riprende a giocare.

45+1' - Giallo anche per Fernandinho, che salta col braccio aperto colpendo in pieno Diego Costa! Soccorsi anche per lo spagnolo di origine brasiliana, mentre Cahill sanguina dal naso in panchina. Chelsea incerottato.

Due minuti di recupero all'Etihad!

44' - PROPRIO MANGALA VA VICINISSIMO AL RADDOPPIO!!! Kolarov dalla sinistra mette al centro la punizione, Begovic insicuro in uscita e anticipato dal francese: palla larga di un nulla!! E occhio perchè ora Cahill è a terra, ha ricevuto un pugno dal proprio portiere!! Mourinho preoccupato in panchina. 

42' - BOTTA DI FABREGAS, PALLA LARGA!! Buona azione dei Blues finalmente, Hazard conduce. Da segnalare un ottimo Mangala, padrone della sua area: il francese sembra un altro giocatore rispetto a quello insicuro dello scorso anno.  

37' - Kolarov un pendolino a sinistra, partita perfetta la sua! Sterling lo serve, Ivanovic si immola e mette in corner! Che City, Chelsea ammutolito.

35' - STERLING IN CIELO! Navas tiene in campo un buon lancio di Mangala, Aguero serve l'inglese al limite che prova la botta, disturbato, calciando alto!

33' - Reazione immediata e rabbiosa del Chelsea, Kompany stende Diego Costa e si prende il primo giallo della gara!

31' - EEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEELLLLL KUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUNNNNNNNNNN!!!!!! SERGIOOOOOOOOOOO AAAAAAAAAGUERO!!!!!!!!!!! UN GOL MO-STRUO-SO!!!!! PAZZESCO KUN, PAZZESCO KUN!!!!!!!! Dopo un'azione di un minuto, Aguero in area combina nello strettissimo con Toure e dopo aver difeso palla da quattro sfonda il muro blu con un sinistro da biliardo!!! Incolpevole Begovic stavolta!!! CITY IN VANTAGGIO!!! 

29' - Salva Matic a centro area, ancora un ottimo Navas a destra sfonda e crossa, c'è il serbo che anticipa Toure, già piazzato per calciare.

26' - Che duelli fisici a centrocampo in questa fase! Sono botte, ma sempre oneste e nello spirito del gioco. Intensità strepitosa, pazzesca. Chissà quanto potranno andare avanti le due squadre. 

22' - ANCORA AGUERO VICINISSIMO AL GOL!! Palla che gli arriva dalla sinistra, Terry liscia ma il Kun non colpisce bene e non trova la porta da pochi passi!!! Partita pazzesca, almeno già cinque buone palle-gol per il City.

21' - MAGIA DI TOURE! Peccato che non riesca a concludere poi...

19' - Prova di testa Matic sul cross teso sul primo palo di Hazard dal fondo: palla alta!! 

17' - ANCORAAAAA!!! IL DUELLO DELLA PARTITA!!!! Stavolta da destra, Navas al centro per il destro di Aguero: CONTROTEMPO si fa trovare pronto Begovic e para ancora!!! Questi due stanno dando spettacolo!!!

16' - BEGOVIC SALVA SU AGUERO!!! Kolarov serve l'argentino in area spalle alla porta, il Kun si gira e calcia: il portiere bosniaco di riflessi si tuffa e respinge!!!

15' - Ora il Chelsea prova a far abbassare i ritmi, cerca di costruire. Ma fanno fatica gli avanti Blues a trovare buoni frangenti. 

11' - Molto bene il City nella metà campo avversaria: i quattro davanti, con tanto di Yaya Tourè e Kolarov sulla sinistra, combinano in velocità spesso e volentieri allargando le maglie della difesa di Mourinho, che soffre.

9' - AGUERO IN ALLUNGO!! Punizione tagliata dalla sinistra di Silva, il Kun va sul primo palo ma di poco non arriva sulla palla. Begovic se la ritrova in mano.

7' - KOMPANY! Diego Costa prova a sfondare, ma si scontra con il capitano degli Sky Blues! Qualche rischio per Mangala che lo tocca in area, Atkinson lascia proseguire.

4' - Azpilicueta in corner, ancora Silva dentro per il taglio del Kun, stavolta il terzino fa bene la diagonale e spazza, calciando verso la sua porta con qualche brivido.

3' - Tanta intensità subito, il City è molto aggressivo, Chelsea che però non si è fatto abbattere dall'inizio dei padroni di casa.

1' - CHE INIZIO DEL CITY!!! DOPPIA OCCASIONE PAUROSA!!!! La difesa si apre, Silva innesca Aguero che va in porta, ma calcia addosso a Begovic!!! Navas sulla respinta non calcia subito, conta i passi e si defila, poi il diagonale va oltre il secondo palo!! MA CHE PARTENZA!!!!

17.00 - E SI COMINCIA, SULLE NOTE DI BLUE MOON COME DA TRADIZIONE ALL'ETIHAD!!!! PRIMO PALLONE PER IL CHELSEA!!!

16.58 - CI SIAMO! Squadre in campo, è il momento delle strette di mano e dello scambio di gagliardetti tra i capitani.

16.55 - Cominciano a rientrare negli spogliatoi le squadre, le rivedremo tra poco...

16.50 - Ha parlato anche José Mourinho nel pre: "I campioni contro i vecchi campioni, due candidate al titolo, ma è comunque la seconda giornata, lontana dall'essere decisiva. Dobbiamo provare a vincere e prendere i tre punti. Non so se per la squadra di casa cambi qualcosa, loro hanno un risultato positivo, noi uno favorevole e uno positivo. Entrambi vogliamo attaccare".

16.45 - Un quarto d'ora circa al fischio d'inizio del big match, che sarà dato da Martin Atkinson.

16.40 - Le parole prima della gara di Manuel Pellegrini: "Siamo solo alla seconda gara, ma è molto importante cominciare a giocare qui in casa contro una grande squadra, dobbiam cercare di vincere per prenderci i tre punti. Sarà una partita molto tattica per noi, loro sono bravi e concentrati nel difendersi e ripartire, non dobbiamo perdere la palla. Aguero sta bene, lavora con noi da tanto, non ho iniziato con lui perchè è arrivato troppo tardi, ma ora è ok".

16.35 - Diamo anche un'occhiata agli ultimi 10 precedenti all'Etihad: 5 vittorie per il Chelsea, 4 per il Manchester City e un pareggio, quello dell'anno scorso.

16.30 - Squadre in campo per il riscaldamento!

16.25 - Il match-sheet ufficiale e completo:

16.20 - Ricordiamo che la partita si giocherà in un Etihad Stadium rinnovato, con 7mila posti in più. Ecco le istantanee dallo stadio, ristrutturato per questa stagione:

16.15 - Il MANCHESTER CITY risponde con un modulo esattamente speculare e nessuna sorpresa nell'undici titolare: classico modulo con Navas che, come annunciato, ha la meglio su Nasri. Davanti ritorna dal primo minuto Aguero, Bony si accomoda in panchina per fargli giustamente posto.

(4-2-3-1) Hart; Sagna, Kompany, Mangala, Kolarov; Yaya Toure, Fernandinho; Navas, Silva, Sterling; Aguero. A DISPOSIZIONE: Caballero, Zabaleta, Clichy, Nasri, Demichelis, Bony, Iheanacho. All.: M. Pellegrini.

16.10 - Arriva la formazione ufficiale del CHELSEA: sarà 4-2-3-1, ovviamente. Gli unici cambi rispetto ai titolarissimi classici sono Ramires e Begovic. Il primo sostituisce Oscar, non al meglio e nemmeno in panchina, mentre il secondo prende il posto dello squalificato Courtois, espulso nell'ultima partita con lo Swansea.

(4-2-3-1) Begovic; Ivanovic, Cahill, Terry, Azpilicueta; Ramires, Matic; Willian, Fabregas, Hazard; Diego Costa. A DISPOSIZIONE: Blackman, Zouma, Mikel, Loftus-Cheek, Cuadrado, Falcao, Remy. All.: J. Mourinho.

16.05 - Ed ecco i due capitani nel tunnel degli spogliatoi, Vincent Kompany e John Terry:

16.00 - L'arrivo dei giocatori del Manchester City all'Etihad Stadium...

Buon pomeriggio a tutti gli appassionati di Premier League, è Giorgio Dusi che vi parla. Un saluto dal sottoscritto e da tutta la redazione di VAVEL Italia. Il campionato di calcio inglese entra già nel vivo, anche se siamo solamente alla seconda giornata: si affrontano infatti oggi due squadre tra le prime candidate al titolo, le vincitrici degli ultimi due campionati, le principali avversarie lo scorso anno. Insomma, oggi è difficile pensare di trovare una partita più bella di Manchester City - Chelsea in Premier League. Magari alcune sono più fascinose, ma il tasso tecnico e il talento presente in questa gara è difficilmente raggiungibile da altre sfide.

Una partita da seguire per innumerevoli motivi: perchè c'è Mourinho contro Pellegrini, perchè ci sono Yaya Tourè e Fabregas, Sterling e Hazard, Aguero e Diego Costa... E soprattutto la sfida di oggi potrebbe già avere un peso, perchè se dovessero vincere gli Sky Blues si porterebbero a +5 sui londinesi. Vero, siamo solo alla seconda giornata, ma si sa che in Inghilterra le partenze contano moltissimo, e lo sa bene Mou, autore di un inizio sprint lo scorso anno. Insomma, il Chelsea non vuole precipitare a -5 dalla vetta, il City vuole continuare a sprintare.

La situazione di classifica dopo le partite di ieri (e l'anticipo dello United di Venerdì) vede solamente due squadre a punteggio pieno: il Manchester United, e questo sorprende parzialmente, ma soprattutto il Leicester City di Ranieri, autore di una partenza sprint come l'anno scorso. Il City è candidata ad agganciarle, insieme al Liverpool e al Crystal Palace. Questa è la situazione:

I PRECEDENTI

Sono 154 i precedenti totali tra tutte le competizioni tra Manchester City e Chelsea, con bilancio nettamente a favore dei londinesi con 63 vittorie, 39 pareggi e 52 sconfitte, 221 gol fatti e 200 gol subiti, di cui 54 vittorie, 38 pareggi e 40 sconfitte nei 132 precedenti in Premier League. Nei 76 precedenti al City of Manchester i Citizens conducono la sfida con 34 vittorie, 17 pareggi e 25 sconfitte, di cui 30 vittorie, 17 pareggi e 19 sconfitte nei 66 precedenti in campionato.

Una grande classica insomma, specialmente negli ultimi anni dopo gli arrivi alle rispettive presidenze dello sceicco Mansour e di Roman Abramovich, che hanno portato nuove finanze da utilizzare (e in alcuni casi anche sperperare) per costruire due squadre competitive, in continua evoluzione. In questo contesto rischiavano di essere "messe da parte" le leggende come Frank Lampard, giocatore che l'estate scorsa aveva lasciato il suo Chelsea per passare al New York City FC, ma trascorse l'ultimo anno con il City di Manchester. E nello scontro diretto all'Etihad dello scorso anno fu protagonista. Ecco come andò:

QUI MANCHESTER CITY

La situazione in casa Sky Blues è per ora rosea: una partita ufficiale, una vittoria. E che vittoria. Il 3-0 sul campo del West Bromwich Albion è stata una grande iniezione di fiducia, per svariati motivi: perchè la squadra arriva da un mercato che ha portato tre nuovi innesti ma tanti addii, perchè è arrivata senza il Kun Aguero, perchè ha sancito il ritorno ai massimi livelli di Yaya Touré, autore di una partita superba. E soprattutto, espugnare il The Hawthorns questa stagione non sarà per nulla facile vista la grande qualità di cui può disporre il WBA.

Non c'erano dubbi sull'inserimento di Raheem Sterling, l'acquisto estivo più pagato e più venerato: più di 60 milioni versati al Liverpool per un giocatore che senza dubbio può cambiare le sorti delle partite, completando una trequarti da brivido con Silva e il Navas o il Nasri di turno. Impatto devastante per l'inglese, in gol dopo soli 7 minuti dal debutto in amichevole. La sensazione è che comunque ci vogliano ancora alcuni innesti per completare la squadra: un difensore e un attaccante.

QUI CHELSEA

Non è così tranquilla la situazione nella parte blu di Londra, dove i risultati e le vicende condizionano l'ambiente. Andiamo con ordine. Due settimane fa a Wembley il Chelsea è stato battuto nella Community Shield dall'Arsenal, perdendo il primo trofeo stagionale in palio. Una settimana dopo, sabato scorso, è arrivato un 2-2 casalingo con lo Swansea nella prima giornata che non ha aiutato la squadra di Mourinho sotto il punto di vista mentale.

In questo contesto va ad inserirsi il caso Eva Carneiro: nel finale della partita contro lo Swansea, lo staff medico, guidato appunto dalla spagnola, è entrato in campo per soccorrere Hazard, richiamato dall'arbitro. Mou non era d'accordo con l'intervento sul terreno di gioco e ha infatti ripreso la Carneiro e tutto lo staff, avendo però torto: se l'arbitro lo richiede, i medici devono entrare in campo. Conoscendo il personaggio, non potrebbe mai ritornare sui propri passi. E intanto per questa giornata la Carneiro non sarà in panchina, in attesa di capire cosa succederà. Una situazione che non aiuta.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Manuel Pellegrini potrebbe ritrovare il Kun Aguero. L'argentino, reduce dalla Coppa America, non è ancora in perfetta condizione atletica ma potrebbe partire già dall'inizio; oppure, se dovesse rimanere in panchina favorendo Bony, entrerebbe sicuramente a partita in corso. In partite del genere avere giocatori decisivi è una forma di garanzia: Yaya Tourè ci sarà, così come Silva. Sterling e Navas dovrebbero occupare le fasce, ma non è da escludere una presenza dal primo minuto di Samir Nasri, entrato proprio al posto di Sterling contro il WBA. Il nuovo acquisto Fabian Delph è ancora indisponibile per un problema al ginocchio.

Mourinho dovrà rinunciare al portiere titolare Courtois, espulso contro lo Swansea, al suo posto giocherà il nuovo arrivato Begovic, con la difesa che rimarrà inalterata: i soliti Azpilicueta, Terry, Cahill e Ivanovic proveranno a fermare Yaya Toure&co. Diego Costa si è ripreso stabilmente il suo posto al centro dell'attacco, Falcao e Remy saranno solo alternative a partita in corso. Il centrocampo offrirà le solite preziose individualità: Matic e Ramires saranno i mediani, con Fabregas spostato sulla liena a tre al posto di Oscar, composta poi da Hazard e Willian. Il brasiliano ex Internacional, Cuadrado e Moses saranno le soluzioni dalla panchina per mister Muorinho.

LE PAROLE DELLA VIGILIA

Manuel Pellegrini in conferenza stampa ha dato chiare indicazioni su quale sarà l'undici che manderà in campo: Tourè è a totale disposizione, Fernando e Delph restano gli unici infortunati, con Clichy a disposizione. Sull'ivoriano, reduce da una stagione sottotono, l'ingegnere ha voluto specificare che "ogni giocatore può avere buone partite e cattive partite. Spero lui continui come ha fatto lunedì, perchè ha giocato molto bene. Ho sempre detto che Yaya è davvero importante per noi, possiamo anche giocare senza di lui, ma se c'è è sempre meglio. L'anno scorso, quando è andato in Coppa d'Africa, la squadra ha fatto meno bene di quando c'è lui. Spero possa trovare costanza".

Facile pensare immediatamente al titolo quando si gioca una sfida del genere, anche se siamo solamente alla seconda giornata, ma il cileno non è di questa idea: "Non stiamo pensando al titolo alla seconda giornata, ma stiam pensando a vincere per portare a casa punti. Giochiamo contro i campioni in carica, una squadra che ha grandi probabilità di ripetersi, quindi provare a vincere per prendersi i tre punti sarebbe davvero importante". E tra le novità c'è uno stadio più ampio, con 7mila posti in più: "Per diventare un grande club in tutti i sensi ci vogliono anche queste cose, è una grande cosa per la società e per i tifosi".

Non poteva mancare una frecciatina al rivale portoghese sull'altra panchina: "Non penso sarà una gara molto offensiva, nelle sfide contro il Chelsea loro non hanno mai attaccato. Difendono con molti giocatori in area, ma sono pericolosi in contropiede. Noi attaccheremo, come sempre, giocando come abbiamo sempre fatto visto che è l'unico modo per vincere. Ciò non significa che non sappiamo difenderci, ma che se dovessimo andare avanti di un gol poi non ci rintaneremmo tutti dietro a difendere il risultato".

In apertura di conferenza stampa, Josè Mourinho ha dedicato ovviamente spazio al caso Carneiro, incalzato dalle domande: "Ho uno staff medico di altissimo livello. Il mio dipartimento, composto da una dozzina di persone, è il top. Con loro ho contatti e anche confronti, ad esempio sugli infortunati, ma le discussioni servono per crescere. Domenica Jon Fearn e la dottoressa Carneiro non andranno in panchina. E’ una mia decisione. Questo non significa che non ci andranno più in futuro. Spetta al sottoscritto decidere chi mandare in panchina la domenica: giocatori e staff medico. C’è chi va in panchina in un modo e c’è invece chi va in panchina pensando a quello che possa pensare la gente sul suo conto".

"Se qualcuno pensa che questa storia possa aver condizionato la nostra settimana - specifica il portoghese - sbaglia di grosso. Domenica affrontiamo una gara importante contro una squadra considerata tra le favorite per il titolo. E’ un match delicato, ma siamo solo alla seconda giornata e non può essere decisiva". Mou rivela che l’unico giocatore in dubbio è Oscar, infortunatosi in allenamento. Sicuramente indisponibile è invece Thibaut Courtois, espulso contro lo Swansea e squalificato. Il ricordo del Chelsea è stato respinto, ma il portoghese non è sorpreso: "La commissione disciplinare sostiene sempre gli arbitri". Mou liquida con poche parole la natura dei suoi rapporti con Manuel Pellegrini, manager del Manchester City: "Io non ho il suo numero di cellulare e lui non ha il mio. Ha una grande squadra e il primo anno in Inghilterra ha vinto il titolo".

I risultati non arrivano e il mercato è nel pieno, non una situazione facile per il portoghese, che parla così della sua estate: "Il mercato è ancora aperto. Finora alcune trattative avviate non sono andate a buon fine, ma c’è tempo per intervenire. Quanto all’assenza dei risultati era in qualche modo prevedibile. Ho deciso di concedere un periodo di vacanza più lungo ai giocatori per una ragione ben precisa. La scorsa stagione ci siamo messi al lavoro prima, abbiamo avuto risultati fantastici nella fase di preparazione, ma abbiamo chiuso l’annata in affanno perché eravamo stanchi. Stavolta ho preferito un programma diverso per non trovarci senza energie nel finale di stagione".