Saturday Premier League, il Leicester stoppa il Tottenham. Colpo Bournemouth in trasferta

Nel pomeriggio di sabato di Premier League il Tottenham sbatte contro il Leicester di Ranieri. Pari tra Stoke City e Norwich. Il Crystal Palace si impone sull'Aston Villa. Spettacolo tra West Ham (espulso Jenkinson, male Ogbonna) e Bournemouth, trascinato da Callum Wilson. Lo Swansea si ferma in trasferta contro il Sunderland.

Saturday Premier League, il Leicester stoppa il Tottenham. Colpo Bournemouth in trasferta
Saturday Premier League, il Leicester stoppa il Tottenham. Colpo Bournemouth in trasferta

Crystal Palace-Aston Villa 2-1 (Dann, Souare Pape (OG), Sako)

A Selhurst Park accade tutto negli ultimi venti minuti, con i padroni di casa in vantaggio al 71° minuto grazie al gol di Scott Dann su calcio d'angolo. Il difensore centrale di Alan Pardew svetta più in un alto di tutti sul pallone messo mezzo in mezzo da Puncheon e batte Guzan per l'1-0 provvisorio. Gli ospiti trovano il pareggio sei minuti più tardi sfruttando un autogol di Pape Suoare, ma la squadra di Tim Sherwood non riesce a portare a casa un risultato positivo. I Villans capitolano infatti a tre minuti dal novantesimo, quando Bakary Sako si inventa uno splendido controllo al limite dell'area avversaria prima di piazzare il pallone alla sinistra di Guzan con un destro preciso.

Crystal Palace (4-2-3-1): McCarthy; Ward, Dann, Delaney, Souare; McArthur, Cabaye (82° Jedinak); Puncheon, Sako, Zaha (46° Gayle); Murray (46° Mutch). All. Pardew.

Aston Villa (4-3-3): Guzan; Bacuna, Richards, Clark, Amavi; Sanchez (69° A. Traore), Westwood, Gueye; Agbonlahor, Guestede, Grealish. All. Sherwood.

Leicester-Tottenham 1-1 (Alli, Mahrez)

Botta e risposta nel giro di sessanta secondi tra la capolista Leicester e il Tottenham di Mauricio Pochettino. Gli uomini di Ranieri sono più intraprendenti per tutto il corso del match, ma passano in svantaggio all'81° minuto, quando Dele Alli svetta su un cross messo in area da Chadli e piazza il pallone nell'angolo destro della porta difesa da Schmeichel. Neanche il tempo di esultare che i londinesi subiscono il pareggio dei padroni di casa: splendida giocata di Mahrez che rientra sul lato destro dell'area avversaria e dal limite calcia un pallone a giro, imparabile per Hugo Lloris. Il portiere francese è però protagonista nel finale di partita con una parata d'istinto su colpo di testa ravvicinato del solito Mahrez. Harry Kane prova a spaventare il pubblico di casa con un tiro da fuori, ma l'incontro termina sul punteggio di 1-1 dopo cinque minuti di recupero.

Leicester (4-4-2): Schmeichel; De Laet, Huth, Morgan, Schlupp; Mahrez (93° Ulloa), King, Drinkwater (80° Inler), Albrighton (78° Kante); Okazaki, Vardy. All. Ranieri.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Walker, Alderweireld, Vertonghen, Davies; Dier, Mason (88° Bentaleb); Dembele (77° Carroll), Lamela (65° Alli), Chadli; Kane. All. Pochettino.

Norwich - Stoke City 1-1 (Diouf, Martin).

Subito decisivo Xherdan Shaqiri con la maglia dello Stoke City. L'ex giocatore di Inter e Bayern Monaco, schierato da titolare da Mark Hughes scodella un pallone tagliato in area avversaria al minuto 11 sul quale una leggera deviazione di Mame Diouf beffa il portiere Ruddy. I Potters sembrano complessivamente più brillanti dei loro avversari odierni, sfiorano più volte il raddoppio, ma devono arrendersi al gol di Russell Martin alla mezz'ora del primo tempo per il pareggio del Norwich. I padroni di casa salgono di colpi nella seconda frazione, senza riuscire tuttavia a perforare la difesa dello Stoke.

Norwich (4-4-1-1): Ruddy; Whittaker, Martin, Bassong, Brady; Redmond, Dorrans, Tettey, Howson (86° O'Neil); Hoolahan (77° Johnson); Jerome. All. Neil.

Stoke City (4-2-3-1): Butland; Johnson, Cameron, Muniesa, Pieters; van Ginkel (79° Adam), Whelan; Shaqiri, Afellay (57° Ireland), Arnautovic (57° Joselu); Diouf. All. Hughes.

Sunderland- Swansea 1-1 (Gomis, Defoe)

Il derelitto Sunderland delle prime due giornate di Premier League si rimette in carreggiata e ferma la corsa dello Swansea, ancora imbattuto. Gli ospiti passano in vantaggio nei minuti di recupero del primo tempo grazie a un gol di Gomis. E' ancora una volta Jefferson Montero a suonare la carica per i gallesi: dalle sue azione insistite sulla fascia nascono le occasioni migliori per gli ospiti che subiscono però la rete del pareggio di Defoe imbeccato da Graham al 62° minuto. Lo Swansea prova in tutti i modi a trovare il guizzo giusto per la vittoria ma sbatte più volte contro Pantilimon, collezionando il secondo pareggio esterno consecutivo.

Sunderland (4-1-4-1): Pantilimon; Jones, Coates, O'Shea, van Aanholt; Cattermole; Lens (93° Larrson), M'Vila, Rodwell, Defoe (86° Watmore); Graham (67° Fletcher) . All. Advocaat.

Swansea (4-2-3-1): Fabianski; Naughton, Fernandez, Williams, Taylor, Cork, Shelvey; Ayew, Sigurdsson, Montero; Gomis (76° Eder). All. Monk.

West Ham-Bournemouth 3-4 (Wilson, Wilson, Noble (R), Kouyatè, Pugh, Wilson (R), Maiga)

Il sorprendente Bournemouth di questo inizio di stagione inglese passa sul campo del West Ham al termine di una partita rocambolesca, caratterizzata da due rigori (uno per parte) e dall'espulsione nel secondo tempo di Carl Jenkinson, che lascia in dieci i suoi compagni di squadra del West Ham. Il mattatore del match è Callum Wilson, autore di una tripletta. I padroni di casa riescono a recuperare lo svantaggio di due reti maturato nella prima frazione grazie ai gol di Noble e Kouyate. Ma gli ospiti non si scompongono più di tanto e, con Pugh e l'imprendibile Wilson, volano sul 4-2 al dieci minuti dal termine. Il gol del subentrato Maiga nel finale serve solo a illudere il West Ham, che non riesce a far fruttare lo scomposto assalto finale dei sette minuti di recupero.

West Ham (4-3-2-1): Randolph; Jenkinson, Reid, Ogbonna (35° Tomkins), Creswell; Noble, Obiang, Kouyatè; Payet, Nolan (46° Jarvis); Sakho (73° Maiga). All. Bilic.

Bournemouth (4-4-2): Boruc; Francis, Elphick, Cook, Daniels; Ritchie (94° Smith), O'Kane, Surman, Gradel (85° Gradel), Wilson, King (51° Pugh). All. Howe.