Arsenal - Liverpool: ora si fa sul serio

Alle 21 ore italiane, l'Arsenal di Arsène Wenger di fronte al primo big match stagionale, all'Emirates Stadium contro il Liverpool. Conosciamo le squadre, i precedenti, le probabili formazioni e i giocatori da tenere sotto controllo.

Arsenal - Liverpool: ora si fa sul serio
Arsenal
Liverpool / 21.00

Ora si fa sul serio, e non ci sono più scuse che tengono. Arsenal e Liverpool si affrontano nel primo vero big match stagionale, in un Emirates Stadium che promette spettacolo. I Gunners arrivano alla sfida rivatilizzati dalla vittoria col Crystal Palace di domenica scorsa, mentre i Reds hanno il morale alle stelle dopo i 3 punti conquistati contro il Bournemouth. L'anno scorso fu un massacro, vediamo se oggi la truppa di Brendan Rodgers sarà capace di vendicarsi e sfatare un tabù che sta incominciando a far preoccupare i tifosi dei Reds.

I PRECEDENTI - Precedenti della sfida decisamente favorevoli ai padroni di casa, che da quando giocano all'Emirates Stadium (2006) hanno collezionato 5 vittorie, 4 pareggi e 1 sola sconfitta in Premier. Nelle ultime 19 partite in casa in tutte le competizioni, l'Arsenal è uscito imbattuto 18 volte. L'unica sconfitta risale al 20 Agosto 2011: un netto 2-0 inflitto dalla banda all'epoca allenata da Kenny Dalglish. Da quel momento in poi, 10 goal incassati e solamente 4 fatti dal Liverpool, che nell'ultima sfida a Londra, il 4 Aprile 2015, ha perso 4 a 1.

QUI ARSENAL - Dopo la conquista della Charity Shield contro il Chelsea, i Gunners hanno steccato la prima di campionato in casa contro il West Ham, esprimendo un brutto calcio e creando poche occasioni da rete. Questa sconfitta è servita a Wenger per far abbassare la cresta ai suoi giocatori, che si sono subito rialzati sbancando un campo difficile come il Selhurst Park, per 2 reti a 1. 

Non ci dovrebbero essere grosse sorprese tra le fila dei locali, che si schiereranno con il classico 4-2-3-1: Cech tra i pali, linea difensiva composta da Bellerìn, Mertesacker, Koscielny e Monreal. In mediana, confermati Cazorla e Coquelin, complice il mancato recupero dall'infortunio di Jack Wilshere. Dietro all'ariete Giroud, agiranno Ramsey, Ozil e Alexis Sanchez.

In conferenza stampa, Wenger ha momentaneamente glissato il mercato, che vede l'Arsenal alla ricerca di un top player in grado di migliorare notevolmente la squadra: "Sono concentrato a migliorare i giocatori che fanno parte ora del club. Non sono contrario ad aggiungere qualcuno in rosa se in grado di farci fare il salto di qualità. Siamo forti in ogni reparto, e non voglio quindi acquistare giocatori dal livello simile a quelli che ho già a disposizione." - ha dichiarato il boss francese, che si è sbilanciato così sulla sfida di stasera: "Loro sono una squadra totalmente nuova rispetto alla scorsa stagione, perché hanno acquistato diversi giocatori in questa sessione di calciomercato. Non sarà facile."

QUI LIVERPOOL - Le prime due giornate di campionato hanno lanciato il Liverpool in testa alla classifica, grazie alle risicate vittorie ottenute a Stoke-on-Trent e ad Anfield. Due goal fatti e zero subiti per la squadra di Rodgers, che ha mostrato maggiore solidità difensiva rispetto al passato. Il tanto possesso palla e le poche occasioni create, però, restano ancora un problema da risolvere per i Reds, che potrebbero affacciarsi a questo Monday Night con qualche novità.

Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3: Mignolet tra i pali, difesa composta da Clyne, Skrtel, Lovren e Gomez, preferito ancora una volta ad Alberto Moreno. Henderson, uscito malconcio nell'ultimo turno contro il Bournemouth, dovrebbe accomodarsi inizialmente in panchina: spazio allora a Emre Can, che andrà ad affiancare Lucas Leiva e Milner. Insieme a Benteke, l'attacco sarà formato da Coutinho e Firmino, pronto al debutto da titolare in Premier League dopo due ottime prestazioni fatte uscendo dalla panchina.

In conferenza stampa, Rodgers ha svelato la ricetta segreta per battere l'Arsenal all'Emirates, diventato un terreno inespugnabile un po' per tutti: "Nelle ultime 10 gare che l'Arsenal ha perso in casa, le squadre avversarie hanno tirato in porta solamente 4 volte con il 43% di possesso palla. Non devi dominare la partita in questo campo: devi dominare lo spazio." - ha dichiarato il boss nordirlandese, che ha definitivamente chiuso il mercato in entrata, ma non quello in uscita: "Sono contento dei giocatori che ho a disposizione, quindi non ci sarà nessun movimento in entrata. Qualcuno andrà via in prestito, ma non sarà Jordan Rossiter, che mi ha colpito positivamente da quando fa parte della prima squadra dimostrando di essere molto maturo."

Attenti a…

Per l'Arsenal attenti ai 3 trequartisti: Sanchez, Ramsey e Ozil, che potrebbero causare diversi problemi ai giovanissimi terzini del Liverpool Clyne e Gomez. Occhio anche a Cazorla, che quando vede rosso si esalta particolarmente. Per il Liverpool, invece, riflettori puntati su Firmino, pronto alla prima da titolare in Premier League come vi abbiamo già detto in precedenza. In situazioni di contropiede, lui e Coutinho potrebbero risultare devastanti per la difesa dei Gunners, che dovrà fare i conti pure con 190 centimetri di Christian Benteke, fresco di goal all'esordio ad Anfield.