Risultato Arsenal - Liverpool  di Premier League 2015-16 (0-0). Rivivi la partita

Risultato Arsenal - Liverpool  di Premier League 2015-16 (0-0). Rivivi la partita
Diretta live Arsenal vs Liverpool
Arsenal
0 0
Liverpool
Arsenal: (4-2-3-1) : Cech; Bellerin, Chambers, Gabriel Paulista, Nacho Monreal; Coquelin (81° Oclade-Chamberlain), Santi Cazorla, Alexis Sanchez, Ozil, Ramsey; Giroud (72° Walcott). Panchina: Ospina; Gibbs, Debuchy; Mikel Arteta, Flamini. Allenatore: Wenger.
Liverpool: (4-3-2-1) : Mignolet; Clyne, Skrtel, Lovren, Joe Gomez; Milner, Lucas Leiva (74° Rossiter), Emre Can; Roberto Firmino (62° Ibe), Coutinho (82° Alberto Moreno); Benteke. Panchina: Bogdan; Alberto Moreno, Mamadou Sakho; Ings, Origi. Allenatore: Rodgers.
ARBITRO: Ammoniti: Skrtel (L) al 61°, Giroud (A) al 66°, Emre Can (L) al 66°, Joe Gomez (L) al 78°
NOTE: Gara valida per la terza giornata di Premier League 2015/16 che si gioca all'Emirates Stadium di Londra, Inghilterra. Calcio d'inizio alle ore 21 Italiane.

Da Vavel Italia ed Antonello Angelillo questo è tutto. Vi auguriamo un buon proseguimento sul nostro sito!

Il Liverpool, così come Leicester e United, non riesce a fare tre punti e quindi ad agganciare in vetta il City, ora leader solitario a punteggio pieno. Il Reds sono una delle tre squadre a non aver ancora subito reti. L'Arsenal invece, dopo la sconfitta alla prima ed una vittoria alla seconda, trova un buon pareggio che significa 4 punti totali. Ora però serve recuperare lunghezze per agganciare il treno in vetta. 

Finisce 0-0 seppure entrambe le squadre avrebbero forse meritato la vittoria. Il Monday Night della 3° giornata non porta reti ma il divertimento non è mancato. Chiaramente un tempo a testa con il Liverpool di Rodgers a ringhiare determinato nel primo (due occasioni colossali, due legni e tante buone cose) e l'Arsenal tonico e preparato nel secondo. Nonostante però il potenziale offensivo né Benteke, Coutinho e Firmino e nemmeno Ozil, Sanchez, Ramsey, Giroud e più tardi Walcott e Chamberlain sono riusciti a sciogliere il ghiaccio. Grande prova da parte di Cech, quasi mostruoso nel primo tempo.  Difficile imbattersi in pareggi a reti bianche così vivaci

94° - Finisce qui. Arsenal - Liverpool termina sul risultato di 0-0

93° - Chamberlain è stufo di aspettare e dal limite piuttosto che ricominciare a far girare palla cerca il tiro. Angolo!

92° - ALBERTO MORENO SI MANGIA IL VANTAGGIO IN ZONA CESARINI. SOLITA DISCESA STANDARD DEL VELOCISSIMO SPAGNOLO CHE SCARTA TUTTI SCENDENDO VERSO LA PORTA E DAVANTI AD ESSA NON RIESCE A VEDERE EMRE CAN TUTTO SOLO AL SUO FIANCO. LA DIFESA DELL'ARSENAL METTE LA TOPPA E RECUPERA

90° - Quattro minuti di recupero

86° - Eccolo il cambio. Ad uscire per Alberto Moreno è Coutinho con passagio ad un 4-3-3 difensivo (Ibe a destra ed Alberto Moreno a destra)

85° - L'Arsenal torna a pompare in attacco, sulle ali della velocità di Oxlade e Walcott. Il Liverpool quindi si copre: sta per entrare Alberto Moreno

83° - Scappa via Oxlade-Chamberlain in fascia. Cross basso e teso che preoccupa Skrtel, costretto alla scivolata disperata. quasi autogol per lo slovacco

81° - Indonvinate per mano di chi, o meglio per piede di chi, si rifà vedere il Liverpool davanti? Ovviament Coutinho. Tiro potente sul secondo palo parato. Sembra una maledizione quelle del rtequartista del Liverpool ,che segna da fuori ma da dentro l'area non trova quasi mai la porta. Intanto dentro Oxlade - Chamberlain per Coquelin: Wenger si scopre ed abbassa Ramsey in mediana per inserire the Ox in fascia

74° - Cambio anche nel Liverpool. Rossiter prende il posto di Lucas Leiva come mediano centrale. Tatticamente non cambia nulla per Rodgers che però manda in campo leve fresche di un ragazzino

72° - Sostituzione per l'Arsenal che manda in campo Walcott al poso di Giroud. Wenger conferma di vedere l'inglese come punta quest'anno.

71° - Ancora Arsenal. Giroud protegge palla ed appoggia all'indietro per Ramsey. Tiro a giro del gallese ma Mignolet c'è e trattiene

69° - ARSENAL PADRONE DEL GIOCO. CHANCE PER GIROUD CHE NON ARPIONA LA SFERA A POCHI CENTIMETRI DALLA PORTA AVVERSARIA DOPO LA SOLITA AZIONE DI SQUADRA DEI GUNNERS

64° - Il Liverpool non è in campo altrimenti datemi un'altra spiegazione. L'Arsenal giochicchia, forse troppo, senza trovare il gol. Si catapulta in area anche Nacho Monreal. Intanto ammonito Paulista per fallo tattico

62° - Primo cambio per il Liverpool. Dentro Ibe e fuori Firmino. Prosegue la staffetta. Sufficiente e nulla più la prestazione dell'acquisto milionario del Liverpool

59° - GRANDE OPPORTUNITA' PER L'ARSENAL, CHE STA ORA FACENDO CIO' CHE VUOLE SULLA TREQUARTI AVVERSARIA. CAZORLA CERCA GIROUD, CON IL FRANESE MOLTO ABILE NELLA SPONDA PER L'ACCORRENTE SANCHEZ. L'EX UDINESE METTE FUORI PERO'. CHE CHANCE

55° - L'Arsenal ha in mano il pallino del gioco adesso. Una squadra diversa rispetto a quella del primo tempo, più ordinata e composta

52° - Primo piccolo squillo del secondo tempo. Ozil scarica per Sanchez. Il cileno dalla destra prova il cross per Giroud che attacca lo spazio. Angolo

46° - Si rientra in campo. Risucirà qualcuno a sbloccare il risultato dallo 0-0? Ripartiti. Ha battuto il Liverpool

Ringrazia il cronometro l'Arsenal, ed anche il tabellino. Dopo 45 minuti all'Emirates siamo fermi sullo 0-0 nonostante i due legni ed una prestazione memorabile da parte del Liverpool, che gioca sulle incertezze della coppia di centrali dell'Arsenal e penetra in area a proprio piacimento. Un paio di occasioni gettate alle ortiche da Benteke, due legni,, un Coutinho stratosferico ed un Firmino sufficiente. L'Arsenal offensivamente produce qualcosa di buono per 10 minuti e poi si arrende, complice la superiorità numerica a centrocampo del Liverpool. Per l'Arsenal sventa i guai un Cech pronto a rispondere alle critiche dopo una partenza così e così

46° - Finisce dopo un minuto di recupero il primo tempo di Arsenal - Liverpool

44° - Coutinho show! Un giocatore assurdo! Palo del brasiliano che rientra in maniera veramente fantastica su Bellerin, se lo beve con una finta e prova il tiro sul secondo con poco specchio. Cech la devia quel tanto che basta per mandarla sul legno!

41° - Liscio orrido di Chambers che cercava il rinvio ed invece serve Coutinho. L'ex Inter cerca l'assist per Benteke ma per fortuna di Chambers il libero attaccante dei Reds è in fuorigioco

38° - PRESSIONE ALTISSIMA DEL LIVERPOOL CHE VA VICINO PIU' CHE MAI ALLO 0-1. PALLA AL SOLITO PERSA DALLA DIFESA DEI GUNNERS CHE OFFRE A COUTINHO L'OPPORTUNITA' DI ANDARE A SERVIRE BENTEKE. SUL SECONDO PALO IL BELGA NON E' ABBASTANZA FREDDO ED IL SUO TAP-IN E' IN MANIERA PODEROSA MANDANTO DA CECH IN ANGOLO

35° - Traversone in corsa di Clyne per Benteke, ben marcato e stoppato da Paulista. Tenta il contropiede il fulmineo l'Arsenal con Sanchez ma il cileno viene fermato

32° - Stavolta intervento positivo da parte di Gabriel Paulista, che recupera in maniera potente e fisica su Coutinho, dopo che il brasiliano era scattato sul filo del fuorigioco su sponda di Benteke

28° - Quello del Liverpool è comunque un 4-3-2-1 a tutti gli effeti. Lucas Leiva metodista, Milner mezzala destra, Emre Can mezzala sinsitra più Coutinho e Firmino dietro Benteke

24° - Grandissima partata di Cech che con un balzo sul primo palo sul tiro di Milner riesce a sventare la minaccia. Coutinho aveva trovato benissimo l'ex City, con un bel filtrante. Dopo un rimpallo fortuito Milner si è ritrovato a tirare a tu per tu con il portiere anche se Benteke era libero qualche metro più là

21° - Rischio corso da Coquelin che da dietro interviene su un Benteke pronto a sfondare in area. Per l'arbitro solo palla, Benteke si rialza stizzito

19°  - I ritmi si sono un attimino abbassati. Angolo Arsenal, nulla di fatt sulla palla per Giroud

13° - LIVERPOOL VICINO AL VANTAGGIO. CHAMBERS MALE IN APPOGGIO IN REGIA. I REDS RECUPERANO PALLA E SI BUTTANO IN MASSA IN AREA. PANICO GUNNERS CON COUTINHO CHE PENETRA. ALTRO ERRORE, STAVOLTA DI PAULISTA MA RIMEDIA CAZORLA FACENDO ORDINE

11° - Ritmi serrati. Sprazzi di grande Arsenal! I Gunners recuperano palla molto alti e si propongono bene. Qualche imprecisione nel palleggio il motivo dell'ancora non arrivato vantaggio della squadra di Wenger. Prova ad interrompere il palleggio dell'Arsenal Firmino ma il brasiliano dopo due dribbling perde palla

- Risponde immediatamente il Liverpool. Grande pallone in profondità per Benteke che però da posizione decentrata non può far molto. Tiro largo

7° - GOL ANNULLATO ALL'ARSENAL! Aveva segnato Ramsey. Grande filtrante di Cazorla per un inserimento perfetto del gallese

6° - Altra occasione per l'Arsenal. Nel fraseggio Cazorla appoggia a Sanchez che fa sponda corta per Ozil. Il tedesco se la allunga troppo e Skrtel sembra far sua la sfera ma essa rimane nella terra di nessuno per un po' fin quando Alexis Sanchez non provi il tiro in caduta. Debolissimo, palla Liverpool

4° - Si fa vedere l'Arsenal. Coquelin allarga per Nacho Monreal. Lo spagnolo crossa per Sanchez e Giroud, appostatisi in area. Il cileno svetta su Joe Gomez ma la palla finisce alta dopo la carambola

2° - TRAVERSA DEL LIVERPOOL! COUTINHO COLPISCE IL LEGNO. RILANCIO SBAGLIATO DA PARTE DEI DIFENSORI DELL'ARSENAL, BENTEKE RICEVE PALLA E METTE IN MEZZO PER COUTINHO. RIGORE IN MOVIMENTO MA SOLO TRAVERSA PER IL BRASILIANO

1° - Prima buona chance del match. Benteke viene pescato indisturbato in area . E' Can a proporgli la palla. Il belga, tardivamente pressato dai centrali dell'Arsenal, manda fuori 

0° - Partiti, i Gunners la giocano dietro appoggiandola ai centrali e poi a Cech. Lancio dell'estremo difensore e palla recuperata per il Liverpool. I Reds però poi la perdono e l'Arsenal si affaccia davanti

21.01 - Batte l'Arsenal

21.00 - Le squadre si stanno schierando

20.57 - Squadre che entrano in campo. Gli spogliatoi, il tunnel, le chiacchiere vengono lasciate dietro. Ora contano i fatti

20.26 - Team sheets. Capitani della serata saranno Santi Cazorla e Milner, in assenza di Mertesacker ed Henderson

20.25 - A pensarci quello del Liverpool potrebbe anche essere un 4-3-1-2. Per Firmino non sarebbe la prima volta da punta nella sua carriera, con l'Hoffenheim in quella posizione si è disimpegnato molte volte. Così facendo Coutinho avrebbe a disposizione tutta la trequarti per svariare. Con il 4-3-2-1 Cou avrebbe sicuramente il compito di allargarsi qualche volta, un peccato dopo averlo visto al top da trequartista a tutto campo contro il Bournemouth

20.25 - Prima partita da titolare della stagione per Emre Can

20.23 - L'arrivo del Liverpool all'Emirates. Ecco Benteke, Milner, Coutinho e Firmino


20.14 - Per Giroud questa sarà la 100° presenza in Premier League

20.12 - Lo spogliatoio del Liverpool

20.12 - Ecco l'annuncio ufficiale dell'Arsenal: Mertesacker malato, Koscielny ha piccoli problemi alla schiena

20.07 - Il Liverpool risponde con un undici a libera interpretazione. Senza Henderson e Lallana Rodgers rilancia Emre Can e Lucas Leiva a centrocampo, coadiuvati da Milner. Dentro anche Firmino, che manda in panchina Ibe. Chiudono l'undici Coutinho e Benteke. Il modulo potrebbe variare da 4-3-2-1 apparente (Milner e Can mezzali, Lucas Leiva metodista) ad un 4-2-3-1 con Milner più largo e Can e Lucas Leiva soli in mediana. Rodgers opterà per la continuità (4-2-3-1) o per il cambiamento naturale (4-3-2-1)? A riamnere invariata è la difesa, con Clyne, Skrtel, Lovren e Joe Gomez, per la terza volta consecutiva titolare davanti ad Alberto Moreno.

La formazione nel dettaglio : (4-3-2-1) : Mignolet; Clyne, Skrtel, Lovren, Joe Gomez; Milner, Lucas Leiva, Emre Can; Roberto Firmino, Coutinho; Benteke. Panchina: Bogdan; Alberto Moreno, Mamadou Sakho; Rossiter; Ibe, Ings, Origi

20.02 - Partiamo dai padroni di casa dell'Arsenal. Wenger sorprende tutti: nemmeno panchina per Mertesacker e Koscileny, che hanno evidentemente dato forfait. Gioca l'inedita coppia Gabriel Paulista - Chambers. Sulle corsie confermati Bellerin a discapito di Debuchy e Nacho Monreal a discapito di Gibbs. Per il resto formazione invariata rispetto all'ultimo impegno: Ramsey esterno tattico, Coquelin e Santi Cazorla e distruggere e manovrare in mediana, Ozil da trequartista, Alexis Sanchez largo più Giroud centravanti. Panchina per i velocisti Oxlade-Chamberlain e Walcott.

La formazione nel dettaglio: (4-2-3-1) : Cech; Bellerin, Chambers, Gabriel Paulista, Nacho Monreal; Coquelin, Santi Cazorla, Alexi Sanchez, Ozil, Ramsey; Giroud. Panchina: Ospina; Gibbs, Debuchy; Mikel Arteta, Flamini; Walcott, Oxlade-Chamberlain.

20.02 - FORMAZIONI UFFICIALI!!

20.01 - Il leggendario Ian Rush, presente

19.58 - Prime foto dell'Emirates



19.48 - News dai campi: il Liverpool conferma che né Adam Lallana né Jordan Henderson saranno del match. I due non hanno viaggiato con la squadra

19.45 - Buonasera a tutti gli appassionati di Premier League, è Antonello Angelillo che vi parla. Da me e da tutta la redazione di Vavel Italia, benvenuti a questa diretta scritta live e di Premier League. Oggi è lunedì, è giornata di Monday Night, e che monday night ci regala la terza giornata: all'Emirates Stadium l'Arsenal ospita il Liverpool.

Ora si fa sul serio, e non ci sono più scuse che tengono. Arsenal e Liverpool si affrontano nel primo vero big match stagionale, in un Emirates Stadium che promette spettacolo. I Gunners arrivano alla sfida rivatilizzati dalla vittoria col Crystal Palace di domenica scorsa, mentre i Reds hanno il morale alle stelle dopo i 3 punti conquistati contro il Bournemouth. L'anno scorso fu un massacro, vediamo se oggi la truppa di Brendan Rodgers sarà capace di vendicarsi e sfatare un tabù che sta incominciando a far preoccupare i tifosi dei Reds.

Per quanto possa contare, diamo uno sguardo anche alla classifica quando ancora manca la sfida di stasera: una sola squadra a punteggio pieno, con numeri da brivido, ovvero il Manchester City. Il Liverpool potrebbe agganciarlo a punteggio pieno in caso di vittoria. I Citizens hanno il miglior attacco e anche la miglior difesa. Hanno conquistato i loro primi punti Sunderland e Bournemouth.

I precedenti:

Precedenti della sfida decisamente favorevoli ai padroni di casa, che da quando giocano all'Emirates Stadium (2006) hanno collezionato 5 vittorie, 4 pareggi e 1 sola sconfitta in Premier. Nelle ultime 19 partite in casa in tutte le competizioni, l'Arsenal è uscito imbattuto 18 volte. L'unica sconfitta risale al 20 Agosto 2011: un netto 2-0 inflitto dalla banda all'epoca allenata da Kenny Dalglish. Da quel momento in poi, 10 goal incassati e solamente 4 fatti dal Liverpool, che nell'ultima sfida a Londra, il 4 Aprile 2015, ha perso 4 a 1.

Negli ultimi due anni le sfide all'Emirates tra queste due squadre sono di fatto state a senso unico: i padroni di casa hanno affrontato il Liverpool nei migliori momenti delle loro stagioni. Nel 2013/14 a inizio stagione (l'Arsenal poi crollò da Gennaio in poi dopo esser stata campione d'inverno), e lo scorso anno nel finale. I Gunners oggi sono la squadra di Premier con il miglior rendimento nell'anno solare 2015. Lo scorso anno, come detto, la gara fu nettamente dominata dall'Arsenal. Ecco come andò:

Qui Arsenal:

Dopo la conquista della Charity Shield contro il Chelsea, i Gunners hanno steccato la prima di campionato in casa contro il West Ham, esprimendo un brutto calcio e creando poche occasioni da rete. Questa sconfitta è servita a Wenger per far abbassare la cresta ai suoi giocatori, che si sono subito rialzati sbancando un campo difficile come il Selhurst Park, per 2 reti a 1. Si sono viste entrambe le facce dell'Arsenal in queste prime due sfide di campionato: quella bella, quella di una squadra propositiva e che domina le partite come accaduto col Crystal Palace, dove solo la sfortuna ha evitato un passivo peggiore alla squadra allenata da Pardew, e quella meno bella, quella della difesa ancora poco sicura che concede troppi gol banali.

Il mercato può comunque aiutare, visto che si entra oggi nell'ultima settimana nella quale è possibile ritoccare le rose. Per ora l'unico arrivo è stato quello di Cech, ma in questo finale Wenger potrebbe portare all'Emirates due giocatori di grande caratura a quanto si dice tra Inghilterra e Spagna. I nomi caldi sono quelli di Illarramendi, che andrebbe ad alternarsi con Francis Coquelin nel delicato ruolo di schermo davanti alla difesa e sul quale è forte anche l'interesse del Liverpool, e quello di Edinson Cavani, che potrebbe lasciare Parigi per questioni soprattuttutto tattiche, chiuso nel ruolo di prima punta da Zlatan Ibrahimovic (e l'arrivo di Di Maria, che giocherà all'ala destra, complica ulteriormente le cose). Ancora è tutto da definire, ma non sarebbe la prima volta che Wenger manderebbe in porto colpi negli ultimi giorni: ricordiamo Welbeck lo scorso anno e soprattutto Ozil due anni fa.

Per adesso il tecnico alsaziano deve cavarsela con i giocatori che ha a disposizione, che non sono pochi e nemmeno di scarsa qualità, anche se ci sono tre assenze, ovvero quelle di Rosicky, Wilshere e Welbeck. Nessuno dei tre sarebbe comunque un titolare, visto che non ci dovrebbero essere grosse sorprese tra le fila dei locali, che si schiereranno con il classico 4-2-3-1: Cech tra i pali, linea difensiva composta da Bellerìn (che dovrebbe aver la meglio su Debuchy), Mertesacker, Koscielny e Monreal. In mediana, confermati Cazorla e Coquelin, complice il mancato recupero dall'infortunio del sopracitato Jack Wilshere. Dietro all'ariete Giroud, agiranno Ramsey, Ozil e Alexis Sanchez, con Chamberlain e Walcott pronti a subentrare per spaccare in due la gara.

In conferenza stampa, Wenger ha momentaneamente glissato il mercato, che vede l'Arsenal alla ricerca di un top player in grado di migliorare notevolmente la squadra: "Sono concentrato a migliorare i giocatori che fanno parte ora del club. Non sono contrario ad aggiungere qualcuno in rosa se in grado di farci fare il salto di qualità. Siamo forti in ogni reparto, e non voglio quindi acquistare giocatori dal livello simile a quelli che ho già a disposizione." - ha dichiarato il boss francese, che si è sbilanciato così sulla sfida di stasera: "Loro sono una squadra totalmente nuova rispetto alla scorsa stagione, perché hanno acquistato diversi giocatori in questa sessione di calciomercato. Non sarà facile."

Qui Liverpool:

Le prime due giornate di campionato hanno lanciato il Liverpool in testa alla classifica, grazie alle risicate vittorie ottenute a Stoke-on-Trent e ad Anfield. Due goal fatti e zero subiti per la squadra di Rodgers, che ha mostrato maggiore solidità difensiva rispetto al passato. Un doppio 1-0 che ha portato sicuramente sorrisi ad Anfield, ma che fa anche capire che c'è molto da lavorare per migliorare e sfruttare appieno il potenziale offensivo dei Reds: contro lo Stoke è stato decisivo Coutinho, con una magia dalla distanza, mentre nella sfida interna con il Bournemouth è arrivata la rete di Benteke, al suo primo gol. C'è però ancora tanto da fare per Rodgers.

Il tecnico ha comunque approcciato bene la prima stagione del post-Gerrard, sfruttando appieno gli uomini a sua disposizione e inventandosi anche qualche nuova idea tattica, come ad esempio la posizione di Milner. Il nativo dello Yorkshire, abituato a giocare da ala o al massimo da trequartista, aveva fatto anche la punta lo scorso anno, ed ora è fisso sulla linea mediana dell'undici del Liverpool, solitamente vicino al nuovo capitano Jordan Henderson, anche se, come vedremo, stasera cambierà qualcosa. Un altro nome molto in voga in queste prime due giornate è stato quello di Joe Gomez, classe 1997 arrivato dal Charlton in estate. Rodgers lo ha mandato in campo nella prima gara per testarlo, per capire se potesse stare in squadra o meno. Viste le prestazioni, a questo punto è difficile pensare che ci esca da quell'undici titolare.

Il tanto possesso palla e le poche occasioni create, però, restano ancora un problema da risolvere per i Reds, che potrebbero affacciarsi a questo Monday Night con qualche novità. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3: Mignolet tra i pali, difesa composta da Clyne, Skrtel, Lovren e Gomez, preferito ancora una volta ad Alberto Moreno. Henderson, uscito malconcio nell'ultimo turno contro il Bournemouth, dovrebbe accomodarsi inizialmente in panchina: spazio allora a Emre Can, che andrà ad affiancare Lucas Leiva e Milner. Insieme a Benteke, l'attacco sarà formato da Coutinho e Firmino, pronto al debutto da titolare in Premier League dopo due ottime prestazioni fatte uscendo dalla panchina.

In conferenza stampa, Rodgers ha svelato la ricetta segreta per battere l'Arsenal all'Emirates, diventato un terreno inespugnabile un po' per tutti: "Nelle ultime 10 gare che l'Arsenal ha perso in casa, le squadre avversarie hanno tirato in porta solamente 4 volte con il 43% di possesso palla. Non devi dominare la partita in questo campo: devi dominare lo spazio." - ha dichiarato il boss nordirlandese, che ha definitivamente chiuso il mercato in entrata, ma non quello in uscita: "Sono contento dei giocatori che ho a disposizione, quindi non ci sarà nessun movimento in entrata. Qualcuno andrà via in prestito, ma non sarà Jordan Rossiter, che mi ha colpito positivamente da quando fa parte della prima squadra dimostrando di essere molto maturo."

Attenti a:

Per l'Arsenal attenti ai 3 trequartisti: Sanchez, Ramsey e Ozil, che potrebbero causare diversi problemi ai giovanissimi terzini del Liverpool Clyne e Gomez. Occhio anche a Cazorla, che quando vede rosso si esalta particolarmente. Per il Liverpool, invece, riflettori puntati su Firmino, pronto alla prima da titolare in Premier League come vi abbiamo già detto in precedenza. In situazioni di contropiede, lui e Coutinho potrebbero risultare devastanti per la difesa dei Gunners, che dovrà fare i conti pure con 190 centimetri di Christian Benteke, fresco di goal all'esordio ad Anfield.