Premier League: il Palace torna a volare vincendo 1-0 nel derby in casa del Watford

Decide un rigore di Cabaye in una partita a grande intensità accesasi nella ripresa. Colpiti due legni, uno per parte.

Premier League: il Palace torna a volare vincendo 1-0 nel derby in casa del Watford
Watford - Crystal Palace
Watford
Crystal Palace
Watford: (4-2-3-1) Gomes; Nyom (75' Aké), Prodl, Cathcart, Anya; Watson (82' Ibarbo), Capoue; Abdi (64' Berghuis), Ighalo, Jurado; Deeney. All. Sanchez Flores.
Crystal Palace: (4-2-3-1) Hennessey; Kelly, Dann, Hangeland, Souaré; Cabaye (77' McArthur), Ledley; Puncheon, Sako (61' Zaha), Bolasie; Gayle (85' Campbell). All. Pardew.
SCORE: 71' rig. Cabaye
ARBITRO: A. Taylor. AMMONITI: Abdi, Jurado, Cabaye, Prodl, Puncheon, Cathcart, Zaha, Hennessey.
NOTE: Gara valida per la 7a giornata di Premier League, giocata a Vicarage Road, Londra, Inghilterra, alle ore 17 italiane.

Posticipo domenicale di Premier League tutto London made, quello tra Watford Crystal Palace a Vicarage Road. Una di quelle partite che solo un episodio poteva decidere, con poche occasioni (ma sostanziose): ci ha pensato la freddezza di Yohan Cabaye dal dischetto a regalare i tre punti alle Eagles, che si rilanciano in classifica, raggiungendo i concittadini del Tottenham e il Leicester a quota 12 punti. Restano a 9 gli Hornets, che pagano anche in parte le assenze, ma soprattutto una minore organizzazione contro una delle squadre più pericolose della Premier.

Partenza grintosa e decisa per un Watford che ha intenzione di continuare a sorprendere, con Flores che non snatura la sua squadra nonostante qualche assenza di troppo. La prima vera palla-gol arriva al quarto d'ora ed è delle Eagles: incornata di Hangeland, che sostituisce Delaney in difesa, parata da Gomes. Pardew in emergenza ha dovuto rinunciare anche a Wickham in avanti, optando per Gayle, che però non riesce a pungere eccessivamente nella prima metà di gara. In generale, se si esclude l'incornata del norvegese, c'è davvero poco da segnalare nei primi 45 minuti.

Nella ripresa cambia davvero tutto, le occasioni piovono e sono per entrambe le squadre. Dopo nemmeno un minuto la prima ce l'ha il Watford, una punizione di Jurado che va a infrangersi direttamente sull'incrocio dei pali a Hennessey battuto; all'ora di gioco risponde il Palace con un altro legno, Gayle lanciato verso Gomes riesce solamente a colpire in pieno il palo senza trovare il gol. Questione comunque di minuti: Pardew azzecca il cambio inserendo Zaha al posto di Sako, l'ex United al 70' punta Nyom che lo stende dentro l'area in scivolata sull'out di sinistra, e dal dischetto la calma olimpica di Cabaye gli permette di metter palla nel sette portando in vantaggio le Eagles.

Il Palace, fresco di vantaggio, si mette dietro e cerca di limitare i danni colpendo in contropiede, con un assetto anche più prudente visti i cambi. Ighalo prova a sorprendere la difesa rossa e blu ma Dann salva tutto in area, mentre il suo collega Gayle continua nella sua lotta contro la sfortuna con un sinistro in diagonale che esce di pochissimo. Le occasioni nel finale sono tutte in favore degli ospiti: l'egoismo di Puncheon che sul fondo ritarda il cross e si fa chiudere, un destro di Bolasie da fuori che sorvola di un nulla la traversa. Il Watford non riesce ad assediare e nemmeno a creare pericoli: l'ennesimo derby di Londra di questa Premier League lo porta a casa il Crystal Palace.