Saturday Premier League: Londra al potere con Watford e Palace, pari fra West Ham e Stoke e Norwich ed Everton

Cabaye indirizza la sfida fra Palace e Southampton: prima vittoria dopo 12 risultati negativi dei londinesi sui Saints e sesto posto agganciato. L'abituale rete di Ighalo decide Sunderland - Watford, con i Black Cats che ora se la vedono brutta. Periodo ottimo per lo Stoke, che fa un punto in casa del infermo West Ham ed ora conta 7 clean sheet nelle ultime 9. Poteva far meglio l'Everton, che pareggia in casa del Norwich senza capitalizzare la sesta gara di fila con almeno un gol di Lukaku

Saturday Premier League: Londra al potere con Watford e Palace, pari fra West Ham e Stoke e Norwich ed Everton
Quique Sanchez Flores sta facendo faville con il suo Watford e punta le posizioni alte

Norwich - Everton 1-1
(Lukaku; Hoolhan)

Esperienza e tigna contro ottima gioventù ma pur sempre gioventù e quindi inesperta. L'Everton paga l'età media abbastanza bassa contro il Norwich, e per la quarta gara nelle ultime cinque (la terza di fila) non va oltre il pareggio. A Carrow Road il tabellone dice 1-1 al 90°. Il vantaggio è degli ospiti: segna per la sesta gara di fila (sette gol consecutivi, 12 in campionato) Romelu Lukaku, per la settima volta destinatario della macchina da cross bionda e catalana chiamata Gerard Deulofeu. Lo stesso Deulofeu che ingaggia una lotta personale con Martin Olsson, vinta sul piano tecnico (un doppio doppio-passo sullo svedese è degno del crossover di Iverson a Tyron Lue) e che è il padre putativo di tutte le occasioni che l'Everton getterà nella spazzatura anzichè costruirci lo 0-2 (Lukaku, Arouna Koné e lo stesso Deulofeu gli imputati). La più nitida palla gol capita sul piede di Baines (alla prima dopo 7 mesi in infermeria) con un tiro al volo da fuori area che colpisce il palo. Gol sbagliato equivale a gol subito ed infatti a ripresa appena partita ecco l'1-1 di Hoolahan su angolo, con Barkley che cerca di salvare sulla linea (anche con il braccio) ma non può nulla. Da allora Norwich più vivo e più sul pezzo: l'Everton finisce indietreggiando (dentro Gibson per Barkley) e senza creare chance clamorose. 

Norwich (4-2-3-1)  : Rudd; Wisdom (46° Ryan Bennett), Russell Martin, Bassong, Martin Olsson; Tettey, O'Neill; Redmond, Hoolahan (84° Howson), Brady; Jerome

Everton (4-2-3-1) : Howard; Coleman, Stones, Ramiro Funes Mori, Baines; Cleverley, Barry; Deulofeu (69° Mirallas), Barkley (76° Darron Gisbon, Arouna Koné; Lukaku

Crystal Palace - Southampton 1-0
(Cabaye)

Sfatato il tabù Southampton per un Crystal Palace che vola sempre più alto. Le Aquile verso vette inesplorate: la squadra di Pardew è sesta, dietro Leicester, Arsenal, City, UTD e Tottenham. Era da 12 gare che il Palace non batteva i Saints, vera bestia nera dei londinesi. Non arrivavano punti addiriturra da sette incontri. Vince di misura, il Palace, con gol al 38° di Cabaye, cui inserimento è premiato da Bolasie. Prosegue il periodo no del Southampton di Koeman (4° sconfitta consecutiva), che oggi rinucia al 4-2-3-1 per un più coperto 5-4-1 (fra gli altri fuori Pellé). Importanti le due parate di Hennessey su Shane Long: l'irlandese ci prova sia sullo 0-0 che nei minuti di recupero, imbattendosi nella gran giornata del portiere gallese. 

C.Palace (4-2-3-1) : Hennessey; Joel Ward, Dann, Delaney, Pape Souaré; Cabaye, McArthur; Zaha, Puncheon (85° Mutch), Bolasie; Wickham (92° Chamakh)

Southampton (5-4-1) : Gazzaniga; Cedric, Yoshida (67° Tadic), Fonte, van Dijk, Bertrand; Steven Davis (67° Pellé), Oriol Romeu (79° Ward-Prowse), Wanyama, Sadio Mane; Shane Long

Sunderland - Watford 0-1
(Ighalo)

Una posizione più in basso troviamo il Watford dei miracoli di Quique Sanchez Flores. Sotto una leggera nevicata i neopromossi Hornets battono 0-1 un Sunderland che nonostante la posizione in classifica e la sconfitta contro l'Arsenal veniva da un buon momento (6 punti nelle ultime tre). Sarà abbastanza preoccupato Allardyce, subentrato a stagione in corso sulla panchina dei Black Cats, che aveva definito la gara di oggi un match da sei punti, visto il calendario impossibile che aspetta i bianco-rossi. Manco a dirlo la rete vincente è della prima faccia della medaglia vincente del Watford: segna Ighalo, alla decima segnatura stagionale, la terza consecutiva. La rincorsa a braccetto con Lukaku (12 gol il belga, 10 il nigeriano) all'inseguimento di Vardy (14) prosegue. Nella seconda frazione altre due occasioni non sfruttate da Ighalo in contropiede e Jurado che colpisce un legno ma a destare una migliore impressione è il Sunderland, con Rodwell e Defoe (subentrati) sugli scudi.  

Terza sconfitta su tre del Sunderland contro le neopromosse mentre il Watford , tra l'altro alla seconda gara senza prendere reti, per la prima volta nella sua storia vince 3 gare di fila in Premier League

Sunderland (4-2-3-1) : Pantilimon; Yedlin (19° Rodwell), Billy Jones, Coates, O'Shea, van Aanholt; Borini (57° Adam Johnson), Toivonen, M'Vila, Watmore; Steven Fletcher (72° Defoe)

Watford (4-2-3-1) : Heurelho Gomes; Nyom, Britos, Cathcart, Ake; Ben Watson, Capoue; Abdi (69° Guedioura), Deeney, Jurado (76° Anya); Ighalo

West Ham - Stoke City 0-0

Punto diviso fra West Ham e Stoke City. Reti bianche e poco divertimento fra le due squadre. Ad incidere gli infortuni: West Ham privo di  Moses, Payet (47 chance create per lui in Premier, il secondo Hammer non arriva a 20) e Lanzini - praticamente la trequarti titolare -, Diafra Sakho e Winston Reid; Stoke senza lo Shaqiri che aveva brillato nella demolizione del City al Britannia di settimana scorsa. Per sostituire lo svizzero Hughes ha scelto van Ginkel: l'ex Milan ha la chance pià ghiotta per gli ospiti, mandando largo nel primo tempo. Meglio il West Ham, forse, ma Butland (sette clean sheets nelle ultime nove partite) ha negato ogni tipo di gioia ai Martelli, al quarto pari nelle ultime cinque (il terzo di fila) e con solamente tre reti segnate nelle ultime cinque. 

W.Ham (4-3-3) : Adrian; Tomkins, Collins, Ogbonna, Cresswell; Noble, Alex Song (64° Enner Valencia), Kouyate; Mauro Zarate, Andy Carroll, Antonio (83° Jelavic)

Stoke (4-2-3-1) : Butland; Glen Johnson, Shawcross, Wollscheid, Pieters; Whelan, Cameron (68° Adam); Afellay (66° Walters), van Ginkel (56° Mame Biram Diouf), Arnautovic; Bojan

Il resto della 16° giornata di Premier League:

Manchester City - Swansea 1-0
Bournemouth - Manchester United (in corso)
Aston Villa - Arsenal (domani, ore 14.30)
Liverpool - WBA (domani, ore 17)
Tottenham - Newcastle (domani, ore 17)
Leicester - Chelsea (lunedì, ore 21)

Classifica: Manchester City 32, Leicester* 32, Arsenal* 30, Manchester UTD* 29, Tottenham* 26, C.Palace 26, Watford 25, W.Ham 24, Everton 23, Liverpool* 23, Stoke 23, Southampton 21, WBA* 19, Chelsea* 15, Swansea 14, Norwich 14, Bournemouth* 13, Newcastle* 13, Sunderland 12, A.Villa* 6

* = una partita in meno