Il Newcastle vince e convince: la salvezza di questo passo non è più un'utopia

Al White Hart Lane i Magpies rimontano il vantaggio iniziale di Dier grazie alle reti del subentrante Mitrovic e di Perez all'ultimo respiro interrompendo cosi l'imbattilità degli Spurs che durava da 15 giornate.

Il Newcastle vince e convince: la salvezza di questo passo non è più un'utopia
I giocatori del Newcastle festeggiano sotto la curva ospiti dopo la bella vittoria.
Tottenham Hotspur
1 2
Newcastle United
Tottenham Hotspur: (4-2-3-1) Lloris, Walker, Alderweireld, Vertonghen, Rose, Dier, Carroll (Son,min.69); Lamela (Chadli,min.86), Alli, Eriksen; Kane.
Newcastle United: (4-4-2) Elliot; Coloccini, Dummett, Mbemba, Janmaat; Colback, Wijnaldum, Sissoko, Anita (Gouffran,90+1); Cisse (Mitrovic,min.72),De Jong (Perez,min. 63).
SCORE: 1-0 ,min.39, Dier. 1-1, min.74, Mitrovic. 1-2, min.90+3, Perez.
ARBITRO: Arbitro:Roger East. Ammoniti: Rose ,Carroll, Colback, Perez.
NOTE: Incontro valido per la 16esima giornata del campionato di Premier League 2015/16 disputato allo stadio White Hart Lane di Londra. 35,768 spettatori.

Ci si aspettava la risposta del Newcastle dopo il pesante k.o. esterno col Palace ed il penultimo posto in classifica, e c'è stata eccome. Dopo la buona vittoria in casa col Liverpool i ragazzi di McLaren ottengono la seconda W consecutiva in stagione ai danni di un Tottenham in forma che paga le disattenzioni difensive nel finale, con tante frustrazioni dovute ad un Rob Elliot (il migliore in campo) in stato di grazia questa sera, con due superlative parate su Lamela. Dalla seconda parata sul Coco appunto nasce il primo gol: calcio d'angolo battuto da Eriksen a rientrare sul primo palo, stacco imperioso di Eric Dier (al terzo centro in campionato) e palla in rete, 1-0 per i padroni di casa al 39'. Al 74' gli ospiti agguantano il pareggio dopo una mischia in area e successivo tap-in di Mitrovic (entrato al posto di Papis Cissè) e al 93' in pieno recupero si portano a casa i 3 punti grazie al gol di Ayoze Perez, anche lui subentrato.

La terza vittoria in 5 gare dei Magpies li porta al 15esimo posto in classifica uscendo quindi fuori dalla zona retrocessione, ora occupata dal Norwich. Il Tottenham invece perde l'occasione di scavalcare lo United al quarto posto e non vince da 3 giornate in campionato. Sembrava l'ennesima giornata nera per i ragazzi di Steve McLaren quando i bianconeri avevano perso di vista Dier in occasione del primo gol a 6 minuti dall'intervallo. In precedenza Elliot aveva effettuato due ottime parate su Lamela e negato il gol a Kane. Invece gli ospiti hanno mostrato spirito e voglia di lottare, ingredienti assenti per gran parte della stagione, ottenendo una vittoria alquanto improbabile alla vigilia. Sono stati premiati per la loro perseveranza a 16 minuti dal termine: Mitrovic,in campi da nemmeno due minuti, aveva pareggiato l'incontro dopo che Toby Alderweireld e Hugo Lloris avevano fallito nello spazzare via un colpo di testa di Chancel Mbemba.

Perez ha siglato il gol vittoria all'ultimo respiro inserendosi alle spalle di Jan Vertonghen prima di battere Lloris sul primo palo. Questa è la prima sconfitta del Tottenham dalla prima giornata del campionato: non suscita particolari polveroni, ma Mauricio Pochettino sara alquanto preoccupato dal fatto che  la sua squadra non riesca ad "ammazzare" gli avversari. In 3 delle loro ultime 5 partite di campionato infatti gli Spurs hanno segnato per primi senza poi vincere. La fase difensiva in occasione dei due gol del Newcastle è da rivedere, ma i padroni di casa possono recriminare sulle ottime chance sprecate: da un lato infatti Elliot ha disputato un'ottima gara per i suoi, dall'altro Danny Rose e Harry Kane sono colpevoli d'aver sprecato alcune ottime occasioni da gol.

Per Pochettino ora si prospetta la gara dell'ex contro il suo vecchio Southampton in trasferta sabato prossimo prima della sfida casalinga col Norwich City il 26 dicembre. Il Newcastle ora attende un importante scontro diretto contro l'Aston Villa fanalino di coda sabato per poi ospitare l'Everton a Santo Stefano.