Premier League, giornata 19: l'anteprima delle "altre" di oggi

Oltre alla gara di cartello tra Manchester United e Chelsea, in campo anche altre sette gare. Eccole tutte presentate nel dettaglio.

Premier League, giornata 19: l'anteprima delle "altre" di oggi
Premier League, giornata

L'abbuffata del Boxing Day non basta per soddisfare la fame di Premier League, così, due giorni dopo, si ritorna in campo per la 19esima giornata, quella che solitamente viene usata come "parete divisoria" tra una stanza e un'altra di una stessa casa, essendo l'ultima del girone d'andata. Ovviamente non mancano le partitissime, perchè già stasera giocheranno una contro l'altra le due grandi deluse della stagione per ora, Manchester United - Chelsea, mentre domani sera la capolista Leicester ospita il Manchester City, e il 30, sempre la sera, tocca a Sunderland Liverpool. Concentriamoci però sulle "altre sette" partite di oggi.

EVERTON - STOKE CITY (ore 16)

Dopo la vittoria all'ultimo secondo sul campo del Newcastle, l'Everton attende tra la mura amiche uno Stoke reduce dal successo contro il Manchcester United. Una gara quasi di alta classifica, certamente un buon test per misurare le ambizioni. Parte penalizzata la squadra di Martinez, ancora senza Jagielka, McCarthy e Naismith, che non dovrebbero esser rischiati. Gli unici cambi rispetto al Boxing Day dovrebbero esser sulle fasce, con Deulofeu e Koné titolari. Anche Hughes non cambierà certamente 9/11 della formazione, permangono i dubbi a centrocampo, dove sia Cameron che Whelan non sono al meglio. Nel caso, pronti van Ginkel e Adam.

NORWICH CITY - ASTON VILLA (ore 16)

Sfida salvezza fondamentale quella tra il Norwich e l'Aston Villa, squadre che vanno alla caccia del rilancio e di tre punti che farebbero benissimo per il morale. Arrivano sicuramente meglio alla gara i Canarines, vista la miglior posizione in classifica e un'infermeria abbastanza vuota che permette libertà di scelta a Neil. Davanti si dovrebbe rivedere Mbokani come punta del 4-2-3-1. Tra i pali ci sarà ancora Declan Rudd, ormai titolare. Gli ospiti non dovrebbero attuare particolari cambiamenti, la difesa sarà confermata e anche due terzi di centrocampo e attacco. I dubbi riguardano Sanchez, alle prese con un problema al piede e che potrebbe esser sostituito da Westwood, e Sinclair, in ballottaggio con i vari Traoré, Gil e Grealish.

CRYSTAL PALACE - SWANSEA (ore 16)

Turno favorevole ma insidioso per il Crystal Palace, che ospita uno Swansea in lenta ripresa, quantomeno tornato alla vittoria. La squadra di Pardew guarda verso l'alto e vede i primi posti vicini, deve dunque chiedere ai tuoi uno sforzo maggiore, viste le pesanti assenze di Bolasie, Sako e Wickham. Potrebbe non farcela anche Lee, per cui Cabaye dovrebbe avanzare sulla trequarti, dietro alla punta che sarebbe uno tra Chamakh e Campbell. Tra i pali Hennessey, difesa titolare. Per gli ospiti modulo speculare, classico 4-2-3-1 con Gomis e Routledge che dovrebbero tornare titolari. Curtis per ora ha solo Tabanou tra gli indisponibili e può scegliere.

WEST BROMWICH - NEWCASTLE (ore 16)

Reduci da due sconfitte, relegate nella parte destra della classifica da ormai troppo tempo e alla ricerca del rilancio: West Bromwich Newcastle condividono in parte la stessa sorte, e si affrontano in un match importante sotto il profilo psicologico. Ancora senza gli squalificati McClean e Rondon, Pulis recupera quantomeno Sessegnon e lo schiera sulla fascia sinistra, con Morrison interno e Yacob in panchina. Berahino sarà l'unica punta. Il tormentatissimo Newcastle invece dovrebbe presentarsi con un solo cambio negli undici iniziali, perchè De Jong potrebbe prendere il posto di Ayozé Perez dietro a Mitrovic. Ancora out, tra gli altri, anche Cissé.

WATFORD - TOTTENHAM (ore 16)

Derby di Londra dai contenuti altissimi e dal tasso spettacolare che si preannuncia molto alto. Il Watford attende il Tottenham tra le mura amiche per continuare a sognare e avvicinarsi ancora di più alla zona europa dopo il 2-2 sul Chelsea. Rientrerà Aké dal primo minuto dopo aver saltato la sfida contro i Blues (che ne detengon il cartellino), e anche Anya e Behrami sembrano poter partire dal primo minuto. Potrebbero essere Watson e Jurado i sacrificati. Per gli Spurs potrebbe riposare Lamela, con Alli avanzato sulla trequarti e Dembelé titolare in mediana. Rientrerà Rose sulla corsia sinistra.

WEST HAM - SOUTHAMPTON (ore 18.30)

Il West Ham prova a mettersi alle spalle la crisi di risultati che lo sta affliggendo nella partita casalinga contro un Southampton reduce da una grande vittoria contro l'Arsenal che ha scacciato il momento nero di dicembre. Tanti dubbi di formazione per Bilic, che potrebbe lasciare a riposo Tomkins in difesa, mentre in attacco ci sono i dubbi Carroll e Lanzini, che non sono al 100%. L'argentino in particolare è sulla via del recupero ma potrebbe già esser rischiato. Koeman invece non cambierà una virgola rispetto all'undici che ha dominato nella serata del Boxing Day con i Gunners.

BOURNEMOUTH - ARSENAL (ore 18.30)

Dopo un gran mese di dicembre, per l'Arsenal è arrivata la pesantissima sconfitta col Southampton, che l'ha costretto a rimanere al secondo posto. In attesa del Leicester, impegnato domani sera, i Gunners puntano alla vittoria sul campo di un Bournemouth che non perde da ben 6 partite. Sarà il classico 4-5-1 quello dei padroni di casa, con i dubbi King e Tomlin. Potrebbe essere sacrificato Murray davanti per far spazio a Rantie, per il resto non ci dovrebbero essere grandi variazioni. Nell'Arsenal due dubbi e due quasi certezze: Chambers dovrebbe esordire in mediana dal primo minuto al posto di Flamini, mentre Oxlade-Chamberlain chiede spazio a destra. Due ballottaggi in difesa, anche se potrebbe essere ancora quella titolare quella scelta da Wenger.