Match spettacolo al st. James' Park

Doppio vantaggio United, rimonta Newcastle e poi ancora Manchester. Allo scadere ci pensa però Dummett a fissare sul pari il risultato finale.

Match spettacolo al st. James' Park
NEWCASTLE
3 3
MANCHESTER UNITED
NEWCASTLE: Elliot; Janmaat, Mbemba, Coloccini, Dummett; Colback (Gouffran, min. 81), Tioté (Toney, min. 86), Sissoko, Wijnaldum, Perez (De Yong, min. 90); Mitrovic.
MANCHESTER UNITED: De Gea; Young, Smalling, Blind, Darmian; Schneiderlin, Fellaini, Martial, Herrera (Mata, min. 75), Lingard (Deepay, min. 64); Rooney.
SCORE: 0-1, min. 10, Rooney. 0-2, min. 38, Lingard. 1-2, min. 42, Wijnaldum. 2-2, min. 67, Mitrovic. 2-3, min. 79, Rooney. 3-3, min. 90, Dummett.
ARBITRO: Mike Dean (ING). Ammoniti: Fellaini (min. 25), Herrera (min. 30), Tioté (min. 35), Smalling (min. 66).

Pareggio spettacolo al St James' Park, tra United e Newcastle: i Red Devils, infatti, si fanno rimontare il doppio vantaggio, sfiorano la vittoria e subiscono al 90' la rete del definitivo 3-3. 


Newcastle che scende in campo con il 4-2-3-1, modulo equilibrato per cercare di conquistare preziosi punti in ottica salvezza, a differenza di un Manchester che invece, con lo stesso modulo, cerca di ritornare definitivamente tra le grandi. Match subito emozionante, con gli ospiti immediatamente in vantaggio dopo solo nove minuti di gioco: sugli sviluppi di un corner, infatti, Mbemba tocca di mano, regalando agli aversari un prezioso rigore, finalizzato ottimamente da Rooney. Il gol indirizza inevitabilmente la gara verso lo United, a più riprese pericoloso nel corso della prima frazione: al minuto 24 un tiro-cross di Herrera impensierisce la retroguardia avversaria, due minuti dopo sfiora il raddoppio Rooney. La prima azione di rilievo per il Newcastle avviene solo al 28', quando Wijnaldum viene murato dal reattivo De Gea. Il gol sfiorato spaventa i Red Devils che, al minuto trentotto e dopo dieci minuti di perfetto controllo territoriale, bissano con Lingard che capitalizza al meglio un passaggio di Rooney. Primo tempo finito? Niente affatto, perchè il Newcastle accorcia immediatamente le distanze al 42' grazie ad un piattone del temibilie Wijnaldum. 2-1 e risultato di nuovo in bilico sul finale di prima frazione.

Secondo tempo che vede un Newcastle più determinato e a più riprese vicino alla rete: l'occasione più nitida capita sui piedi di Sissoko al 52', il quale però trova tra lui ed il gol il sempre attento De Gea. Quattro minuti dopo padroni di casa graziati da un errore clamoroso di Lingard, mentre al 64' una punizione di Colback imoensierisce il portiere avversario. Partita che quindi si accende, regalando poco dopo un altra, grande emozione: minuto sessantasette, trattenuta di Smalling e rigore per i padroni di casa. Sul dischetto va Mitrovic che non sbaglia e porta i suoi sul 2-2. E' un buon momento per il Newcastle, ora in avanti ed aggressivo: al 70' clamoroso errore di Mitrovic sotto porta, tre minuti dopo conclude centrale Perez. Quando i padroni di casa sembrano vicini al gol, ecco il capovolgimento di fronte che non ti aspetti, con Rooney che a dieci minuti dalla fine accarezza l'incrocio e riporta in avanti gli ospiti. Il Dio del calcio è però benevolo e sceglie di aiutare i padroni di casa i quali, dopo un'azione insistita, conquistano un incredibile ed insperato pari allo scadere, grazie ad una bordata mancina di Dummett leggermente deviata da Smalling. La marcatura del terzino è l'ultima azione di una partita emozionante, che si conclude dopo 4 minuti di recupero.

Nel primo tempo avrebbe meritato lo United, nella ripresa più Newcastle. Una partita assolutamente incredibile, come solo il calcio inglese ci sa donare. Due punti persi per lo United, uno pesante guadagnato dal Newcastle. La formazione di Van Gaal continua a vincere arrancando e grazie alla rosa troppo forte e i problemi sono ancora molti e spinosi. Ottimo invece il lavoro della squadra di McClaren, invischiata nelle zone basse della classifica e che quindi avrà tanta strada fa fare per non retrocedere. Migliore in campo per lo United, Rooney. Per il Newcaslte in evidenza Wijnaldum.