Premier League, il solito Rooney risolve la sfida di Anfield tra Liverpool e United (0-1)

Il numero dieci dei Red Devils griffa la vittoria ospite nel derby di Anfield con una rete a un quarto d'ora dalla fine. Van Gaal ringrazia anche De Gea, decisivo su Emre Can e Firmino.

Premier League, il solito Rooney risolve la sfida di Anfield tra Liverpool e United (0-1)
Premier League, il solito Rooney risolve la sfida di Anfield tra Liverpool e United (0-1)

Un gol in mischia al 77' minuto di Wayne Rooney risolve il derby tra Liverpool e Manchester United nella bolgia di Anfield Road. Il fuoriclasse dei Red Devils si conferma l'unico uomo attualmente in grado di fare la differenza per gli uomini di Louis Van Gaal e punisce un Liverpool volenteroso ma poco concreto, beffato nell'ultimo quarto d'ora e adesso fermo a quota 31 punti in classifica. Risale a 37 invece lo United, che deve ringraziare anche lo spagnolo David De Gea, autore di almeno tre parate decisive tra primo e secondo tempo quando il punteggio era ancora sullo 0-0.

Jurgen Klopp lascia in panchina Benteke per la sfida contro i rivali di sempre dello United, confermando il brasiliano Firmino come unica punta, affiancato da Lallana e Milner. In difesa, ancora assenti Skrtel e Lovren, sono Tourè e Sakho a schierarsi da centrali, con Klyne e Alberto Moreno sulle corsie esterne. Lucas Leiva si piazza al centro del campo, mentre Emre Can e Henderson fanno le mezze ali. Van Gaal risponde ripresentando la stessa linea difensiva di Newcastle, composta da Young, Smalling, Blind e Darmian. Schneiderlin è il vertice basso della mediana, con Fellaini e Ander Herrera ai suoi lati, mentre Martial è dirottato sulla fascia sinistra, con Lingard sulla corsia opposta e Rooney unico riferimento offensivo. L'inizio è a ritmi bassi, con lo United che prova ad eludere il pressing dei Reds con qualche palla lunga, mentre i padroni di casa sembrano più spigliati nello svolgimento della loro manovra. Un'uscita da brividi al 10' minuto di De Gea su Lallana consente a Firmino di cercare la porta dal limite, ma il suo destro si spegne sul fondo. Fellaini e Lucas si scambiano un paio di entrate non poco amichevoli, e nel grigiore del Manchester è Martial a provare a seminare lo scompiglio dalle parti di Mignolet, inoperoso per tutto il primo tempo. Il francese ha peraltro il merito di recuperare su un Firmino lanciato a rete, con Henderson che prima allarga troppo il destro su bell'azione a pochi tocchi dei Reds, poi spedisce sugli spalti da fuori area. Sul finire dei primi quarantacinque minuti di gioco, Van Gaal deve fare a meno dell'infortunato Young, rimpiazzato dal giovane Bortwick-Jackson. Si va dunque negli spogliatoi sullo 0-0, con i padroni di casa che possono recriminare per un paio di occasioni sprecate.

La ripresa si apre su ritmi più alti, e a beneficiarne è lo spettacolo, con le squadre più lunghe e i reparti più distanti tra loro. Can costringe De Gea a una parata difficile dopo aver saltato Smalling, dall'altra parte Martial replica con un diagonale di sinistro che spaventa Mignolet. Ancora Henderson indirizza di piatto troppo centralmente da buona posizione, e al 67' minuto il portiere spagnolo dello United compie un fondamentale doppio intervento, prima su una botta di Can da fuori area, poi su destro ravvicinato di Firmino. Nonostante le buone occasioni da rete, il Liverpool dà la sensazione di calare alla distanza, mentre Van Gaal inserisce Mata per l'evanescente Lingard e Depay per Ander Herrera, persosi nel corso della gara. Klopp risponde sostituendo Lallana con Ibe, ma da azione da calcio d'angolo sono gli ospiti a passare in vantaggio: Mata crossa dalla sinistra un pallone che Fellaini colpisce di testa e che si stampa sulla traversa. In agguato c'è però Rooney, che si coordina perfettamente e con un siluro di destro non lascia scampo a Mignolet. L'ingresso in campo di Benteke per Tourè consente ai Reds di provare a giocarsi le ultime chances con pallone messi in mezzo all'area, dove però Smalling e compagni si disimpegnano senza troppi affanni. Firmino spreca una grande occasione davanti a De Gea, pensando in essere in fuorigioco, e i tentativi finali dei vari Ibe e Milner sbattono contro il muro eretto dalla difesa di Van Gaal, che può finalmente respirare dopo il triplice fischio dell'arbitro per aver vinto un match che riporta i suoi nei pressi della zona Champions.