Tottenham, dopo Wanyama ecco Janssen: c'è spazio per un altro colpo?

Il Tottenham è chiamato a rinforzare la rosa, in vista della Champions League: Victor Wanyama e Vincent Janssen vestiranno la divisa degli Spurs, ma a Londra la sensazione è che non sia finita qui.

Tottenham, dopo Wanyama ecco Janssen: c'è spazio per un altro colpo?
Tottenham, dopo Wanyama ecco Janssen: c'è spazio per un altro colpo?

Dopo un'annata esaltante, il Tottenham è chiamato a fare il salto di qualità, cercando di replicare quanto fatto di buono nel 2016, ma con le rivali rinforzatissime. Non solo Premier League, con le due Manchester, Chelsea e Liverpool attrezzatissime e costrette a dimentircare la passata stagione, allestendo una rosa ultra competitiva, per la Premier ed Europa; ma anche la Champions League, che manca dal 2011. 

Sotto il sole di luglio, la società inglese ha portato a Londra i primi colpi in maglia lilywhite: Vincent Janssen e Victor Wanyama. Il primo è un attaccante con un fiuto innato per il gol, con la stoffa del centravanti puro, prelevato dall'AZ Alkmaar; mentre il secondo è un centrocampista completo e roccioso, in grado di unire l'utile al dilettevole, dotato di una buona tecnica di base e ottimo nel gioco di interdizione. 

Twitter

La punta olandese va a ricoprire lo spot che mancava da tempo, ovvero da vice Kane, in quanto mancava una vera alternativa nel fronte offensivo, in grado di dare respiro ad Harry Kane, ormai insostituibile proprio per l'assenza di un ricambio all'altezza, con i vari Son e Chadli inadeguati come punte. Wanyama andrà a completare la mediana con Dier, e Alli, ma resta ancora vivissimo l'interesse per il talento del Newcastle, Georginio Wijnaldum, per il quale il Tottenham è pronto a sborsare venti milioni di sterline.

Skysport

Secondo la stampa tedesca, il Tottenham sta studiando per il colpo da novanta: si tratterebbe di Mario Gotze, ormai in esubero dal Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, sul quale anche la Juventus e il Liverpool vogliono assicurarsi le prestazioni del trequartista di classe 1992. La base di partenza per l'asta è di almeno venti milioni, l'alternativa per gli Hotspur è Maurito Icardi, l'Inter è pronta a cederlo per un'offerta da almeno 40/50 milioni sul piatto. L'estate è lunga e sarà rovente, non solo dal punto di vista climatico.