Inizia al Chelsea l'era di Antonio Conte

Neanche il tempo di riprendersi dall'Europeo che Antonio Conte si mette subito al lavoro con i suoi nuovo giocatori. L'intento di Abramovich è chiaro: fornire al tecnico una corazzata in grado di puntare subito alla vittoria della Premier ed al conseguente rientro nell'Europa che conta.

Inizia al Chelsea l'era di Antonio Conte
Fonte: Fox Sports

Tra urla e indicazioni per tutti è iniziata, nello stile che più si addice ad Antonio Conte, l'avventura al Chelsea. Dopo il buon Europeo condotto alla guida degli azzurri, Conte è chiamato a risollevare le sorti di un club reduce da un fallimentare decimo posto in campionato. E’ risaputo ormai che il tecnico pugliese dia il meglio quando si tratta di ricostruire dalle fondamenta un club o una nazionale, vedi Juventus nel 2011 e Italia nel 2014. Incoraggiamenti e continue urla sono stati la costante della prima seduta d’allenamento. La presentazione avverrà nel pomeriggio di oggi alle ore 15, nel corso di una conferenza stampa. I primi due giorni la squadra si allenerà nel proprio quartier generale per partire poi alla volta dell’Austria, dove Conte e i suoi dovranno vedersela contro il Rapid Vienna in un mini-torneo.

Sul fronte mercato, invece, il nuovo obbiettivo sembra essere N’Golo Kantè. Il centrocampista, attualmente in forza al Leicester campione d’Inghilterra, ha condotto un ottimo europeo e la sua forza fisica, abbinata ad una resistenza invidiabile, ha attratto molti top club europei. Real Madrid, PSG e alcune società cinesi disposte a riempirlo di milioni (stile Pellè), queste alcune delle squadre interessate al francese.  

Kantè ha temporeggiato prima di rinnovare il contratto fino al 2019, con adeguamento a 6 milioni annui, possibile segnale d'addio? Secondo “Le Parisien” il Chelsea ha pronta un’offerta di 35 milioni per il club di Ranieri e 10 per il giocatore.