Mazzarri, che botta: Hendrick e Keane abbattono il Watford, il Burnley vince 2-0

Nella prima frazione il gol di Hendrick fa male agli Hornets; nella ripresa raddoppia Keane dopo 5 minuti. I vincitori agguantano i perdenti, Mazzarri crolla al 12esimo posto.

Mazzarri, che botta: Hendrick e Keane abbattono il Watford, il Burnley vince 2-0
Holebas con un intervento duro durante la prima frazione. | Google.
Burnley
2 0
Watford
Burnley: (4-5-1): Heaton; Lowton, Keane, Mee, Ward; Gudmundsson (min. 90 + 3 Kightly), Hendrick, Marney, Defour (min. 83 Arfield), Boyd; Vokes.
Watford: (5-3-2): Gomes; Amrabat (min. 58 Success), Cathcart (min. 46 Zuniga), Prodl, Britos, Holebas; Pereyra (min. 75 Kenedy), Behrami, Capoue; Ighalo, Deeney.
SCORE: 1-0, min. 38, Hendrick. 2-0, min. 50, Keane.
ARBITRO: Mike Jones (ENG). Ammoniti: Pereyra (min. 22), Holebas (min. 37), Lowton (min. 45 + 2), Success (min. 65).
NOTE: 6° turno di Premier League, edizione 2016-2017: il Burnley ospita il Watford. La sfida è iniziata alle ore 21:00.

Il Burnley ottiene il suo secondo successo stagionale in Premier League: Hendrick e Keane con due colpi di testa firmano la vittoria dei Clarets sul Watford, sfortunato ma anche un po' lezioso in certi frangenti. Il Burnley aggancia proprio il Watford in classifica, a quota 7. 

LA GARA

La formazione iniziale dei padroni di casa prevede un 4-5-1 che parte da Heaton fra i pali. In difesa in mezzo vengono scelti Keane e Mee, sugli esterni Lowton e Ward. Gudmundsson e Boyd i due uomini di fascia più avanzati, a completare il reparto del centrocampo invece Hendrick, Marney e Defour. Vokes unica punta.

Mazzarri opta per le certezze fornitegli dal 5-3-2, con Gomes in porta. Gli esterni sono alternati: il più offensivo Amrabat a destra, più contenutiva la scelta di Holebas a sinistra. Trio di difesa con Cathcart, Prodl e Britos. Pereyra e Capoue le mezzali, in cabina di regia conferma per Behrami. Ighalo e Deeney in attacco.

La partita è subito in salita per gli ospiti. Al minuto numero 10, provvidenziale intervento di Gomes a respingere una potente conclusione. 14 giri d'orologio più tardi la sfera arriva a Gudmundsson, l'esterno non inquadra il bersaglio e spedisce oltre il secondo palo. Il vantaggio non si fa attendere molto: al minuto 38, Defour dal piazzato mette al centro, stacco di Hendrick che non lascia scampo al portiere avversario.

L'ultima chance sulla testa di Ighalo all'ultimo minuto, ma la palla viene respinta alla grande da Heaton. Si conclude così la prima porzione di gara, con poche emozioni.

Nella seconda frazione la linea generale cambia poco, la partita resta aspra e dura. La reazione d'orgoglio degli Hornets, comunque, non si fa attendere: dopo 4 minuti, il pallone raggiunge il piede di Deeney che tuttavia da due passi non trova che la risposta di Heaton. Gol sbagliato, gol subito: sul ribaltamento di fronte, Keane spedisce alla sinistra di Gomes, nuovamente incolpevole. 2-0.

Rischia di chiuderla al 61esimo il Burnley, con Defour che sfrutta i tanti errori tecnici degli avversari, ma poi dal limite tira addosso al portiere avversario. Il club ospite prova a reagire, sempre con Deeney: questa volta la palla gli capita in mezzo all'area, lui tira d'istinto, ma trova solo una deviazione in corner, minuto 65. I padroni di casa si chiudono e le chances si limitano al minimo: 83 sul cronometro, quando il subentrato Success calcia sul secondo palo dopo aver saltato Keane, ma la sfera termina di poco fuori. Questa l'ultimo episodio della disputa.