Premier League - Il Middlesbrough gioca, il Watford prende i punti (0-1)

Al Riverside Stadium il Boro tiene il dominio dell partita per tutti e novanta i minuti, non riuscendo mai a sfondare e subendo nella ripresa il gol di un Watford partircolarmente catenacciaro.

Premier League - Il Middlesbrough gioca, il Watford prende i punti (0-1)
Il Middlesbrough gioca, il Watford prende i punti (0-1). Fonte: Twitter @BBCSport
Middlesbrough
0 1
Watford
Middlesbrough: Victor Valdes, Barragan (Ayala, 69'), Chambers, Gibson, Friend, De Roon (Rhodes, 88'), Forshaw, Stuani (Traore, 68'), Ramirez, Downing, Negredo.
Watford: Gomes, Prodl, Kaboul, Britos (Kabasele, 84'), Amrabat (Zuniga, 71'), Capoue, Behrami, Pereyra, Holebas, Success (Watson, 88'), Deeney.
SCORE: 0-1, 54', Holebas.
ARBITRO: East. Ammoniti: Barragan (21'), Stuani (38'), Ramirez (43'), Amrabat (64').
NOTE: Ottava giornata di Premier League. Riverside Stadium, Middlesbrough.

È stata una partita molto all'italiana per Mazzarri e i suoi. Il Watford infatti ha la meglio del Middlesbrough per 0-1, dopo una partita in cui a dominare il gioco sono i padroni di casa. La grande organizzazione difensiva degli Hornets ha fatto però sì che la partita risultasse avara di emozioni, con veramente poche azioni da gol e con Holebas bravo ad insaccare l'unica occasione degna di nota.

La partita inizia con un Watford molto contratto e difensivista, il Middlesbrough dall'altra parte fa la partita, fraseggiando molto e tenendo il pallino del gioco. Al quarto d'ora di gioco il Boro ha un possesso palla del 66%, il che fa capire quanto gli ospiti siano schiacciati nella propria area. Eppure la prima è una non emozione, al 24' infatti Negredo cade in area Hornets, ma l'arbitro lascia correre, tra le proteste di squadra, stadio e staff tecnico. Alla mezz'ora i padroni di casa sono a quattro tiri a zero, ma nessuna delle conclusioni si rivela essere veramente da gol, solo quella di Gibson al 30' crea qualche brivido a Gomes. Al 32' altro episodio dubbio: Barragan, già ammonito, stende il giallonero Success durante uno scatto, anche qui però il direttore di gara evita sanzioni pesanti. Il primo tempo dunque ci racconta una partita molto lenta, con il bunker del Watford che tiene benissimo contro le manovre offensive del Middlesbrough, il quale ha un gran possesso palla, che risulta essere però molto sterile.

Secondo tempo che nei primi minuti sembra ricalcare quanto avvenuto nel primo. Al 52' De Roon ci prova col piatto, ma Gomes blocca. L'episodio chiave della partita lo troviamo al 54', quando ad andare in vantaggio è la squadra meno propositiva del match: palla vagante in area, Holebas ci arriva di gran carriera ed esplode un sinistro che fulmina letteralmente Victor Valdes (0-1). Per il Boro è una mazzata, dato che col gol del vantaggio gli Hornets hanno ancora meno motivi per rinunciare alla loro compattezza difensiva, che gli permette di controllare perfettamente anche un attaccante di spessore internazionale come Negredo. Per riavere un sussulto dunque dobbiamo andare al 75' ed è ancora l'undici di Mazzarri a crearlo, con un potente destro di Success che però è centrale e viene parato da Valdes. Spinge il Middlesbrough, ma non trova mai varchi. Solo De Roon al 79' riesce quasi a rendersi pericoloso, ma il suo colpo di testa da calcio d'angolo è impreciso. Partita dunque che si conclude sul risultato di 0-1. Una sfida povera  di emozioni, in cui ha vinto la squadra più cinica e non quella con il dominio del gioco.