Sabato di calcio inglese: Conte sfida il Tottenham, Liverpool e City in campo. Il Boro contro il Leicester

La preview della prima delle due giornate che caratterizzeranno il prossimo matchday: Guardiola vola a Burnley a pranzo, spareggi salvezza alle 16 per lo Swansea, che ospita il Crystal Palace, e il Middlesbrough, invece in campo contro i detentori del titolo. Allo stesso orario il WBA, invece, per continuare il momento positivo con l'Hull City; alle 18:30 un derby di Londra d'alta classifica fra Chelsea e Tottenham.

Sabato di calcio inglese: Conte sfida il Tottenham, Liverpool e City in campo. Il Boro contro il Leicester
Sabato di calcio inglese: Conte sfida il Tottenham, Liverpool e City in campo. Il Boro contro il Leicester

L'Europa si prepara, nei prossimi due giorni, a vivere un altro intenso weekend di calcio, che vedrà in campo tutti i maggiori campionati europei. Non può far eccezione, quando parliamo di grandi tornei continentali, la Premier League: si riparte dalla situazione con cui ci eravamo lasciati alla 12esima giornata, che vedeva il nuovo Chelsea di Conte, dopo la vittoria sofferta sul Middlesbrough, in testa alla classifica. Entrambe le squadre, già nella giornata di domani, scenderanno nuovamente nel rettangolo di gioco per sfidare nuovi rivali ancora più ostici, che per i neo-capolisti hanno il nome di Tottenham e per il Boro, invece, portano lo stemma del Leicester e sono campioni in carica. Le inseguitrici, il Liverpool ed il Manchester City, spereranno nell'errore in una sfida a distanza nei match, rispettivamente, contro Sunderland e Burnley. Discorsi non d'alta classifica ma sicuramente più agiati quelli che riguardano il West Brom, che guarda i prossimi avversari, l'Hull City, dal basso verso l'alto, perlomeno in ottica classifica. Peseranno di più in ambito salvezza i punti che verranno assegnati nella competizione fra Swansea e Crystal Palace, i 90' meno interessanti sulla carta del programma di domani ma comunque con risvolti interessanti. Scendiamo ora un po' più nel dettaglio e viviamo insieme le ultime notizie per ogni sfida.

13:30

Burnley - Manchester City

Goloso lunch match per i Citizens, che fa un po' meno paura a tutti dopo un mostruoso avvio, ma che non ha trovato i 3 punti nemmeno in Champions contro il Borussia Moenchengladbach. Dall'altro lato i Clarets, dopo il terribile tracollo dell'ultimo monday night, puntano subito a riprendersi, anche se sfavoriti sulla carta.

Le probabili scelte di Guardiola dovrebbero muoversi verso il 4-1-4-1 oramai solito. In porta ecco Bravo; il comparto difensivo dovrebbe essere formato invece da Zabaleta, Stones, Otamendi e Clichy. Fernandinho non verrà smosso dal suo ruolo in cabina di regia; dietro alla punta Aguero, in leggero dubbio, ci sarebbero invece Silva, De Bruyne, il reintegrato Yaya Touré e Sterling.

Sean Dyche schiererà quasi certamente i suoi con un modulo speculare già visto in campionato. Fra i pali immancabile Heaton; davanti a lui larghi ci sono Lowton e Ward, difficile smuovere Keane e Mee là in mezzo. A centrocampo ci sarebbe Defour in mediana; esterni Arfield e Gudmundsson, mentre agirebbero più vicini alla punta, Vokes, i due box-to-box, ovvero Hendrick e Marney.

Fonte immagine: Mirror
Fonte immagine: Mirror

16:00

Swansea - Crystal Palace

Meno hype perchè le zone non sono propriamente d'alta classifica, ma tanti spunti di ripresa sia da un lato che dall'altro, ed un pari che non serve a nessuno. Per i padroni di casa odierni il pari di settimana scorsa contro l'Everton sembra aver aggiustato qualcosina, dall'altro lato una doppietta di Touré ha spento i sogni di gloria nell'ultimo matchday.

Bradley dovrebbe virare nuovamente sul suo 4-3-3, con in porta Fabianski. Difesa composta da Naughton, Fernàndez, Amat e Taylor. A centrocampo Cork e Fer dovrebbero muoversi da mezzali con Fulton più accentrato. In avanti a supporto di Sigurdsson, falso nueve, ci sarebbero Barrow e Routledge.

La risposta di Pardew potrebbe rivedere in campo il 4-2-3-1. Hennessey intoccabile fra i pali; Ward e Kelly agiscono da terzini, in mezzo invece Tomkins e Dann. Un rientrante Joe Ledley dovrebbe affiancare Cabaye in mediana, sulla trequarti invece tutto il talento di Zaha, McArthur e Puncheon. Resta da menzionare solo il centravanti, Benteke.

Fonte immagin: Zimbio
Fonte immagine: Zimbio

Middlesbrough - Leicester City

La realtà è tutt'altro che buona nei propri confini nazionali per i detentori, che si ritrovano solo in Champions League. Vuole continuare a dare fastidio a tutti il buon Middlesbrough, squadra neopromossa a cui il mercato ha fatto solo bene e che nell'ultimo turno ha fatto sudare 7 camicie al Chelsea.

Aitor Karanka difficilmente andrà per la difensiva e schiererà nuovamente, con tutte le probabilità, un 4-1-4-1. Victor Valdés fra i pali. Barragàn e Fabio si muoverebbero da terzini, con questo schieramento, con Chambers e Gibson centrali. Clayton resterebbe così a fare il mediano, con Traoré, Forshaw, De Roon e Ramìrez davanti a lui. Unica punta l'immancabile Negredo.

Ranieri risponde sempre alla stessa maniera, 4-4-2. Fra i pali più Zieler di Schmeichel; davanti a uno dei due la difesa dello scorso anno: Simpson, Huth, Morgan e Fuchs. A centrocampo il talento di Mahrez e Musa da esterni, in mezzo la squalifica per Drinkwater obbliga l'italiano a optare per King al fianco di Amartey. Slimani e Vardy coppia offensiva.

Fonte immagine: Sky Sports
Fonte immagine: Sky Sports

Hull City - West Bromwich Albion

Momento d'oro per gli ospiti odierni reduci da un 4-0 a proprio favore, che è un risultato poco usuale dalle parti delle Baggies, e con il morale conseguentemente alle stelle. E' finito invece il grande slancio d'inizio campionato delle Tigers che nell'ultimo turno si sono arrese al Sunderland per 3-0.

Phelan non cambierà, a quanto pare, il suo 4-4-1-1. McGregor e Marshall (favorito) a ballottaggio per un posto in porta. Elmohamady, Davies, Michael Dawson e il rientrante Robertson formerebbero in questo modo il comparto difensivo. Le due mezzali sarebbero Livermore e Mason, con più larghi invece Snodgrass e Clucas. Henriksen in appoggio a Mbokani in avanti.

Tony Pulis alla stessa maniera non dovrebbe spostarsi dal 4-2-3-1. Fra i pali Foster. Craig Dawson, McAuley, Evans e Nyom i favoriti in difesa. Fletcher e Yacob in mediana; dietro all'unica punta Rondon dovrebbero esserci conferme per Brunt, Phillips e il man-of-the-match di lunedì, Morrison.

Liverpool - Sunderland

Situazioni completamente opposte: i Reds sono stati frenati dal Southampton sullo 0-0 nell'ultimo matchday in maniera estremamente sfortunata dopo un grande avvio, mentre i Black Cats dopo un brutto inizio stanno trovando la retta via come dimostrato dal 3-0 sull'Hull di qualche giorno fa.

Klopp non cambia comunque il suo 4-3-3. Fra i pali conferma per Karius. I 4 dietro dovrebbero essere sempre i soliti: Clyne, Matip, Lovren e Milner. Can in cabina di regia leggermente più arretrato rispetto ad Henderson e Wijnaldum. Mané e Coutinho a supporto di Firmino in un leggero tridente offensivo.

Moyes risponde in maniera speculare. Pickford c'è a difendere i pali. In difesa Jones e Van Aanholt larghi, con in mezzo O' Shea e Koné. Trio in mezzo con Pienaar, Ndong e Denayer. Anichebe e Watmore a supporto del bomber Defoe in attacco, un trio invece molto forte fisicamente, rispetto a quello avversario.

Fonte immagine: Mirror
Fonte immagine: Mirror

18:30

Chelsea - Tottenham

I Blues si godono il tanto sofferto primato ottenuto col Middlesbrough ma lo devono difendere contro un Tottenham che, nonostante l'eliminazione in favore del Monaco risultato dell'ultima giornata di Champions League, rimane combattivo e voglioso di fare bene in campionato. E' questo il big match del sabato.

Conte non cambierebbe per nessun motivo il suo 3-4-3 che fino ad ora ha portato solo vittorie: in porta Courtois, davanti a lui Cahill, David Luiz ed Azpilicueta. Moses, Kanté, Matic e Marcos Alonso compongono la linea mediana; Pedro ed Hazard supportano Diego Costa in attacco.

La risposta di Pochettino si muove, di base, con un 4-1-4-1. Lloris fra i pali; Walker e Vertonghen (squalificato Rose), in mezzo Dier e Wimmer favoriti. Wanyama equilibratore in mezzo; Sissoko, Dembélé, Alli e Son sulla trequarti. In avanti, manco a dirlo, il solito Harry Kane.