EFL Cup - Manchester United e Arsenal, test casalinghi per conquistare la semifinale

I Red Devils ospitano il West Ham dopo l'incrocio del weekend terminato per 1-1, i Gunners attendono il Southampton. Match abbordabili ma da non sbagliare.

EFL Cup - Manchester United e Arsenal, test casalinghi per conquistare la semifinale
Fonte immagine: Mirror

Un'occasione per sperimentare, ma anche una competizione da vincere. Un possibile modo per risollevarsi, ma anche per cadere nel baratro. La EFL Cup è probabilmente il trofeo più snobbato dei tre che si assegnano nella stagione di calcio inglese, ma è pur sempre un trofeo. Per questo squadre come il Manchester United e l'Arsenal, in situazioni diverse ma con la stessa necessità di vincere, chi per aprire un ciclo e chi per abituarvisi, la affrontano con uno spirito e una determinazione diversa da altre compagini. Rientra in questa categoria anche il Liverpool, che attende interessato gli sviluppi per sapere chi tra le due sopracitate lo raggiungerà in semifinale, dove è già qualificato anche l'Hull City.

L'Arsenal ospiterà questa sera all'Emirates il Southampton. Le squadre si sono già fronteggiate in Premier League (2-1 per i Gunners in rimonta con rovesciata di Koscielny e rigore di Cazorla), ma stasera scenderanno in campo due undici ben diversi da quelli visti quel 10 settembre. I padroni di casa infatti partiranno con Martinez in porta, cambiando tantissimo anche in campo, dove sono pochi i titolari che dovrebbero trovare posto: se la gioca giusto Xhaka, mentre Lucas Perez potrebbe rientrare in attacco. Puel dovrebbe invece lasciare a casa Tadic e Targett, mentre Sims dovrebbe essere in panchina: campo a McQueen e Reed, probabilmente rientreranno anche Davis e Boufal.

Arsenal (4-2-3-1) - Martinez; Jenkinson, Holding, Gabriel, Gibbs; Elneny, Xhaka; Chamberlain, Reine-Adelaide, Iwobi; Lucas Perez. All. Wenger

Southampton (4-3-3) - Forster; Martina, Fonte, Yoshida, McQueen; Reed, Romeu, Davis; Boufal, Long, Rodriguez. All. Puel

Anche Manchester United e West Ham hanno incrociato i propri cammini nella stagione di Premier League, precisamente... tre giorni fa. Domenica pomeriggio infatti gli Irons sono stati ospiti dei Red Devils, riuscendo anche a strappare un pareggio per 1-1, grazie al vantaggio di Sakho e alle parate di Randolph. Allo United non è bastato Ibrahimovic, il quale però avrà occasione di rifarsi, visto che molto probabilmente agirà anche stasera al centro dell'attacco, spalleggiato da Rooney. Chance per Mkhitaryan sulla trequarti e per Romero tra i pali, mentre Pogba e Fellaini sono out per squalifica. Qualche defezione anche per gli ospiti, oltre ai soliti noti: Bilic potrebbe però giocarsela con il classico 3-4-3, con davanti il giovanissimo grande ex Fletcher, mentre in difesa Reid, squalificato in campionato, potrebbe rientrare. Premono anche Fernandes, Ayew e Feghouli, oltre al recuperato Carroll.

Manchester United (4-2-3-1) - Romero; Darmian, Jones, Rojo, Blind; Carrick, Herrera; Mkhitaryan, Rooney, Young; Ibrahimovic. All. Mourinho

West Ham (3-4-3) - Adrian; Kouyaté, Collins, Reid; Fernandes, Noble, Lanzini, Cresswell; Antonio, Fletcher, Payet. All. Bilic