Valdes regala a Gray l'1-0: Burnley batte Middlesbrough nel festival delle ammonizioni

Undici cartellini gialli sventolati ai giocatori da Pawson. Partita intensa ma senza occasioni, decide una papera del portiere ex Barcellona a dieci dal termine.

Valdes regala a Gray l'1-0: Burnley batte Middlesbrough nel festival delle ammonizioni
Fonte immagine: Twitter @Fergietron
Burnley
1 0
Middlesbrough
Burnley: (4-4-2) - Heaton; Flanagan, Keane, Mee, Ward; Boyd, Hendrick, Marney (75' Marney), Arfield (77' Gudmundsson); Barnes (66' Vokes), Gray. All. Dyche
Middlesbrough: (4-1-4-1) - Valdes; Barragan, Gibson, Chambers, Fabio; Clayton; Stuani (86' Traoré), De Roon (87' Friend), Forshaw, Ramirez; Negredo. All. Karanka
SCORE: 81' Gray (B)
ARBITRO: Craig Pawson. AMMONITI: Boyd, Mee, Flanagan, Ward, Gray, Hendrick (B); De Roon, Ramirez, Barragan, Fabio, Negredo (M).
NOTE: 18esima giornata di Premier League 2016/17, giocata al Turf Moor di Burnley.

Undici cartellini gialli, un gol. Così si può riassumere il Boxing Day al Turf Moor, dove il Burnley riesce a conquistare tre pesantissimi punti contro il Middlesbrough in una partita apparentemente destinata allo 0-0. A girarla ci pensa Valdés con un errore grossolano, che a dieci dal termine concede a Gray il decisivo 1-0.

LE SCELTE - Il quadrato 4-4-2 dei padroni di casa non vede la presenza di Sam Vokes dal primo minuto, c''è infatti Barnes ad accompagnare in avanti il marcatore dell'unico gol del match, mentre in mediana Marney fa compagnia ad Hendrick. In difesa trova spazio a destra Flanagan. Ospiti con il classico 4-1-4-1: Fischer non recupera e deve lasciare spazio a Stuani, preferito a Traoré, mentre i restanti dieci non cambiano, in particolare in mezzo è confermato il trio con Clayton basso, De Roon e Forshaw alti.

SOLO GIALLI - Le due squadre mettono subito in campo un'alta intensità, ma la tecnica rimane saldamente negli spogliatoi e non ci pensa nemmeno ad uscirne. Si vede invece abbastanza spesso il cartellino giallo: Pawson si dimostra particolarmente avvezzo alle ammonizioni - undici a fine gara, come anticipato -, anche complice una partita veramente durissima, specialmente nel duello tra Barnes e Chambers, con il secondo più volte cattivo nei confronti dell'attaccante del Burnley. Le occasioni, dal canto loro, non si manifestano e restano ben nascoste: Valdés e Heaton hanno vita enormemente facile e non sono mai chiamati davvero in causa.

L'EPISODIO - Anche nella ripresa la solfa non cambia. Leggermente meglio i Clarets, ma non tanto da riuscire a sbloccare il match. Il Boro prova ad uscire dal guscio con una punizione di Ramirez - centrale - ed alcune occasioni da piazzato, ma il punteggio rimane inchiodato sullo 0-0. Al giro di boa del secondo tempo Dyche decide di inserire Vokes e la mossa paga altissimi dividenti all'81: Heaton rinvia lungo, l'attaccante gallese lotta e di testa riesce nel prolungare la traiettoria, mettendo la palla sul destro al volo di Gray; la conclusione sarebbe abbastanza agevole da parare, non fosse che Valdes decide di complicarsi la vita, lasciandosi sfuggire un pallone che aveva ormai fatto suo.

Il lento percorso che porta la palla in rete ha il sapore di beffa per Karanka: i suoi non riescono a riagganciare un pareggio che sembrava già scritto, ma mantengono quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione. Sale invece a 20 il Burnley, due in più dell'odierno avversario.