Premier League, Leicester, Arsenal e Chelsea in campo nel Super Sunday

Trasferta a Southampton per Ranieri, impegni casalinghi per Gunners e Blues. Conte cerca l'ennesimo allungo in classifica.

Premier League, Leicester, Arsenal e Chelsea in campo nel Super Sunday
Conte e Diego Costa hanno fatto pace ed il bomber sarà in campo, www.contra-ataque.it

Domenica di lusso in Premier League per il resto del programma della 22esima giornata. Scendono in campo i campioni in carica del Leicester, l’Arsenal e la capolista Chelsea.

Southampton-Leicester (h. 13.00)

4 sconfitte di fila in Premier League per il Southampton che ha perso il contatto con la zona Europa, al 13esimo posto. In FA Cup c’è voluto il replay per avere la meglio sul Norwich – 2-2 a Carrow Road, 1-0 al St. Mary’s – mentre in EFL la semifinale di andata è stata vinta dai Saints contro il Liverpool. Il bilancio casalingo in Premier è tutt’altro che eccellente: 15 punti in 10 partite. l’ultimo successo è datato 11 dicembre, 1-0 al Boro. Per Puel, oltre ai lungodegenti Boufal, Austin e Targett, non ci sarà neanche Davis; ottimismo invece per Bertrand e Van Dijk in difesa.

Il Leicester non ha ancora trovato la via della rete in Premier League nel 2017, con un solo punto in 2 partite. A secco di vittorie in trasferta in campionato, le Foxes hanno espugnato Goodison Park in FA Cup, conquistando il passaggio al quarto turno. Ranieri deve rinunciare agli algerini Mahrez e Slimani ed al ghanese Amartey, anche se i primi due sono ad un passo dall’eliminazione e tornerebbero così prima del previsto. Anche Ulloa non è disponibile, in attacco insieme a Vardy dubbio tra Musa e Okazaki.

Nei 21 incontri disputati in Premier League, il Leicester è in vantaggio per 8 vittorie a 5, ma non ha mai vinto al St. Mary’s Stadium – l’unica vittoria in trasferta, che risale al 29 aprile 2000, si giocò al vecchio Dell. Negli ultimi 7 precedenti, il Southampton ha vinto solo una volta, l’8 novembre 2014. I Saints non segnano alle Foxes da oltre 230 minuti. All’andata finì 0-0.

Arsenal-Burnley (h. 15.15)

L’Arsenal torna a giocare all’Emirates dopo 3 trasferte consecutive tra campionato e FA Cup. 3 vittorie ed un pareggio nelle 4 partite del 2017 per i Gunners, compreso il successo in casa del Preston in FA Cup. Wenger vuole approfittare della caduta del Liverpool e dello scontro diretto tra City e Tottenham per guadagnare punti sulle avversarie e rimanere in scia del Chelsea. Unico assente è Walcott, tornano disponibili Bellerin, Gibbs e Coquelin, mentre Giroud ha ricominciato ad allenarsi col gruppo.

Il Burnley ha vinto 3 delle ultime 5 partite di Premier; le due sconfitte sono arrivate in casa di Man City e Tottenham. 25 dei 26 punti in classifica sono arrivati a Turf Moor. In FA Cup i Clarets hanno conquistato il passaggio del turno al replay contro il Sunderland. Long si è operato al ginocchio e non ci sarà, ma Sean Dyche conta di recuperare Arfield e Marney. In dubbio anche Gudmundsson.

In Premier League ci sono 5 precedenti: 4 vittorie dell’Arsenal ed un pareggio. Il Burnley ha segnato solo 2 goal in totale, l’unico all’Emirates è datato 6 marzo 2010 – sconfitta per 3-1. All’andata una rete fortunosa di Koscielny a tempo scaduto diede la vittoria ai Gunners.

Il gollonzo dell'andata di Koscielny, www.premierleague.com
Il gollonzo dell'andata di Koscielny, www.premierleague.com

Chelsea-Hull City (h. 17.30)

La striscia di 13 vittorie consecutive del Chelsea cominciò nel match d’andata vinto 0-2 dai Blues. Il passaggio al 3-4-3 ha consentito a Conte di fuggire in testa e di non fermarsi più. Dopo la sconfitta a White Hart Lane, sono arrivate le vittorie contro Peterborough in FA Cup e Leicester in Premier. Torna disponibile Diego Costa dopo il caso di settimana scorsa, in gran forma Pedro e Marcos Alonso, autore di una doppietta nel turno scorso.

Una doppietta del redivivo Abel Hernandez ha contribuito al 3-1 dell'Hull City contro il Bournemouth 7 giorni fa. È arrivato anche il passaggio del turno in FA Cup, contro lo Swansea. L’ultimo arrivato Elabdellaoui potrebbe partire già da titolare, così come gli altri neo acquisti Niasse ed Evandro. In dubbio Snodgrass mentre Livermore è ufficialmente del WBA.

7 vittorie nei 9 precedenti in Premier per il Chelsea, che ha subito solamente un goal a Stamford Bridge dall’Hull, il 15 agosto 2009 – 2-1 finale per l’allora squadra di Ancelotti. L’ultima non sconfitta delle Tigers risale al 2 febbraio 2010, 1-1 al KC Stadium; da lì 5 vittorie consecutive dei Blues.

Diego Costa e WIllian firmarono la vittoria dell'andata, www.premierleague.com
Diego Costa e WIllian firmarono la vittoria dell'andata, www.premierleague.com