Premier League - Il Southampton va, 3-0 in scioltezza al Leicester

Aprono Jay Rodriguez e Ward-Prowse nel primo tempo, chiude Tadic nella ripresa. Giornata nera per le Foxes.

Premier League - Il Southampton va, 3-0 in scioltezza al Leicester
Redmond attacca Fuchs. | Fonte immagine: Twitter @PremierLeague
Southampton
3 0
Leicester
Southampton: (4-3-3) - Forster; Cedric, Yoshida, van Dijk (55' Stephens), Bertrand; Hojbjerg (73' Clasie), Romeu, Ward-Prowse; Redmond, Rodriguez (80' Long), Tadic. All. Puel
Leicester: (4-3-3) - Schmeichel; Simpson, Morgan, Huth, Fuchs; Drinkwater, Ndidi, Mendy (46' Albrighton); Okazaki (63' Musa), Vardy, Gray. All. Ranieri
SCORE: 26' Ward-Prowse, 39' Rodriguez, 86' rig. Tadic.
ARBITRO: Michael Oliver. AMMONITI: 85' Morgan.
NOTE: 22esima giornata di Premier League 2016/17 giocata al St. Mary's di Southampton, Inghilterra. Calcio d'inizio ore 13.00 italiane.

Il Leicester rimedia la seconda sconfitta consecutiva e l'undicesima stagionale in Premier League, continuando la propria lotta nei bassifondi della classifica: al St. Mary's hanno la meglio i padroni di casa del Southampton, vittoriosi per 3-0 nella gara valida per la 22esima giornata. Tre punti che permettono ai Saints di compiere un deciso passo in avanti, portandosi a ridosso della parte sinistra della classifica a quota 27, contro i 21 dei campioni d'Inghilterra in carica, i quali mantengono comunque un momentaneo +5 sulla red zone.

Claudio Ranieri paga la poca concentrazione dei suoi e le pesanti assenze in avanti di Slimani e Mahrez, impegnati in Coppa d'Africa con l'Algeria. L'attacco è composto dunque, oltre che da Vardy, da Okazaki e Gray, mentre in mezzo corsa e muscoli con Ndidi e Mendy insieme a Drinkwater. Puel, ancora privo di Charlie Austin e - da pochi giorni - anche di Fonte, passato al West Ham, vara il 4-3-3 con Rodriguez unica punta e Yoshida in difesa, aspettando Sakho(?).

Ndidi e Hojbjerg. | Fonte immagine: Twitter @PremierLeague
Ndidi e Hojbjerg. | Fonte immagine: Twitter @PremierLeague

La partita è un monologo biancorosso. I padroni di casa si mostrano più determinati, organizzati e meglio messi in campo, iniziando a creare presto occasioni da gol e concedendo poco o nulla agli ospiti lungo tutto l'arco dei novanta minuti. Il gol del vantaggio lo firma James Ward-Prowse con un destro da fuori che beffa uno Schmeichel non perfetto nella circostanza. Al 39' giunge anche il raddoppio, su palla inattiva: la difesa del Leicester sbanda, Jay Rodriguez si presenta tutto solo sul secondo palo e fa 2-0 in scioltezza.

Nella ripresa i Saints continuano a controllare, senza forzare la giocata e aspettando pazientemente, senza nemmeno soffrire particolarmente nonostante le Foxes riescano ad affacciarsi dalle parti di Forster, mancando però di cinismo. Il terzo gol arriva nel finale: Morgan, autore di una partita nera (che stava per macchiare con un autogol, poi annullato) frana addosso al subentrato Long in piena area, regalando a Tadic la chance, sfruttata, di fare 3-0 dal dischetto. Terza vittoria nelle ultime quattro - coppe comprese - per la squadra di Puel, che in Premier veniva da quattro sconfitte consecutive.