Chelsea, pronto un ricco rinnovo per Diego Costa

Secondo il Sun, i Blues offriranno all'ispano-brasiliano un contratto quinquennale da circa 15 milioni di euro a stagione per zittire le voci su un trasferimento dell'attaccante in Cina.

Chelsea, pronto un ricco rinnovo per Diego Costa
Pace fatta tra Antonio Conte e Diego Costa, www.sportsdaily.co.za

Meno di un mese fa era vicino, vicinissimo ad una partenza in direzione Cina, tanto che si era sfiorata una crisi diplomatica tra lui ed il tecnico Antonio Conte. Ora la situazione è totalmente cambiata, o perlomeno sembra, perché secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Sun, Diego Costa è in procinto di firmare un rinnovo con il Chelsea della durata di 5 anni che comporterà un accredito settimanale di 220 mila sterline – più ricchi bonus - sul conto corrente dell’ispano-brasiliano, per un totale di qualcosa come 65 milioni di sterline – oltre 75 milioni di euro.

Siglato l’accordo, Diego Costa entrerà a far parte della top 5 dei giocatori più pagati della Premier League, superando il compagno di squadra Eden Hazard. Lo stesso Antonio Conte alla BBC ha dichiarato senza mezze misure che l’ex Atletico Madrid non si muoverà da Londra, almeno non nell’immediato futuro: “La situazione è chiara, Diego è contento di stare con noi. Se resterà a lungo? Credo di sì. Vedo tutti i giorni quanto si impegni, quanto sia coinvolto. Ama il club”.

Messe a tacere dunque anche le voci secondo le quali il calciatore, saltato il trasferimento a gennaio, avrebbe comunque traslocato in Cina al termine di questa stagione, forte di un accordo da 30 milioni annui con un non meglio identificato club – si parlava del Tianjin Quanjian di Cannavaro o dello Jiangsu Suning.

L'esultanza polemica contro l'Hull City, www.sun.co.uk
L'esultanza polemica contro l'Hull City, www.thesun.co.uk

Classe 1988, Diego Costa andrebbe ad impegnarsi con i Blues fino al 2022, quando compirà 34 anni, e se non ci saranno colpi di scena il Chelsea sarebbe l’ultimo club importante della sua carriera. I rumors circa un suo imminente passaggio in Estremo Oriente si erano sparsi prima del match contro il Leicester in Premier League, tanto che Antonio Conte non lo convocò nemmeno, parlando di “problemi alla schiena”. La situazione si è poi risolta in pochi giorni, vista la prestazione di carattere – come nel suo stile – contro l’Hull City la settimana successiva, bagnata con un goal ed esultando in maniera rabbiosa per mettere a tacere i critici. I tifosi lo hanno sempre sostenuto, dedicandogli cori per tutta quella partita con una standing ovation al momento del cambio, ed ora sono pronti ad esultare con lui e con tutti gli altri calciatori del Chelsea sulla strada verso il titolo.