Ranieri, la lettera aperta dopo l'esonero: "Ieri il mio sogno è morto"

L'allenatore rompe il silenzio in seguito alla decisione del club di cambiare la guida tecnica.

Ranieri, la lettera aperta dopo l'esonero: "Ieri il mio sogno è morto"
Claudio Ranieri. | Fonte immagine: Il Napolista

Un addio triste, anche se probabilmente necessario, per il bene del club. Il calcio mondiale è stato scosso dall'esonero, da parte del Leicester, dell'allenatore capace del miracolo di vincere la Premier League: ovviamente, Claudio Ranieri. La notizia è stata diffusa nella serata di ieri dalla stampa britannica e presto ufficializzata dal profilo ufficiale del club. Il tecnico ha deciso, nel tardo pomeriggio di oggi, di rompere il silenzio, affidandosi ad un comunicato stampa. Una lettera aperta, ai tifosi, agli appassionati, a chiunque segua il mondo del pallone, che fa seguito alla solidarietà espressa dai colleghi, tra i quali José Mourinho. Di seguito, la traduzione della lettera scritta da Ranieri.

Ieri il mio sogno è morto.
Dopo l'euforia della scorsa stagione, dopo esser stati incoronati campioni della Premier League, quello che sognavo era stare al Leicester City, il club che amo, per sempre. Tristemente devo dire che non sarà così. Devo ringraziare mia moglie Rosanna e la mia famiglia per il supporto incondizionato durante la mia esperienza al Leicester. Grazie a Paolo e Andrea  
(Paolo Benetti e Andrea Azzalin, vice-allenatore e preparatore atletico, ndr) che mi hanno accompagnato in questo splendido viaggio. A Steve Kutner e Franco Granello per avermi dato la possibilità di diventare Campione. Più di tutto, devo ringraziare il Leicester City. E' stato un viaggio fantastico, vivrà dentro di me per sempre. Grazie ai giornalisti e ai media che sono stati con noi, riportando la più grande storia del calcio. Un grazie di cuore a tutti nel Club, ai giocatori, allo staff, a chiunque è stato parte di quello che abbiamo raggiunto. Ma più di tutti ai tifosi. Mi avete riservato una parte del vostro cuore sin dal primo giorno. Mi avete amato e io amo voi. Nessuno potrà mai toglierci quello che abbiamo raggiunto. E' stato un periodo di felicità e gioia che mai dimenticherò. E' stato un piacere e un onore essere un campione con voi.
Claudio Ranieri
"

[lettera riportata da TuttoMercatoWeb]