Manchester United - Southampton in Finale English Football League Cup (3-2): United Campione nel segno di Ibra!

Manchester United - Southampton in Finale English Football League Cup (3-2): United Campione nel segno di Ibra!
Manchester United
3 2
Southampton
Manchester United: (4-2-3-1) - De Gea; Valencia, Smalling, Bailly, Rojo; Herrera, Pogba; Lingard (Rashford 77'), Mata (Carrick 46'), Martia (Fellaini 89')l; Ibrahimovic. Allenatore: José Mourinho.
Southampton: (4-3-3) - Forster; Cedric, Stephens, Yoshida, Bertrand; Ward-Prowse, Romeu, Davis; Redmond, Gabbiadini (Long 83'), Tadic (Boufal 77'). Allenatore: Claude Puel.
SCORE: 3-2 - Ibrahimovic 19', 88', Lingard 38', Gabbiadini 46', 48'.
ARBITRO: Marriner. Ammonisce: Herrera, Lingard (M), Stephens, Redmond (S).
NOTE: Match valido per la finale della English Football League Cup 2016/17. Nella cornice del Wembley Stadium, si affrontano Manchester United e Southampton. Calcio d'inizio previsto per le 17.30 italiane.

Per Manchester United - Southampton è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti e Giorgio Dusi, la redazione Calcio Inglese Vi ringrazia per aver seguito in nostra compagnia il match, e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti, sempre qui, Live su Vavel Italia.

19.30 - Mourinho dunque, si conferma cecchino infallibile: quarta coppa di lega in altrettante apparizioni in finale per il mago di Setubal. Dopo le tre col Chelsea, stavolta arriva il titolo con lo United che non sbaglia grazie a Ibrahimovic.

19.28 - Una finale fantastica, ricca di gol, occasioni e colpi di scena. Una finale in cui i due calciatori scelti nella nostra copertina hanno dato il meglio, regalando grande spettacolo. Una finale in cui alla fine, ad uscirne vincitore è José Mourinho, ma tra gli applausi scroscianti per un grande Southampton. 

19.26 - Il mattatore vincente è ancora una volta Ibrahimovic, quello perdente è Manolo Gabbiadini, capace tanto quanto Ibra di incidere e segnare. Una doppietta straordinaria quella dell'italiano che ha saputo rimettere in piedi un match che sembrava finito. Ibrahimovic però, il successo l'ha stampato in fronte e il gol del 3-2 (proprio di testa) ne certifica una volta di più la fama. 

19.24 - NON C'E' PIU' TEMPO, FINISCE QUI! IL MANCHESTER UNITED SI AGGIUDICA LA ENGLISH FOOTBALL LEAGUE CUP 2016/17 PER 3-2. A DECIDERE LA SFIDA LE RETI DI IBRAHIMOVIC, LINGARD, GABBIADINI (2) E ANCORA IBRAHIMOVIC.

94' - Scaduto il recupero, ma si è giocato pochissimo.

93' - Conclusione di Redmord, sputata dal muro rosso eretto davanti a De Gea.

93' - Gioco molto spezzettato in questo finale. Il Southampton ci prova disperatamente, ma adesso è difficilissimo.

90' - Ci saranno quattro minuti di recupero.

89' - Grande disperazione in panchina per Gabbiadini. Intanto Mou cambia e sceglie Fellaini per Martial. Dentro anche Rodriguez nei Saints.

88' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOLLLLL! IL RE E' LUI, E NON PERDONA! SEMPRE, INCREDIBILMENTE, STRAORDINARIAMENTE ZLATAN IBRAHIMOVIC. UNITED DI NUOVO IN VANTAGGIO CON IBRA, ABILE NELL'INDIRIZZARE IN RETE L'ASSIST AL BACIO DI ANDER HERRERA. AZIONE CHE ERA NATA IN CONTROPIEDE, PROPRIO DAL PIEDE DI IBRA, E CHE POI, ERA FINITA PER DIVENTARE STANTIA. ALL'IMPROVVISO PERO', MAGIA DI HERRERA, GOL DI IBRA. 3-2.

88' - Contropiede United...

88' - Ibrahimovic salva tutto, bloccando nei pressi della linea di porta un colpo di testa proveniente da una mischia all'interno dell'area United. 

87' - Occasione Saints: altra discesa a sinsitra con pallone messo teso e basso verso il taglio di Long. L'attaccante con la sette è stato anticipato all'ultimo istante. Palla in angolo.

86' - Intanto, in casa United si prepara Rooney.

85' - Lampo, il primo di Rashford! Grande occasione creata dal classe 97', che nello spazio di un fazzoletto si gira e va al tiro, secco sul primo palo. Forster chiude lo specchio di porta e allunga in angolo.

84' - Long subito in pressione sui portatori palla dello United. 

83' - Wembley si alza in piedi. Finisce la partita magica di Manolo Gabbiadini; al suo posto dentro Long!

82' - Continua il match ad altissimo ritmo di Redmond. L'inglese è ancora l'uomo più pericoloso quando i Saints arrivano dalle parti di De Gea. Altra conclusione dalla distanza che arriva al termine di un'azione personale e bellissima. Palla deviata in angolo.

78' - E' l'ultima azione di Lingard, che esce dal campo per lasciare il posto a Rashford. Dentro anche Boufal per Tadic nel Southampton.

76' - GRANDE OCCASIONE, GRANDE OCCASIONE IN FAVORE DELLO UNITED. UNO CONTRO UNO UBRIACANTE DI MARTIAL CHE METTE PALLA NEL MEZZO. UNA DEVIAZIONE FAVORISCE LINGARD A CUI ARRIVA LA SFERA DALL'ALTRA PARTE DELL'AREA. IL TIRO COL DESTRO PERO', FINISCE ALTO DI POCHISSIMO.

75' - Azione molto confusa, portata avanti dalla coppia Ibra - Pogba. Una serie di rimpalli e contro rimpalli, alla fine favorisce i due, capaci di guadagnare un altro angolo.

74' - Stavolta il pallone termina sulla barriera. Nulla da fare per lo svedese.

73' - Gran giocata di Pogba, che nello stretto, tra tre uomini, guadagna un calcio di punizione pericolosissimo. Fallo di Tadic su di lui, Ibra già sulla sfera.

70' - Squillo United: azione rapidissima, tutta in verticale, tutta di prima. Pallone che finisce a Lingard lanciato in area di rigore, ma in posizione troppo defilata. Ottima la chiusura di Yoshida in calcio d'angolo.

68' - Ancora in avanti il Southampton. Punizione dalla trequarti campo che permette a tutti i saltatori di arrivare nell'area dello United.

63' - PALO! PALO COLPITO DA ORIOL ROMEU! GRANDE STACCO AEREO DA PARTE DEL CENTROCAMPISTA CHE RUBA IL TEMPO ALLA DIFESA DI MOU E COLPISCE DI TESTA. LA PALLA SI INFRANGE SUL PALO. GRANDE SOUTHAMPTON!

62' - Ancora Saints pericolosissimi quando si trovano all'interno dell'area Red Devils. Altra percussione con conseguente cross basso nel mezzo. Tutto molto pericoloso, ma lo United riesce a salvarsi in angolo.

60' - Proteste United per un mancato giallo a Oriol Romeu, autore di una gomitata direttamente sul volto di Herrera. Per Marriner è solo fallo.

56' - Ammonito il motorino Redmond per fallo su Carrick.

55' - United quasi stordito ora. I calciatori di Mou hanno perso alcune delle certezze iniziali, e adesso i Saints iniziano a crederci per davvero.

50' - Ora lo United è costretto a rifare tutto da capo. La doppietta di Gabbiadini, tra la fine del primo tempo e l'inizio della ripresa, ha ribaltato il doppio vantaggio dello United. Match incredibile che ora può prendere una qualunque direzione.

48' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOLLLLLL!!!! INCREDIBILE! ANCORA LUI, GOL BELLISSIMO DI UNA DIFFICOLTA' INCREDIBILE! MANOLO GABBIADINI FIRMA UNA STORICA DOPPIETTA A WEMBLEY. UNITED RAGGIUNTO IN 3 MINUTI DA UNA DOPPIETTA DEL GABBIA, FANTASTICO NELLA GIRATA SPALLE ALLA PORTA CHE LASCIA DI SALE DE GEA. 2-2 CLAMOROSO.

48' - Ancora angolo per il Southampton!

47' - GRANDE INTERVENTO DI DE GEA SU REDMOND! IL TIRO AL VOLO DEL 22 CHE IMPEGNA ALLA GRANDE LO SPAGNOLO. PARTENZA A RAZZO DEI SAINTS IN QUESTO AVVIO DI RIPRESA!

47' - Attacca subito a testa bassa il Southampton. Subito un angolo guadagnato dai ragazzi di Puel.

46' - Primo pallone controllato dallo United, che presumibilmente ora verrà schierato in campo con un 4-3-3 più lineare e conservativo.

46' - VIA! INIZIATA LA RIPRESA A WEMBLEY! SI RIPARTE DAL 2-1 DEL PRIMO TEMPO.

18.35 - Si concretizza il cambio. Tutto pronto per dare inizio al secondo tempo. 

18.34 - E invece, José Mourinho opera un cambio: dentro Carrick, fuori un impalpabile Mata.

18.30 - Le squadre stanno per fare il loro ritorno in campo dopo l'intervallo. Non dovrebbero esserci cambi.

18.25 - Dunque, è stato in primo tempo all'insegna dello spettacolo in campo e fuori quello di Wembley. In avvio, il Southampton era riuscito a trovare la rete (poi annullata) con Gabbiadini. Dopodiché, il solito Ibra e Lingard hanno indirizzato la coppa verso Manchester, ma proprio nel recupero, Gabbiadini ha restituito speranza a Puel. Secondo tempo tutto da vivere.

18.20 - E non c'è più tempo: si chiude sul punteggio di 2-1 in favore del Manchester United un bellissimo primo tempo. Le reti di Ibrahimovic e Lingard per i Devils; di Gabbiadini per i Saints, che possono anche recriminare per un gol annullato ingiustamente allo stesso Manolo.

46' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOLLLL!!!!!!!! ECCOLO, L'UOMO DELLA PROVVIDENZA CHE RIAPRE LA SFIDA! SI SIGNORI, E' PROPRIO LUI, MANOLO GABBIADINI! COME UN FALCO GABBIA SI AVVENTA SULL'ASSIST PERFETTO DI WARD PROWSE E RIBADISCE IN RETE DA DUE PASSI. ALTRA AZIONE BELLISSIMA, IDEATA E RICAMATA DA REDMOND. SAINTS CHE TORNANO NEL MATCH PROPRIO ALLO SCADERE DEI PRIMI 45' CON GABBIADINI!

45' - Ci saranno due minuti di recupero.

44' - C'è anche Alex Ferguson allo Stadio per vedere il suo United.

43' - Con il doppio vantaggio, in questo momento lo United può controllare a proprio piacimento la gara. I Saints invece, cercano disperatamente un gol entro la fine del tempo; un gol che permetta loro di rientrare in gara.

40' - Ora rischiano di saltare i nervi al Southampton: brutta entrata di Stephens su Martial che ha generato grandi proteste in casa United. Solo ammonito il difensore di Puel. Ammonito per proteste anche lo stesso Lingard autore del gol.

38' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOLLLL! RADDOPPIO UNITED! BELLISSIMA AZIONE DEI RED DEVILS CHE HANNO CONCLUSO PERFETTAMENTE CON IL GOL DI LINGARD, BRAVO NEL CENTRARE L'ANGOLO BASSO ALLA SINISTRA DI FORSTER. GRANDE AZIONE PERO', QUELLA TRA MARTIAL E ROJO A SINISTRA. 2-0 UNITED CON LINGARD!

36' - Altra grande occasione potenziale non sfruttata dagli uomini di Puel: la mischia furibonda davanti a De Gea stava per premiare Davis, anticipato in modo decisivo prima ancora di ricevere la sfera sul mancino.

35' - Resta in avanti il Southampton. Altro corner guadagnato dai Saints.

32' - Altra occasione importante per il Southampton! Gran pallone nello spazio di Ward-Prowse per Tadic. Pogba non fa la diagonale alla perfezione, e i centrali di difesa lasciano il varco per la conclusione scoperta al numero 11. La botta però, non è potente, e De Gea riesce a salvarsi con l'ausilio delle gambe.

31' - Ottimo pallone recuperato da Pogba, che poi ha provato a mettere in moto Ibra, a sua volta ben chiuso dalla tenaglia difensiva di Puel.

29' - Eccola la reazione del Southampton! Sponda perfetta di Gbbiadini che apparecchia la tavola per la conclusione da fuori di Ward-Prowse. De Gea è costretto a distendersi per arrivare sulla sfera.

28' - Il Southampton sembra aver accusato il colpo. D'altronde il gol di Ibrahimovic è arrivato proprio nel momento migliore per gli uomini di Puel.

25' - Intanto è Ander Herrera il primo ammonito del match. Punito con il giallo un fallo su Redmond.

24' - Dunque il gol di Ibra, anzi, il gioiello di Ibra, sposta gli equilibri di un match che sino a questo punto era stato molto difficile per lo United. Da ricordare anche il gol ingiustamente annullato a Gabbiadini nei Saints. La punizione di Ibra però, mette i Red Devils in posizione di vantaggio.

20' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOLLLLLL CAPOLAVORO! E' SEMPRE LUI, SEMPRE LUI ANCHE A 35 ANNI SUONATI! ZLATAN IBRAHIMOVIC, SUA MAESTA' ILLUMINA WEMBLEY CON UNA PUNIZIONE PERFETTA CHE SI SPEGNE NELL'ANGOLO BASSO ALLA DESTRA DI FORSTER. UNITED IN VANTAGGIO CON IBRA E CHE IBRA!

19' - Torna in avanti lo United: punizione guadagnata dai Red Devils. Siamo in posizione centrale, palla sui 25 metri. Ibra e Pogba sul pallone.

16' - Possiamo dirlo per certo: sull'assist di Tadic, Manolo Gabbiadini era in posizione REGOLARE. Annullato un gol regolare ai Saints. Fortunato lo United in questa circostanza.

14' - Southampton che però ha dimostrato di saper far male allo United. Ora i Saints hanno anche acquisito qualche sicurezza in più e stanno iniziando a lavorare la sfera con continuità.

12' - Grande azione dei Saints, pericolosissimi prima con l'iniziativa di Redmond a sinistra, poi con quella di Tadic, bravo nel vicnere un rimpallo e nel mettere nel mezzo un grande assist d'esterno verso Gabbiadini. L'italiano ha gonfiato la rete, ma Marriner ha annullato per un offside molto dubbio!

11' - GOL ANNULLATO A MANOLO GABBIADINI!

10' - Prima risposta del Southampton. Iniziativa personale di Redmond, il cui tiro sul primo palo è stato deviato in angolo.

9' - Fermata dal fischio di Marriner l'azione d'attacco dello United. Gioco fermo per un fallo di mano commesso dalla scelta a sorpresa di Mou: Lingard.

8' - Molto coinvolto Martial in queste prime fasi di gioco. Lo United infatti, cerca sempre il varco a sinistra, dove agisce la coppia composta dal francese e Rojo.

6' - United che prova a prendere in mano il pallino del gioco. Southampton molto aggressivo, alto, sui portatori di palla Devils.

4' - Prima occasione in favore dello United, con Paul Pogba che ha lasciato partire il suo destro magico dal limite dell'area. La conclusione, potente ma centrale, ha trovato i guantoni di Forster in risposta.

2' - Partita subito molto fisica, con grandi duelli aerei a centrocampo. Di certo le due squadre non vogliono scoprirsi più di tanto in questo avvio.

1' - Southampton che oggi, in quanto squadra in trasferta gioca con la maglia bianca, la seconda divisa. In Red lo United.

1' - Primo pallone mosso dai Saints con Tadic.

1' - VIA! SI COMINCIA, E' INIZIATA LA FINALE DELLA COPPA DI LEGA TRA UNITED E SAINTS!

17.30 - Tutto pronto. Sta per iniziare il match sotto l'immancabile pioggia londinese.

17.29 - Ecco le squadre in campo!

17.28 - E' il momento di God Save The Queen, eseguita dal vivo sul prato di Wembley. Davvero atmosfera elettrizzante, degna di una Finale!

17.25 - CHE SPETTACOLO! Ecco la cerimonia che precede il calcio d'inizio. Grandissima anche la cornice di pubblico in particolare nelle due curve riservate.

17.19 - Squadre che stanno rientrando negli spogliatoi. Manca davvero pochissimo al kick off della sfida. La tensione sale a mille, mentre gli spalti si riempiono sempre più.

17.11 - Cammino più agevole quello dello United, capace però, di eliminare i cugini del City all'altezza dei quarti di finale.

17.10 - Cammino molto duro quello dei Saints, che hanno affrontato e battuto quattro squadre di Premier League. In particolare, grandi imprese quelle con Arsenal e Liverpool eliminate ai quarti e in semifinale.

17.09 - Mentre le squadre continuano il loro riscaldamento sul prato verdissimo di Wembley, ricordiamo il cammino di United e Southampton fino ad arrivare alla finale di oggi...

17.06 - Immagini suggestive, da angolazioni differenti. Wembley però, resta sempre uno spettacolo.

17.04 - Ecco i calciatori dello United in azione durante il warm up.

17.03 - Ecco alcune immagini in diretta che descrivono la bellezza di Wembley. Squadre in campo, mentre si popolano le tribune. Si attende una grande cornice di pubblico.

17.02 - Atmosfera bellissima quella che si vive a Wembley. E' tutto pronto per vivere una finale incerta ed emozionante come quella tra United e Saints.

17.01 - Le squadre intanto, stanno facendo il loro ingresso in campo per il solito riscaldamento pre match.

17.00 - Ecco qualche immagine dello spogliatoio Red Devils all'interno del magnifico Wembley.

16.50 - Una panoramica dal teatro della sfida...

16.45 - Ed eccoli qui i Saints

16.40 - Per il Southampton non ci sono invece cambi rispetto all'undici che, due settimana fa, ha vinto e convinto sul campo del Sunderland (0-4 il finale allo Stadium of Light). I Saints hanno avuto due settimane senza impegni, nelle quali hanno preparato questa fondamentale partita. 

16.30 - I giocatori dello United sono a Wembley!

16.24 Mourinho opta per sei avvicendamenti: rispetto alla gara di Europa League, escono Romero, Young, Blind, Carrick, Fellaini e Mkhitarian. L'armeno è l'unica assenza obbligata, causa infortunio.

Manchester United (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Smalling, Bailly, Rojo; Herrera, Pogba; Lingaard, Mata, Martial; Ibrahimovic. Allenatore: José Mourinho.

16.22 Southampton (4-3-3): Forster; Cedric, Stephens, Yoshida, Bertrand; Ward-Prowse, Romeu, Davis; Redmond, Gabbiadini, Tadic. Allenatore: Claude Puel.

16.20 - Le formazioni ufficiali delle due squadre:

Cari Amici lettori di Vavel Italia, buon pomeriggio e benvenuti alla diretta scritta live ed online di Manchester United - Southampton, attesa Finale della English Football League Cup 2016/17.

Le fatate porte di Wembley, teatro principe in terra Inglese, si aprono per ospitare quello che è il primo titolo in palio nell'anno solare 2017. Con l'FA Cup prossima ad entrare nella sua fase hot, e con la Premier League sulla strada di Stamford Bridge, l'attenzione convoglia verso la Finale della English Football League Cup, la vecchia Coppa di Lega Inglese che nel corso degli anni ha modificato più e più volte la sua denominazione. Quella che un tempo era la Carling Cup, come d'abitudine, anticipa il ricco finale di stagione, andando a ritagliarsi uno spazio da prima donna nel bel mezzo del freddo febbraio londinese. Così, le attenzioni della domenica, sono rivolte tutte sul match che assegna la Coppa; da una parte, il Manchester United di José Mourinho - che già ha conquistato la Community Shield in avvio di stagione - si presenta ai cancelletti di partenza come naturale favorito. Dall'altra, il Southampton dell'italiano Gabbiadini e del manager francese Puel, non può far altro che accettare di buon grado l'etichetta di 'underdog', cercando al tempo stesso di sovvertire pronostici e simpatie che danno lo United in netta prevalenza.

José Mourinho e Claude Puel, rivali nella finale di League Cup. Fonte foto: Getty Images Europe.
José Mourinho e Claude Puel, rivali nella finale di League Cup. Fonte foto: Getty Images Europe.

I Red Devils, che in Premier League non hanno mai avuto la forza di occupare con stabilità le primissime posizioni in classifica, avevano aperto la stagione - e con essa la conseguente era Mourinho - portando a casa un trofeo, la Community Shield. Marchiata dalla rete di Zlatan Ibrahimovic, l'affermazione sul Leicester sembrava essere l'inizio di una lunga ed intensa stagione all'insegna del riscatto. Invece, le cose, almeno sino ad ora non sono andate per il verso giusto. Mentre in Europa League lo United è ancora in corsa e risulta essere il principale favorito per la vittoria finale, in campionato la distanza che separa Pogba e soci dalla vetta è incolmabile. La sesta piazza, scomoda come poche, non è certo l'habitat naturale dei Devils, chiamati ad una rimonta che li deve necessariamente portare in zona Champions League

Allo stesso tempo, guardando la stagione dello United da una prospettiva diversa, appare chiaro come Mourinho - nonostante difficoltà di vario genere ed un gioco latitante - sia ancora in corsa su tre fronti: la League Cup appunto, l'Europa League e l'FA Cup. Il tutto, senza dimenticare la Community Shield già conquistata. Grande merito va al mattatore indiscusso dei Devils, quell'Ibrahimovic decisivo anche in Inghilterra, anche alla soglia dei 36 anni. E' proprio ad Ibra, e ad un Paul Pogba che in questa stagione si è acceso ad alternanza, che ripone le sue speranze Mourinho. Con loro in campo tutto è possibile, soprattutto se in ballo c'è un titolo e una coppa da alzare al cielo di Wembley.

Juan Mata ha deciso la sfida di League Cup con i cugini del City. Fonte foto: SkySport.com
Juan Mata ha deciso la sfida di League Cup con i cugini del City. Fonte foto: SkySport.com

L'addio di Koeman invece, sembrava poter chiudere un ciclo fatto di bel calcio e ottimi risultati in quel di Southampton. L'arrivo di Claude Puel, accolto in modo abbastanza distaccato da stampa e tifosi, al contrario delle attese non ha stravolto la filosofia dei Saints, tra le migliori realtà di Premier anche in questa stagione. A gennaio, l'arrivo di Manolo Gabbiadini ha consegnato a Puel anche un'arma in più; un arma che si è rivelata subito letale viste le reti belle e pesanti messe a segno dall'ex Napoli. Naturalmente, ripetere l'exploit della passata stagione sembra un'impresa impossibile, - ricordiamo che il Southampton si era qualificato in Europa League - anche se la classifica non piange affatto. 

A testimonianza dell'ottimo lavoro svolto da Puel, arriva questo risultato storico per il club. Una finale che mancava da tempo immemore, da giocare a Wembley opposto al Manchester United di Mourinho e Ibra. Il massimo per un Southampton che - al contrario dello United, in parte favorito anche dal calendario - ha affrontato un tabellone durissimo, riuscendo a venirne fuori alla grande. Dopo aver eliminato Palace e Sunderland nei primi due turni, nei quarti e in semifinale, la squadra di Puel è stata in grado di piegare Arsenal e Liverpool, ribaltando quelli che erano i pronostici della vigilia. Se è vero che non c'è due senza tre, lo United può iniziarsi a preoccupare: The Saints go marchin in...

La pazza gioia dei Saints dopo il successo ai quarti sull'Arsenal. Fonte foto:
La pazza gioia dei Saints dopo il successo ai quarti sull'Arsenal. Fonte foto: mundodeportivo.com

Per la finale con i Saints, Mourinho conta di avere a disposizione Juan Mata, di rientro dalla Spagna dopo aver ricevuto un permesso per assistere al funerale di suo nonno, scomparso in settimana. Qualche problema anche per Mkhitaryan, in dubbio dopo un colpo subito nel mach di giovedì con il Saint Etienne in Europa League. Nessuna chance invece, di vedere Rooney in campo dal primo minuto. Il Capitano sembra sempre più lontano dal progetto tecnico di Mourinho, intenzionato a proporre un 4-3-3 (intercambiabile anche con un 4-2-3-1 nel caso in cui l'armeno non recuperi). Dunque, davanti a De Gea spazio a Valencia, Smalling, Bailly e Rojo. A centrocampo Carrick sarà il play, con Pogba ed Herrera ai suoi lati. Davanti, Ibrahimovic comanda l'attacco, con Mata e Martial a completare il reparto.

Manchester United: (4-3-3): De Gea; Valencia, Smalling, Bailly, Rojo; Herrera, Carrick, Pogba; Mata, Ibrahimovic, Martial. Allenatore: José Mourinho.

Qualche problematica di formazione anche per quanto riguarda il Southampton. Puel conta di recuperare Boufal e di lanciarlo dal primo minuto. La tentazione è alta, ma a prevalere dovrebbe essere il buon senso, che prevede un rientro graduale dell'ex Lione. In difesa mancherà Van Dijk, stella indiscussa della squadra, la cui assenza si somma a  quelle di Charlie AustinJeremy Pied, Matt Targett e Alex McCarthy. Nel 4-3-3 disegnato da Puel, davanti a Forster ci saranno Cedric, Stephens, Yoshida e Bertrand, anche se Caceres sembra già pronto a scendere in campo. A centrocampo, Ward Prowse e Davis saranno le mezze ali, con Romeu a fare da cervello. In avanti, dovrebbero essere Redmond e Tadic ad agire accanto all'intoccabile Manolo Gabbiadini.

Southampton: (4-3-3): Forster; Soares, Stephens, Yoshida, Bertrand; Ward-Prowse, Romeu, Davis; Redmond, Gabbiadini, Tadic. Allenatore: Claude Puel.
 

Zlatan Ibrahimovic ha già fatto male in campionato al Southampton. Fonte foto: The Indian Express
Zlatan Ibrahimovic ha già fatto male in campionato al Southampton. Fonte foto: The Indian Express

Quella in programma alle ore 16.30 locali - 17.30 ora italiana - sarà la seconda finale della storia in cui Manchester United e Southampton si affronteranno per la conquista di un trofeo. Per arrivare al primo, e sin qui unico precedente, è necessario riavvolgere il nastro di 40 anni esatti, quando nella finale della FA Cup ad imporsi furono i Saints con un gol di Bobby Stokes. Quel successo, ad oggi rappresenta l'unico ed ultimo titolo continentale nella bacheca del Southampton, quarant'anni dopo, pronto a cogliere un altro storico successo contro il ben più blasonato United. Per i Red Devils infatti, sarà la nona finale di League Cup; il bilancio è in perfetta parità con quattro vittorie e quattro sconfitte, anche se tre delle quattro affermazioni sono arrivate nelle ultime tre apparizioni in finale (nel 2006 quando i Devils sconfissero il Wigan; nel 2009, quando i rigori videro lo United trionfare sul Tottenham; e il 2010, quando ad essere sconfitto fu l'Aston Villa).

Per quanto riguarda José Mourinho invece, il tecnico di Setubal sembra avere un feeling particolare con questo trofeo. Mou infatti, ha una percentuale di riuscita del 100% nelle finali (3) di League Cup. Tutte disputate quando era alla guida del Chelsea, - nel 2005, nel 2007 e nel 2015 - tutte vinte. Una curiosità riguardante il cammino del Southampton, infine, ci indica come i Saints siano la seconda squadra nella storia ad aver raggiunto questa finale senza subire alcuna rete durante il cammino di avvicinamento. Era già successo al Tottenham nella stagione 1981/82, ma in quella circostanza gli Spurs furono sconfitti in finale (3-1) dal Liverpool.