Premier League, il Tottenham dilaga: 4-0 allo Stoke City

A White Hart Lane basta un tempo: Harry Kane mattatore con 3 goal ed un assist in 45 minuti. Pochettino supera momentaneamente Guardiola al secondo posto.

Premier League, il Tottenham dilaga: 4-0 allo Stoke City
3 goal ed 1 assist per Kane, protagonista assoluto, www.premierleague.com
Tottenham
4 0
Stoke City
Tottenham: (3-4-2-1) - Lloris; Dier, Alderweireld (Wimmer, min. 49), Vertonghen (Winks, min. 66); Walker, Wanyama, Dembele, Davies; Eriksen, Alli; Kane. All. Mauricio Pochettino.
Stoke City: (4-2-3-1) - Grant; Bardsley, Shawcross, M. Indi, Pieters; Whelan (Cameron, min. 82), Adam (Afellay, min. 60); Arnautovic, Allen, Sobhi; Crouch (Berahino, min. 60). All. Mark Hughes.
SCORE: 1-0, min. 14, Kane. 2-0, min. 32, Kane. 3-0, min. 37, Kane. 4-0, min. 45+1, Alli.
ARBITRO: Jonathan Moss. Ammoniti: Whelan (min. 20), Adam (min. 25), Arnautovic (min. 39), Wimmer (min. 67), Wanyama (min. 90).
NOTE: White Hart Lane, Londra. 26esima giornata di Premier League. Recupero p.t.: 2'. Recupero s.t.: 1'.

Il Tottenham stravince a White Hart Lane contro lo Stoke City nella 26esima giornata di Premier League e si porta a quota 53 punti, al secondo posto solitario in attesa del recupero del derby di Manchester. Protagonista assoluto Harry Kane, con 3 goal ed un assist già dopo 45 minuti.

Il Match

Mauricio Pochettino conferma in blocco la formazione che ha pareggiato con il Gent in Europa League: 3-4-2-1 con Dembelè e Wanyama confermati come coppia di centrocampo, ancora assente Rose sulla sinistra, sostituito da Davies. In avanti Eriksen, Alli e Kane. Anche Mark Hughes non si discosta dall'ultimo schieramento, che ha battuto il Crystal Palace in Premier League. Al centro dell'attacco c'è l'ex Peter Crouch, sostenuto da Arnautovic, Sobhi e Allen.

Comincia forte il Tottenham, che cerca subito di riscattarsi dopo l'eliminazione in Europa League. Al 5' Davies si rende protagonista di una grande azione personale sulla sinistra, mette al centro dove però nessuno arriva in tempo a spingere il pallone in rete. Lo Stoke fatica ad uscire dalla sua metà campo già dopo 10 minuti ed infatti al 14' capitola: la firma è di Kane che sfrutta un rimpallo tra i difensori ospiti, controlla e calcia in diagonale, impossibile intervenire per Grant.

Diagonale chirurgico di Kane, www.premierleague.com
Diagonale chirurgico di Kane, www.premierleague.com

Il goal del vantaggio anestetizza un po' il match e Walker prova a dare una scossa con un tiro di prima dal vertice dell'area dopo uno stop errato di Alli, palla alta. La scossa però ce l'ha lo Stoke, un minuto dopo, con Crouch che si allunga sul cross basso di Pieters, gran riflesso di Lloris con i piedi. Gli Spurs capiscono che non possono rilassarsi e riaccelerano, sempre con Walker che mette un gran cross, decisivo Grant per anticipare tutti; al 27', raddoppio sfiorato da Vertonghen, per lui solo traversa a Grant battuto; terza chance in una manciata di secondi, ancora con Kane, destro da fuori che esce di una spanna. La partita diventa bellissima, i padroni di casa si allungano un po' e gli ospiti provano ad approfittarne in contropiede. Molto attivo Walker, che costringe Grant a deviare in angolo un suo gran tiro da fuori e sulla susseguente battuta del corner, altra sentenza di Harry Kane, stavolta con un sinistro al volo dal limite dell'area che vale il raddoppio al 32'.

La volèe di Kane del 2-0, www.premierleague.com
La volèe di Kane del 2-0, www.premierleague.com

Si porta il pallone a casa l'attaccante inglese già al 37', realizzando su calcio di punizione - di seconda dopo l'appoggio di Eriksen - aiutato da una deviazione della barriera: si dimentica così dell'autogoal di giovedì contro il Gent alla grande. Si concede anche un assist in chiusura di frazione, dopo un grandissimo dribbling sulla destra, ad Alli, che deve solo spingere in rete il 4-0. 

Primo tempo molto vibrante per merito del Tottenham, che offre una splendida prestazione, condita da 4 goal di vantaggio, assolutamente legittimati dalla mole di gioco.

Il tap in di Alli, www.premierleague.com
Il tap in di Alli, www.premierleague.com

Il secondo tempo non ha più nulla da dire, è pura accademia per il Tottenham: Alli cerca la doppietta in rovesciata, fuori dallo specchio. Attento Lloris al 58' su Adam dopo essere stato inoperoso per più di mezz'ora tra i due tempi. Gli Spurs mollano il colpo, i Potters provano almeno a centrare il punto della bandiera, ma la difesa dei padroni di casa è attenta e concentrata. Vuole partecipare alla festa anche Winks, entrato al posto di Vertonghen, buona l'opposizione in scivolata di Martins Indi. Non è ancora sazio Kane che vuole il poker personale, super risposta di Grant sul suo mancino da fuori al 73'. Walker vuole coronare un'ottima prestazione con un goal, ma ancora una volta Grant si oppone. L'estremo difensore ospite, nonostante i 4 goal subiti, è uno dei pochi a salvarsi a livello di prestazione.

Bellissima risposta degli Spurs dopo l'eliminazione con il Gent: seconda tripletta in una settimana per Kane - dopo i 3 al Fulham in FA Cup - e vetta della classifica cannonieri agguantata, in coabitazione con Sanchez e Lukaku. Giornata nera per lo Stoke City, che resta al decimo posto, a quota 32 punti.