Hull City, al via l'era Sluckij. Obiettivo ritornare in Premier League

L'Hull City riparte da Leonid Sluckij. Il club inglese ha deciso di affidare la panchina al russo con l'obiettivo di costruire una base importante per ritornare in Premier League.

Hull City, al via l'era Sluckij. Obiettivo ritornare in Premier League
Photo by "

Il nuovo percorso tecnico dell'Hull City è pronto a ripartire da Leonid Sluckij, esperto tecnico russo che ha deciso di accettare prontamente l'offerta del club inglese. I Tigers sono reduci da una stagione travagliata e ricca di problemi, con una rosa corta e carente in numerosi reparti. Nonostante ciò, è riuscita a mantersi attaccata al treno salvezza anche grazie all'ottimo lavoro svolto dall'ex tecnico Marco Silva. Il porrtoghese subentrò a Mike Phelan, ed è riuscito a tenere a galla una squadra che rispetto alle altre non aveva quell'ampiezza di organico necessaria per competere nella massima serie inglese. Retrocessione in Championship e inevitabile cambio di panchina che ha portato a Sluckij.

Il nuovo allenatore si è già esposto ai microfoni della stampa ribadendo tutto il suo entusiasmo nell'iniziare questa nuova avventura: “Sono molto felice di essere il nuovo tecnico dell’Hull. Sin dal primo incontro con la famiglia del presidente ho avuto ottime impressioni e non vedo l’ora di mettermi subito a lavoro."

I supporters sono rimasti molto soddisfatti da questa scelta visto l'importante curriculum di cui dispone il neo allenatore. Sarà il primo russo a sedersi su una panchina inglese ed il suo palmares è piuttosto ricco di esperienza e titoli. Alla guida del CSKA ha vinto 3 titoli nazionali, due coppe nazionali e due supercoppe di Russia, prima di andare ad allenare la nazionale ottenendo dei risultati piuttosto positivi.

Sluckij è il tecnico ideale per ricostruire una solida base in grado di lottare per la promozione. La Championship è molto lunga e ricca di tranelli, praticamente non ha nulla a che vedere con la nostra Serie B. Il livello tecnico è molto alto, con squadre ben attrezzate e in grado di lottare per playoff o accesso diretto alla Premier League. Economicamente stanno messi molto bene, con stadi di proprietà anche ben allestiti. Insomma, questo è anche uno dei motivi che ha spinto Sluckij ad accettare questo incarico.

Mercato? Per adesso non ci sono state richieste chiare da parte del russo. L'obiettivo è quello di trannere tutti i big e, soprattutto, di allargare la rosa con innesti di qualità che conoscono questa categoria.