Carabao Cup 2017/18, sedicesimi di finale - Il mercoledì delle big

Scendono in campo Arsenal, Chelsea, City, United ed Everton: rischia Guardiola, per le altre potrebbe essere una passeggiata.

Carabao Cup 2017/18, sedicesimi di finale - Il mercoledì delle big
Fonte immagine: The Sun

Dopo l'upset del Liverpool sul campo del Leicester e la qualificazione del Tottenham, la Carabao Cup dedica il mercoledì alle big. Si chiude stasera, con le ultime cinque partite rimaste, il programma dei sedicesimi di finale della Coppa di Lega inglese, aperto ieri sera - e non senza sorprese.

Il match di cartello della serata pone di fronte il Manchester City ed il West Bromwich Albion. Il sorteggio non è stato particolarmente fortunato per Guardiola, che trova una squadra difficile da battere, soprattutto al The Hawthorns, e che anche tatticamente può metterlo in difficoltà. Pep darà con ogni probabilità spazio alle seconde linee, tra le quali i giovani Foden e Brahim Diaz, oltre agli ultimi della panchina come Mangala e Delph. Possibile spazio anche per Kompany e Gundogan, che devono rimettersi dai rispettivi infortuni.

Anche i concittadini dello United scenderanno in campo, ma in un match decisamente più agevole, in casa contro il Burton Albion. Anche Mourinho cambierà tanto, a partire dalla porta dove avrà spazio Romero, mentre il giovane McTominay potrebbe affiancare Carrick a centrocampo. Possibile si veda anche Shaw. Gli ospiti proveranno a infastidire con le loro armi i campioni in carica, i quali, rispetto all'anno scorso, potrebbero mollare la presa sulla competizione.

Campione in carica, ma di Premier League, è invece il Chelsea di Antonio Conte, atteso a Stamford Bridge dalla sfida contro il Nottingham Forest. Anche in questo caso tanto spazio ai giovani e alle rotazioni profonde, ma con una certezza non da poco, ovvero Eden Hazard. Il belga dovrebbe giocare dal primo minuto per rimettersi in forma, insieme a lui nel tridente possibilità per Musonda e Batshuayi. Cambieranno anche gli esterni, spazio a Zappacosta e Kenedy.

Tanto turnover anche per l'Arsenal, impegnato in casa contro il Doncaster. Wenger potrebbe cambiare in toto l'intero undici rispetto a quello visto domenica contro il Chelsea: Ospina giocherà tra i pali, Chambers avrà una chance in difesa, così come Maitland-Niles e probabilmente Nelson sugli esterni. Davanti Giroud dovrebbe guidare l'attacco con Walcott e Alexis Sanchez a supportarlo. La vera novità sarà però Wilshere, di nuovo dal primo minuto. Test importantissimo per l'inglese.

Chiude il programma l'Everton, che ospita il Sunderland. Non è certo che Koeman vada con le riserve, visto che la squadra ha bisogno di continuità. Ci saranno quindi diversi titolari, anche se davanti Lookman e Vlasic potrebbero avere spazio.