Premier League: City di corsa, Guardiola si gode il primato

Vittorioso in casa del Chelsea, non arresta la sua corsa il Manchester City. Primo in coabitazione dei cugini rivali dello United, è affare a due la lotta al titolo in Premier.

Premier League: City di corsa, Guardiola si gode il primato
Premier League: City di corsa, Guardiola si gode il primato

Un gol capolavoro di Kevin De Bruyne permette al Manchester City di espugnare lo Stamford Bridge e restare in testa alla Premier, seppur in coabitazione con l'altra metà di Manchester. La differenza reti premia ancora i Citizens, dunque per Guardiola è vetta. Legittimo il trionfo del Manchester City in terra londinese, poteva essere ben più ampio di proporzioni se solo Rudiger non avesse salvato sulla linea la botta di Gabriel Jesus, e Courtois non si sarebbe esaltato su Fernandinho.

Vittoria schiacciante del City. Lo testimoniano più dati, spulciando tra le statistiche. I numeri non mentono mai. Il 'tiki taka' classico, quello di stampo guardiolano, ha prodotto il 62% di possesso palla, ma il giropalla non è stato fine a se stesso, bensì molto proficuo. Sono stati ben 14 i tiri complessivi della squadra che ha giocato in trasferta, 8 a 4 il conto dei calci d'angolo, segno evidente che si è notato, in molti tratti della contesa, il divario tecnico tra le due contendenti. D'altronde, sono ben diverse le risorse societarie, con il City che disponendo di patrimoni infiniti, è squadra più completa dei Blues, sia negli undici, ma anche per ciò che riguarda le panchine. Impegnate entrambe in Champions, Guardiola ha potuto ruotare al meglio tutti i suoi effettivi, mentre Conte, avendo la coperta più corta, ha pagato la stanchezza dei vari Willian, Hazard e Fabregas, spremuti in campo.

Attenti e solidi in difesa, pungenti come sempre in attacco. Volano i Citizens, che sembrano aver digerito senza difficoltà l'infortunio del Kun Aguero, il quale dovrà restare fermo per un mese o poco più a causa dell'incidente stradale nel quale si è reso protagonista ad Amsterdam. Uscito malconcio da questa disavventura, ha lasciato in attacco pieni poteri a Gabriel Jesus, che però ieri allo Stamford Bridge non ha particolarmente brillato. Doveva prendere in mano le redini dell’attacco, ma si è fatto vedere poco e ha calciato raramente in porta. Decisivo, è stato ancora una volta il 'Diavolo Rosso' De Bruyne, autore di una prestazione da otto pieno in pagella. Una furia, dalla traquarti in sù, con o senza palla. La difesa del Chelsea non è riuscita mai a prendergli le misure e frenarlo. Un rebus per i Blues.

Il City continua ad andare di corsa. Solo i cugini dello United tengono, in Premier la lotta al titolo sembra sempre più un affare a due, non ce ne vogliano le altre squadre partite con obiettivi di gloria.