Premier League, Everton-Arsenal - I Gunners straripano, 3-5 al Goodison Park

Dopo essere andati sotto, complice la rete di Rooney, gli uomini di Wenger disintegrano l'Everton con ben 5 goal.

Everton
2 5
Arsenal
Everton: (3-4-1-2): Pickford; Keane, Jagielka, Williams (Davies, min.46); Baines, Kenny, Gueye, Vlasic; Sigurdsson; Rooney (Lookman, min.75), Calvert-Lewin (Niasse, min.75).
Arsenal: (3-4-3): Cech; Mertesacker, Koscielny, Monreal; Bellerín, Ramsey, Xhaka, Kolasinac; Ozil (Coquelin, min.83), Lacazette (Wilshere, min.77), Sanchez.
SCORE: 1-0, min.12, W.Rooney. 1-1, min.40, N.Monreal. 1-2, M.Ozil, min.53. 1-3, A.Lacazette, min.74. 1-4, A.Ramsey, min.90. 2-4, O.Niasse, min. 93. 2-5, A.Sanchez, min.95.
ARBITRO: Craig Pawson (ENG). Ammoniti: Williams (min.16), Gueye (min.34), Koscielny (min.86) Espulsi: Gueye (min.69)
NOTE: Gara valida per la Barclays Premier League. Disputata al Goodison Park di Liverpool. Giocata alle 14.30 ora italiana.

L'Arsenal vince in casa di un Everton sempre più in difficoltà sia in Europa che in Inghilterra. Nemmeno il goal iniziale di Rooney basta a bloccare la forza degli uomini di Wenger. 5-2 il finale.

LE SCELTE - Koeman opta per un 3-1-4-2 con Gueye davanti alla difesa e Sigurdsson e Vlasic dietro al duo Rooney-Calvert Lewin. Wenger invece schiera un 3-4-3 con Lacazette unica punta, accompagnato da Sanchez e Ozil.

PRIMO TEMPO - L'Arsenal parte con il turbo e subito si fa vedere con Ramsey che con un destro a giro va vicino al goal trovando un attento Pickford. I Gunners continuano a premere molto e anche Kolasinac cerca la gioia del goal. Il terzino ex Schalke prova a segnare con un mancino dalla destra dell'interno area di rigore respinto dal portiere dei Toffees. Nonostante l'Arsenal sia costantemente in attacco, assediando la porta dell'Everton con potenti tiri, la squadra di Koeman passa in vantaggio al 12esimo minuto. Proprio Wayne Rooney, bestia nera dell'Arsenal, crea il momentaneo goal dell'1-0, con un potente destro da fuori area che si piazza sotto la traversa sorprendendo Cech. L'Arsenal chiaramente non ci sta e prova a reagire prima con un ispiratissimo Ozil e poi con Lacazette ma entrambi non riescono a ottenere il goal del pareggio. Rete che però arriva finalmente al 40esimo minuto con Nacho Monreal: il difensore spagnolo segna con un tiro di mancino dall'area di rigore cogliendo impreparato Pickford.

SECONDO TEMPO - Nella seconda metà di gara l'Everton tenta di riscattarsi dalla brutta prestazione iniziale. Prima Keane poi Vlasic provano a firmare il sorpasso senza successo. Dopo 10 minuti di buon Everton, arriva il goal del 2-1 dell'Arsenal che per i giocatori allenati da Koeman rappresenta una mazzata. Ozil su cross di Sanchez svetta più in alto di tutti e segna la rete del raddoppio. La gara prende una piega disastrosa per i Toffees. Gueye fa fallo e riceve il secondo cartellino giallo della sua gara che gli costa l'espulsione. L'Arsenal ormai domina indisturbato e al 74esimo ancora il centrocampista tedesco, ex Real Madrid, si rende protagonista del goal della sicurezza. Assist perfetto per Lacazette che segna e mette il risultato in cassaforte. Rete che condanna l'Everton. I Gunners hanno ormai il comando e la compagine di Koeman non riesce più a reagire subendo addirittura il quarto goal.  Aaron Ramsey riceve un bel passaggio all'interno dell'area di rigore da Wilshere. Il centrocampista del Galles non sbaglia e con freddezza spiazza Pickford. L'arbitro Pawson assegna 5 minuti di recupero e l'Everton segna il goal della bandiera con Niasse che supera Cech con un bel sinistro in area di rigore. La reazione dell'Arsenal non si fa aspettare. Sanchez spietatissimo segna il goal del 2-5 chiudendo così una partita dominata.

L'Arsenal si pone quindi in quinta posizione dietro il Chelsea di Antonio Conte. Sempre più crisi per l'Everton che si ritrova con 8 punti, terz'ultimo.