Premier League - Il Manchester City non sbaglia mai: 0-2 al Leicester, +10 sul secondo posto

Partita sporca, Gabriel Jesus la sblocca nel recupero della prima frazione. Nella seconda eurogol di De Bruyne che porta i Citizens a un distacco mostruoso dai secondi in classifica (aspettando lo United).

Premier League - Il Manchester City non sbaglia mai: 0-2 al Leicester, +10 sul secondo posto
Il gol siglato oggi da De Bruyne. Che botta! | Manchester City, Twitter.
Leicester City
0 2
Manchester City
Leicester City: (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Morgan, Maguire, Fuchs; Gray, Iborra (min. 83 Okazaki), Ndidi, Albrighton (min. 68 Iheanacho); Mahrez (min. 83 Slimani), Vardy. All. Puel
Manchester City: (4-3-3): Ederson; Walker, Kompany, Stones (min. 31 Mangala), Delph; De Bruyne (min. 89 Gundogan), Fernandinho, David Silva; Sterling (min. 84 Bernardo Silva), Gabriel Jesus, Sané. All. Guardiola
SCORE: 0-1, min. 45 + 1, Gabriel Jesus. 0-2, min. 49, De Bruyne.
ARBITRO: Graham Scott (ENG). Ammoniti: Kompany (min. 3), Maguire (min. 83).
NOTE: Dodicesima giornata della Premier League 2017-2018: in campo al King Power Stadium ci sono Leicester e Manchester City. La sfida è iniziata alle ore 16:00.

Si riparte, finalmente, in Premier League. La sosta per far spazio alle Nazionali ha obbligato tutti i maggiori campionati del mondo a fermarsi: si è svolta - in parte - dunque solo oggi la 12esima giornata del torneo d'Oltremanica. In campo, fra le altre, il Manchester City favorito per la vittoria finale del titolo: sfida ostica per i Citizens, che sono riusciti comunque a prevalere contro un buon Leicester - c'è però da dire totalmente assente in fase offensiva, salvo qualche palla in mezzo -, vincendo per 0-2. Una gara spostata dal gol allo scadere del primo tempo di Gabriel Jesus, dopo una grande azione corale, e dal siluro di De Bruyne che ha definitivamente tagliato le gambe alle Foxes in avvio di ripresa; ora gli Sky Blues sono a +10 dal Chelsea, virtualmente secondo in classifica. Di seguito il racconto della gara.

Claude Puel sceglie un 4-4-2 all'inizio della sfida. In porta c'è Schmeichel, davanti a lui la linea composta da Simpson, Morgan, Maguire e Fuchs. Gray e Albrighton si muovono da esterni, Iborra fa coppia con Ndidi in mediana. In attacco spazio al duo Mahrez-Vardy. La risposta di Guardiola è col solito 4-3-3: Ederson, Walker, Kompany, Stones e Delph formano il pacchetto arretrato. Fernandinho è il pivote del centrocampo, completato da De Bruyne e David Silva. Tridente sfavillante con Sterling, Gabriel Jesus e Sané in avanti.

L'avvio è piuttosto concitato e vede le due squadre molto in palla dal punto di vista fisico e dell'attenzione alla gara. Ovviamente, sono i Citizens ad assumere una grande supremazia nel possesso palla - tanto da chiudere il primo tempo con un parziale del 70% in tal senso -, mentre gli avversari si chiudono e tentano di ripartire, ma non riescono a farlo efficacemente complice un'ottima prova di tutta la retroguardia ospite. Si comporta bene però anche la difesa di casa, che subisce davvero poco nella porzione iniziale del duello: l'unico brivido nasce dai piedi di David Silva in questo frangente, con un tiro dello spagnolo da posizione centrale al limite che viene fermato solo da un ottimo intervento di Schmeichel. Il secondo tentativo arriva all'inizio del recupero ed è vincente: Gabriel Jesus segna grazie alla gran palla di Sterling per David Silva il quale vede, tutto solo al centro dell'area, il brasiliano che può poi depositare il più facile degli assist in rete per il pesantissimo gol del vantaggio.

Le sliding doors della gara sono chiaramente all'inizio della ripresa. Sugli sviluppi di un cross da fermo, Maguire colpisce il palo alla sinistra di Ederson con un colpo di testa; sul contropiede seguente, gli Sky Blues raddoppiano. Sané, dal fondo, serve a rimorchio Kevin De Bruyne che controlla e calcia, potente e a giro, col sinistro, sul primo palo di Schmeichel, sorpreso e in ogni caso impotente sulla botta del belga. Lo 0-2 è uno smacco troppo pesante per le Foxes, che iniziano a concedere occasioni: solo il portiere dice di no a Gabriel Jesus, mentre David Silva spara alto dalla zona attorno al dischetto del rigore attorno al minuto numero 53. I ritmi si abbassano e il tiki-taka della compagine in trasferta diventa sempre più estenuante, sempre più fitto, sempre meno messo in difficoltà dalla controparte avversaria. E' chiaro che in queste condizioni, i capolisti del campionato sono riusciti facilmente a fare bottino pieno: 0-2, senza grandi ulteriori emozioni, il risultato finale.