Premier League - Moyes alla prima col West Ham, per Marco Silva potrebbe essere l'ultima col Watford

Il West Ham, terzultimo con soli nove punti, ha deciso per il cambio di allenatore. Moyes, dopo i fallimenti allo United e alla Real Sociedad, è forse all'ultima chance in un club di caratura medio-grande. In casa Watford, non bastassero le tre sconfitte consecutive, Marco Silva sarebbe fortemente attratto dal pressing dell'Everton, nonostante sia sulla panchina Hornets da neanche sei mesi.

Premier League - Moyes alla prima col West Ham, per Marco Silva potrebbe essere l'ultima col Watford
Gomes (36) affronta Carroll (28) nel match dell'anno scorso

Posizioni di classifica decisamente diverse, ma situazioni psicologiche non poi così tanto lontante. Il West Ham è in preda ad un anno ancora più tribolato del solito. Gli Hammers sono spesso partiti a rilento per poi accelerare. Stavolta invece l'ex tecnico Bilic non è riuscito a un certo punto a trovare più il bandolo della matassa, finendo con l'esonero, con il misero bottino di 9 punti in 11 partite e la peggior difesa della Premier League insieme al derelitto Crystal Palace. La società ha quindi optato per il cambio e il profilo scelto è quello di Moyes, ricordato dai più per essere stato designato come il successore di Sir Alex Ferguson. Il tecnico però ha fallito sia con i Reds che poi con la Real Socieadad. Ora, salvando una squadra che comunque presenta diversi elementi di ottimo livello, può far ridecollare la sua carriera.

Il primo ostacolo sulla sua strada è il Watford di Gino Pozzo e Marco Silva che, dopo un avvio scintillante, sta rischiando di entrare in crisi come suo solito. Tre sconfitte consecutive con Chelsea, Everton e Stoke City lo score recente. Diverse le assenze, ma non bastano a giustificare un calo così improvviso e netto. Non bastasse questo, il tecnico portoghese sta iniziando a prendere in considerazione le pressioni dell'Everton, inizialmente rifiutate. Sicuramente non sarebbe una bella mossa abbandonare un club dopo nemmeno sei mesi dalla firma di un contratto che non prevede neanche clausole rescissorie. I Toffees però sono disperati (falliti tutti gli altri obiettivi) e sembrano voler proprio chiudere per l'ex mister dell'Olympiakos. Dunque punti da ritrovare e una grana allenatore da risolvere, dalle stelle alle stalle in poco tempo per il Watford.

Le ultime

Moyes per il suo esordio dovrà fare a meno di Javier Hernandez, infortunatosi durante l'avventura con il Messico e che va ad aggiungersi ad una lista che vedeva già Fonte e Byram. In porta dunque Hart, con davanti Cresswell, Ogbonna, Reid e Zabaleta. In mezzo al campo tanta fisicità, con Obiang, Kouyatè e Noble. In avanti Andy Carroll prenderà il posto del Chicharito, con Lanzini e Ayew incaricati di fornirgli palloni giocabili, visto che il gigante inglese è l'attaccante d'area per eccellenza.

Marco Silva invece deve fare i conti con alcuni problemi. In porta Gomes, dopo essere stato sfigurato nella sconfitta con l'Everton, dovrebbe rientrare, anche perchè Karnezis non sembra essere nel suo miglior periodo di forma. Davanti a lui Kiko Femenia, Kabasele, Britos ed Holebas, visto che ai box ci sono contemporaneamente Cathcart, Kaboul e Prodl. In mezzo al campo Doucourè, Hughes e Cleverley. Chalobah è indisponibile e Capouè non sembra trovarsi al meglio con il nuovo tecnico. In avanti il tridente dovrebbe essere composto dal talentino Richarlison, Gray e probabilmente Pereyra, al possibile rientro. Assente Success e panchina per Carrillo, con Deeney ancora alle prese con la squalifica di tre giornate.

Probabili formazioni

West Ham (4-3-3): Hart; Cresswell, Ogbonna, Reid, Zabaleta; Obiang, Kouyatè, Noble; Lanzini, Carroll, Ayew.

Watford (4-3-3): Gomes; Kiko Femenia, Kabasele, Britos, Holebas; Doucourè, Cleverley, Hughes; Richarlison, Gray, Pereyra.