Premier League - Guardiola vola a Swansea, il Manchester City vuole congelare la questione titolo

Il tecnico catalano cerca un ulteriore allungo sulle concorrenti nell'infrasettimanale, per non sprecare la vittoria sul derby

Premier League - Guardiola vola a Swansea, il Manchester City vuole congelare la questione titolo
Raheem Sterling e Lukasz Fabianski durante l'ultimo Manchester City-Swansea (2-1). | Danilo Twitter

Siamo soltanto a dicembre, eppure la questione titolo in Premier League sembra già definitivamente archiviata, per una volta. "Colpevole" in tal senso è il Manchester City, riuscito nello scorso weekend a battere i concittadini dello United - reputati fino a quel momento i candidati più credibili per dare battaglia ai Citizens -, allargando così il proprio margine sul secondo posto fino ad 11 punti. Tanti, tantissimi: dopo delle comprensibili difficoltà nella prima annata, quest'anno Pep Guardiola, anche grazie ad un rendimento un po' sotto le aspettative di alcune candidate, sta trovando terreno fertile per il proprio dominio: tuttavia, con ancora oltre 20 giornate da disputare, abbassare la guardia sarebbe un grave errore. In tal senso il prossimo mattoncino dovrà essere posto dagli inglesi nella sfida di stasera contro lo Swansea City, valida per il turno infrasettimanale.

I gallesi rappresentano un avversario estremamente alla portata per gli Sky Blues, ma sottovalutarli potrebbe rivelarsi fatale. Già nelle scorse settimane i capolisti avevano dato dei cenni di calo prestazionale, soprattutto in difesa, da parte dei singoli all'interno di un trittico di tre partite da disputarsi in sette giorni. E con gli Swans che hanno riposato per un giorno in più e sono spinti dalla vittoria nel weekend contro il West Bromwich in uno scontro diretto, i rischi potrebbero essere accentuati: questo però in relazione comunque ad una gara assolutamente da vincere. Dopo essere usciti indenni da Old Trafford, quasi scherzando, buttare via dei punti contro i ragazzi di Paul Clement - che stazionano al penultimo posto in classifica -, anche se in trasferta, sembrerebbe proprio uno spreco.

Le probabili formazioni

Clement ha convocato Routledge nonostante qualche fastidio muscolare, ma non impiegherà l'inglese nel 4-3-3: al suo posto in attacco dunque spazio a Jordan Ayew, vista la contemporanea assenza di Montero. Fer dovrebbe riuscire a scalzare Ki Sung-Yueng nel ballottaggio a centrocampo, in difesa dovrebbe ritornare finalmente l'ex Napoli Fernandez a far coppia con Mawson (ancora out Bartley). Dall'altro lato sembra che Guardiola possa concedere un po' di riposo a De Bruyne e Sterling, sostituiti rispettivamente da Gundogan e Bernardo Silva. Forzata invece la mancanza di Stones e Kompany: spazio a Mangala come centrale al fianco di Otamendi. Aguero in vantaggio nelle quotazioni su Gabriel Jesus.

Swansea City (4-3-3): Fabianski; Naughton, Fernandez, Mawson, Olsson; Fer, Mesa, Carroll; Dyer, Bony, Ayew. All. Clement

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Otamendi, Mangala, Delph; Gundogan, Fernandinho, David Silva; Bernardo Silva, Aguero, Sané. All. Guardiola