Premier League - Vittoria sotto la pioggia per i Red Devils! Bournemouth sconfitto (1-0)

Lukaku regala la vittoria al Manchester United, dopo una gara piuttosto equilibrata

Premier League - Vittoria sotto la pioggia per i Red Devils! Bournemouth sconfitto (1-0)
Jesse Lingard in acrobazia / manutdTwitter
Manchester United
1 0
Bournemouth
Manchester United: (4-2-3-1) - De Gea; Valencia, Jones, Smalling, Shaw (Young, min.83); Mc Tominay, Matic; Mata, Lingard (Herrera, min.71), Martial (Rashford, min.66); Lukaku.
Bournemouth: (4-4-1-1) - Begovic; Daniels, Ake, Francis, Smith; Fraser, Arter, Gosling (Cook, min.77), Stanislas (Afobe, min.71); King, Wilson (Defoe, min.71).
SCORE: 1-0, min.25, Romelu Lukaku.
ARBITRO: Graham Scott (ENG). Ammoniti: Gosling (min.28), Lukaku (min.43), Arter (min.64)
NOTE: Gara valida per la Barclays Premier League. Match giocato all'Old Trafford di Manchester alle 21.00 ora italiana.

Il Manchester United supera anche la prova Bournemouth per 1-0 con un gol di Lukaku dopo una partita ricca di emozioni giocata ad alti ritmi. Le Cherries non trovano i tre punti, ma Howe può comunque essere soddisfatto della prestazione dei suoi.

LE SCELTE - Jose Mourinho schiera per la sfida contro le Cherries un 4-2-3-1 senza Pogba, indisponibile a causa di una squalifica. Il centrocampista francese viene sostituito dal giovane McTominay. In attacco il solito Lukaku seguito dietro da Lingard. Eddie Howe opta per il solito modulo. 4-4-1-1 con Wilson e King titolari accompagnati sulle fasce da Fraser e Stanislas.

PRIMO TEMPO - Una fitta pioggia da inizio al match tra le due squadre e dopo un quarto d'ora di stallo il Bournemouth prova ad accendere la miccia con Stanislas che tenta con un destro da fuori area parato da De Gea. Lo United non attacca e le Cherries ne approfittano, prima con King che trova una grande parata di De Gea su un tiro da distanza ravvicinata, e poi con Daniels che di sinistro conclude verso l'angolino della porta dei Red Devils trovando ancora una grande parata del portiere avversario. Il tempo scorre e il Manchester United nonostante subisca i colpi dell'attacco rossonero, riesce a trovare il goal dell'1-0. La rete porta la firma di Lukaku che di testa salta più in alto di Akè e batte Begovic. Tutto ciò viene però contestato dai giocatori del Bournemouth che reclamano un fallo di Martial su Arter. La squadra di Howe nonostante lo svantaggio continua ad attaccare e lo United non sembra voler affacciarsi più di tanto, almeno in questo primo tempo, in attacco.

SECONDO TEMPO - Nella seconda metà di gara i Red Devils sembrano essere più propositivi. Subito Mata ci prova con un sinistro secco da fuori area, respinto bene da Begovic. Anche le Cherries però non si perdono d'animo. Fraser tenta di impensierire De Gea con un mancino indirizzato all'angolino destro del portiere, parato però dall'estremo difensore avversario. Lukaku poco dopo va vicino al secondo goal con un mancino dall'interno area di rigore dopo un bel passaggio di Martial. La gara si gioca a ritmi costantemente alti e Howe gioca la carta Defoe al posto di uno stanco Wilson. Mourinho invece usa la mossa Rashford per Martial. L'esterno inglese entra subito in partita con una bordata da fuori area che prende in pieno la traversa. Mancano pochi minuti e il Bournemouth è in cerca del pareggio. Defoe ci prova, ma trova solo un De Gea che oggi, è stato particolarmente in forma. La partita si conclude con Lukaku che non riesce a trovare il goal per poco e vede il suo tiro da distanza ravvicinata alla porta respinto da Akè.

Lo United si porta in questo modo a 38 punti in seconda posizione. Le Cherries di Howe invece rimangono 14esimi a 16 punti, dietro il Brighton, a 17.