Diretta Trabzonspor - Napoli, risultati Live dell'Europa League (0-4)

Diretta Trabzonspor - Napoli, risultati Live dell'Europa League (0-4)
Trabzonspor
0 4
Napoli
Trabzonspor: (4-2-3-1): Arıkan; Bosingwa, Demir, Medjani, Doğan; Atik (Dursun), Zengin, Hurmacı (Nizam); Aydoğdu (Yavru); Yılmaz, Cardozo.
Napoli: (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, Gargano (David Lopez); Gabbiadini, De Guzman (Callejon), Mertens; Higuain (Zapata)
SCORE: 6' HENRIQUE, 20' HIGUAIN, 27' GABBIADINI, 92' ZAPATA
ARBITRO: Vladislav Bezborodov (RUS). Ammoniti: Atik, Demir, Inler.
NOTE: Dallo Stadio Hüseyin Avni Aker di Trebisonda, Sedicesimi di Finale della UEFA Europa League 2014/2015. Rigore fallito da Mertens all'85°minuto.

21.05 - Per Trabzonspor - Napoli è davvero tutto. Grazie per essere stati in nostra compagnia. Un saluto da Vincenzo Esposito e da Vavel Italia.

21.04 - Questi i risultati di tutte le partite giocate alle 19.00. Pareggiano in casa Rome e Torino, che adesso dovranno fare una grande partita in trasferta con i rispettivi avversari. Qualificazione in tasca per Everton e Club Brugge. 

21.00 -  "E' con questa mentalità che si affrontano determinate partite! Contento per il risultato e la prestazione di tutti. Avanti così!" Queste le parole del Pipita Higuain a fine partita!

20.55 - Grande prestazione del Napoli che si mette alle spalle la brutta sconfitta di Palermo. Qualificazione in tasca per Benitez e i suoi ragazzi, che con 4 reti segnate in trasferta potranno amministrare il vantaggio nel ritorno del San Paolo. Dominio totale degli azzurri che sono andati in gol con Henrique, Higuain, Gabbiadini e Duvan Zapata, e hanno anche fallito un rigore con Dries Mertens.

20.50 - Dopo l'ingresso di Nizam e Dursum, l'arbitro Bezbordov fischia la fine del match. Il Napoli si impone in Turchia sul Trabzonspor con il netto risultato di 4-0!

Duvan sfrutta al meglio un'azione personale di Callejon, fiondandosi su una palla vagante e mettendo a segno il facile gol del 4-0.

92'- ZAPATAAAAAAAA!! DUVANNNNNNNN!! POKER NAPOLI!!!!!

91'- Bella parata di Arikan su Callejon.

90'- Sono 2 i minuti di recupero segnalati dal quarto uomo.

87'- Gran numero di Mertens che entra in area dribblando alla grande Medjani, ma sul più bello sbaglia la conclusione

85'-  FUORIIIII!! FUORI IL RIGORE DI MERTENS!

84'- Rigore per il Napoli! Trattenuta ingenua di Atik su Mertens.

78' - Benitez fa rifiatare Higuain e manda nella mischia Zapata

74'- Cardozo vicinissimo al gol!!! Provvidenziale la deviazione di Albiol che alza la sfera in corner.

72'- Higuain prova ad infilarsi tra le fila della difesa turca, ma Dogan è lesto a rubargli il pallone.

70'- Secondo cambio nel Napoli. Entra Callejon al posto di De Guzman.

69'- Punizione dalla trequarti per i padroni di casa. Palla al centro esce Andujar ma l'arbitro fischia il fuorigioco.

67'- Cardozo colpisce di testa, ma il tiro è centrale ed Andujar blocca facilmente la sfera

66'- Buon'azione del Trabzonspor ma Albiol chiude ottimamente.

65'- Gabbiadini ed Higuain ripartono in contropiede ma vengono fermati da un ottimo intervento di Demir.

64'- Primo cartellino giallo anche tra le fila partenopee. Ammonito Inler per un fallo di mano volontario.

62'- Mertens vicino al gol. Ottima parata di Arikan

60'- Lungo possesso palla del Napoli che cerca di addormentare la partita.

56'- Higuain prima cicca clamorosamente un ottimo pallone servitogli da Mertens, poi prova il destro a giro sul Arikan para in tuffo.

55'- Diagonale perfetta di Bosingwa, che anticipa Gabbiadini pronto a calciare verso la porta di Arikan.

C'è stato un cambio nel Napoli al 46'. Benitez fa entrare David Lopez per Gargano.

52'- Mertens prova il tiro da limite, palla di poco alta.

50'- Ci prova Cardozo, ma è tutto inutile. Offside!

47'- Parte forte il Trabzonspor con Cardozo che impegna Andujar. Il portiere argentino si salva in corner.

20.01 - Riprende il match a Trebisonda! Inizia la ripersa!

Questi i risultati delle partite in corso

In vantaggio anche le altre italiane impegnate alle 19.00. Il Torino è in vantaggio per 2-1 con doppietta di Maxi Lopez, mentre Gervinho ha portato in vantaggio la Roma contro il Feyenoord.

La chiude in 25 minuti il Napoli. Ad aprire le marcature è Henrique sugli sviluppi di un calcio d'angolo, poi è Higuain a mettere a segno il 2-0 sfruttando un perfetto assist di Gabbidiani, che poi realizza il terzo gol mettendo in mostra tutta la sua classe!

Dopo 1 minuto di recupero termina il primo tempo! Un Super Napoli è in vantaggio per 3-0 sul Trabzonspor!

45'- Tiro dal limite di Hurmaci che termina a lato.

43'- Sugli sviluppi del corner battuto da Mertens per poco Albiol non realizza la quarta rete.

42'- Arikan devia in angolo la punizione di Gabbiadini. 

41'- Sul pallone ci sono Gabbiadini e Ghoulam.

40'- Demir stende Higuain e si becca il giallo. Punizione da buona posizione per gli azzurri.

39'- Ennesimo contropiede del Napoli, sventato questa volta da Bosingwa

38'- Primo angolo per il Trabzonspor.

36'- Primo ammonito del match. E' Fatih Atik a finire sul taccuino dell'arbitro russo per un duro intervento su Mertens. 

34'- Corner per il Napoli. Tiro altissimo di Ghoulam sugli sviluppi del corner.

33'- CHE TRAVERSA DI HIGUAIN!!! C'è SOLO IL NAPOLI IN CAMPO! NE SALTA TRE EL PIPITA PER POI COLPIRE LA TRAVERSA CON UN BELLISSIMO TIRO A GIRO.

Un gioco da ragazzi per Gabbiadini questo 3-0. Mertens vede il perfetto inserimento tra i centrali difensivi turchi dell'ex Samp e lo serve con un perfetto assist; stop a seguire e tunnel al portiere per Gabbiadini!

27'- GABBIADINIIII!! MANOLO GABBIADINI SIGLA IL 3-0!!

26'- Errore in fase di impostazione dei turchi, riparte Higuain che per poco non manda in porta De Guzman. Decisiva la scivolata di Demir.

25'- Adesso il Napoli cerca di limitare le giocate del Trabzonspor, senza faticare troppo.

Grande azione di Manolo Gabbiadini che serve un cioccolattino tutto da scartare al Pipita che deve solo appoggiare la palla in rete! Super Napoli!

20'- HIGUAINNNNNNNNNNN!!! HIGUAIN GONFIA LA RETE!!! CHE NAPOLI A TREBISONDA!! 0-2!!!

18'- Cross di Zengin sul quale Andujar anticipa tutti in uscita alta.

15'- Koulibaly fa buona guardia su Oscar Cardozo, pericolo numero 1 per la difesa partenopea.

14'- Fallo di Zengin su Henrique. Entrata da arancione, ci stava quantomeno il giallo.

11'- Entrata dura di Higuain su Doğan

10'- Prova a farsi vedere in avanti il Trabzonspor ma gli ospiti tengono bene il campo.

Premiato il forcing iniziale del Napoli che trova il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Henrique è bravo a sfruttare una corta respinta di Arikan e mettere la palla in rete con un pallonetto di testa!

6'- HENRIQUEEEEEEEEEEEEEEEE!!! HENRIQUEEEEEEEE! NAPOLI IN VANTAGGIO!!

5'- Altro corner per il Napoli.

3'- ARIKAN SALVA IL RISULTATO SU HIGUAIN!  Palla in coner.

2'- Ancora Napoli con una bella accelereazine di Ghoulam, palla ad Higuain che prova il destro ma Bosingwa devia in corner

1'- La orima azione è del Napoli che cerca subito di impensierire la difesa turca

19.00 - Il signor Bezborodov dà inizio al match!! 

18.57 - Squadre che ascoltano l'inno dell'Europa League e si scambiano i gagliardetti. Tutto pronto.

18.53 - Squadre pronte nel tunnel pre fare il loro ingresso in campo. Sale la tensione allo Stadio Hüseyin Avni Aker

18.45 - Squadre rientrate negli spogliatoi. Manca ormai pochissimo al fischio d'inizio.

18.40 -  Mancano 20 minuti all'inizio del match e le squadre in campo proseguono il riscaldamento. Si inizia a far sentire il tifo turco!

18.35 - Inizia a riempirsi lo Stadio Hüseyin Avni Aker

18.20 - In contemporanea a Trabzonspor - Napoli, scenderanno in campo altre due squadre italiane, la Roma e il Torino. 
Partite che potete seguire live, sempre su Vavel Italia!
Roma - Feyenoord;
Torino - Athletic Bilbao.

18.15 - Yanal recupera Bosingwa in difesa e si schiera con un 4-2-3-1. In mediana c'è Atik di fianco a Aydogdu. Per il resto tutto confermato rispetto alle previsioni della vigilia, con Cardozo prima punta e Zengin e Ylmaz sugli esterni.

18.10 - Ecco la formazione ufficiale del Trabzonspor:
(4-2-3-1) - Arıkan; Bosingwa, Demir, Medjani, Doğan; Atik, Zengin, Hurmacı; Aydoğdu; Yılmaz, Cardozo.

18.05 - In attesa della formazione ufficiale del Trabzonspor, vi mostriamo il programma dei Sedicesimi di Finale dell'Europa League!

18.00 - L'ingresso dello Stadio Hüseyin Avni Aker

17.55 - Henrique vince il ballottaggio con Maggio, per il resto confermate le previsioni della vigilia. Torna Inler dal primo minuto al fianco di Gargano e si ricompone la coppia centrale di difesa formata da Albiol e Koulibaly. Gabbiadini  e Mertens gli esterni d'attacco.

17.50 -  Appena ufficializzata la formazione del Napoli su profilo Twitter della Società Partenopea!! Ecco gli 11 scelti da Rafa Benitez

17.45 - Buona sera e benvenuti allo Stadio Hüseyin Avni Aker di Trebisonda per la diretta scritta live ed di Trabzonspor - Napoli. Partita valevole per i Sedicesimi di Finale dell'Europa League 2014/2015. Vincenzo Esposito e Vavel Italia vi accompagneranno verso l'inizio di questa spettacolare partita, e vi racconteranno le gesta dei 22 che scenderanno in campo. Il Napoli vuole assolutamente rifarsi dopo la brutta sconfitta di Palermo, ma occhio al Traboznspor, terza forza del campionato Turco.

Partita ricca di fascino quella tra Trabzonspor e Napoli. Per entrambe le squadre far bene in Europa League, è sicuramente uno degli obiettivi principali in stagione. Quindi aspettiamoci una partita, si emozionante, ma giocata in maniera molto accorta da entrambe le compagini. 

Trabzonspor

Il Trabzonspor è approdato ai sedicesimi dopo aver vinto i play off con la formazione russa del Rostov, piazzandosi poi alle spalle del Legia Varsavia nel gruppo L della fase a gironi. Passaggio del turno conquistato con grande costanza, riuscendo ad avere la meglio sul Metalist Kharkiv sia all'andata che al ritorno, senza eccessive sofferenze. In SüperLig occupa il quinto posto di classifica, il suo cammino interno in campionato è comunque di tutto rispetto, con 7 vittorie, 3 pareggi e una sola sconfitta, secondo solo a quello del Fenerbahçe. 

Napoli

I Partenopei sono approdati in Europa League dopo aver perso il preliminare di Champions ai danni dell'Athletic Bilbao, avversario questa sera del Torino. Dopo la debacle in Champions League, il Napoli ha dominato, senza troppe difficioltà, il Girone I, avendo la meglio su Young Boys, Sparta Parga (secondo) e Slovan Bratislava. Ottimo cammino degli azzurri, che hanno perso soltanto una partita e hanno incassato solo 3 reti. 

Dopo che Mister Yanal è subentrato tre mesi fa  ad Halilhodžic, le cose sembrano andare molto meglio a Trebisonda. Nonostante l'eliminazione dalla Coppa di Turchia, il Trabzonspor si è ripreso in campionato e non perde da ben 5 partite. I turchi adesso occupano la quarta posizione in Super Lig, in coabitazione con il Buraspor, ma il terzo posto occupato dal Galatasaray, è distante ben 12 lunghezze. Quindi è probabile che la formazione guidata da Yanal punti tutto sull'Europa League.

Buon momento in casa Napoli, nonostante la pesante sconfitta di Palermo. I partenopei venivamo da una lunga striscia di risultati positivi (ben 6 successi ottenuti nelle 6 partite giocate prima della sconfitta di sabato sabato sera), quindi non sarà un passo falso a scalfire la fiducia ritrovata dopo la vittoria della Supercoppa a Doha. La squadra di Benitez è in corsa su tre fronti: lotta secondo posto, con la Roma distante 5 punti; Coppa Italia, dove sono state raggiunte le semifinali che si giocheranno contro la Lazio; ed infine sedicesimi di Europa League, competizione dove il vero Napoli potrà dire la sua.

Pesanti assenze in casa turca per il tecnico Yanal. Fuori per squalifica Kevin Constant ed Ekici, pedine fondamentali nello scacchiere del tecnico turco, che dovrà fare a meno anche di Bosingwa, fermo ai box per un infortunio muscolare. I turchi scenderanno in campo con il consueto 4-2-3-1, con Yavru, Medjani, Demir e Dogan a formare la linea a 4 davanti al portiere Arikan. In mediana agiranno Kara e Aydogu, con Ylmaz, Hurmaci e Zingan a supporto dell'unica punta Oscar Cardozo.

(4-2-3-1): Arikan, Yavru, Medjani, Demir, Dogan, Kara, Aydogu, Ylmaz, Hurmaci, Zingan, Cardozo.

Parecchi cambi per Rafa Benitez rispetto alla gara di Palermo. In difesa tornano dal primo minuto Koulibaly e Ghoulam, che completeranno il reparto con Maggio ed uno tra Henrique ed Albiol. In porta si rivede Andujar, che prenderà il posto dello spaesato Rafael. La linea mediana sarà composta da Gargano ed uno tra Inler e David Lopez, con lo svizzero di origine turca leggermente favorito. Alle spalle del Pipita Higuain, ci saranno invece Gabbiadini, Mertens e De Guzmana, con Callejon pronto a subentrare.

(4-2-3-1): Andujar, Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Gargano, Inler, Gabbiadini, De Guzman, Mertens, Higuain.

Yanal - "Il Napoli è forte, ma noi lo conosciamo bene, conosciamo ogni loro giocatore e questo può facilitarci. Loro hanno tanti giocatori, possono quasi formare due squadre di qualità, ma abbiamo studiato la loro strategia e siamo preparati. Vogliamo andare avanti, l'anno scorso ci fermammo a questo stesso punto". Sulla partita e la strategia: "Conosciamo il valore del Napoli, ma il calcio è un mistero e la cosa bella è che ci sono tre risultati a disposizione. Si gioca con andata e ritorno e la migliore strategia è vincere senza subire gol". Sulle tante assenze: "Abbiamo indisponibili e squalificati, posso avere a disposizione 14 giocatori per domani ma tutti daranno comunque il massimo". La squadra soffre in difesa ed il Napoli è molto forte davanti "La difesa non riguarda solo i difensori, ma tutta la squadra e vedrete che domani difenderemo bene". Lontani in campionato, fuori dalla Coppa, resta solo l'Europa League. C'è pressione? "Noi combattiamo anche in campionato e tranne due sconfitte sfortunate stiamo andando benissimo. Ora siamo in Europa e vogliamo proseguire il cammino". Undici anni fa lei affrontò il Valencia di Benitez che diventò campione. Può accadere lo stesso col Napoli"Nel calcio può succedere di tutto, ma quella squadra all'epoca era fortissima. Ora magari la sorpresa la facciamo noi". giocatore: "Sì, avremo delle assenze, ma tutti i giocatori del Trabzonspor sono forti e chi scenderà in campo farà bene". Pandev, Dzemaili e Prandelli hanno consolidato il rapporto tra i due paesi? "Purtroppo hanno giocato poco, anche Prandelli è andato via, ma tanti allenatori in passato ci hanno dato tanto"

Benitez - "Domani non sarà assolutamente una sfida facile. Sono una squadra molto aggressiva ed hanno come punto di forza la velocità, con 2-3 giocatori molto bravi. Hanno perso qualche giocatore, ma hanno intensità. C'è Medjani che ha giocato col Liverpool e conosce come lavoriamo noi. Hanno intensità e mentalità, quindi dovremmo stare davvero molto attenti", questa la prima analisi di Benitez sui turchi, che occupano la quarta posizione della Super Lig a pari punti con il Buraspor. L'allenatore del Napoli non vuole bruciare le tappe, e risponde con la sua solita pacatezza alla domanda di un cronista che chiede se la squadra azzurra può lottare per il titolo: "Certamente puntiamo ad arrivare in fondo, ma ci vuole umiltà. Dobbiamo pensare ad una partita alla volta, senza montarci la testa in caso di vittoria. Una partita alla volta, fare un risultato positivo domani ci aiuterà sicuramente nel nostro cammino, altrimenti dovremo fare un doppio sforzo al ritorno". Si passa poi alla brutta sconfitta di Palermo: "Ero arrabbiato, ma venivamo da una lunga striscia di ottimi risultati. Abbiamo fatto tante cose positive che si dimenticano per un risultato. Abbiamo fatto degli errori ed abbiamo pagato per questo, ma ora siamo concentrati sulla prossima per migliorare. Andujar? Avevamo già deciso, dopo il lavoro che fa ogni giorno è giusto dargli fiducia in qualche partita e domani giocherà lui"

Inler - insieme al tecnico iberico era presente Gokhan Inler, che come il suo allenatore si è soffermato sulle insidie della partita di domani sera: "Entrambe le squadre vogliono passare, chiaramente, ma noi siamo concentrati per fare bene. Sarà una sfida dura, ma noi abbiamo le potenzialità per fare bene e passare il turno". Poi il centrocampista svizzero risponde stizzito a delle domande inerenti possibili sviluppi di mercato: "Sono concentrato solo sulla gara di domani, non discuto di queste cose di mercato". Infine Inler cerca di dare una spiegazione al poco impiego fino a questo momento della stagione: "L'importante è essere una squadra, ci sono tante partite e decide sempre il mister. Da lui ho imparato che chi gioca di meno deve supportare la squadra e tutti siamo contenti, è importante la competizione per crescere. L'importante è capire il mister cosa vuole, abbiamo ancora tanto da giocare e tutti siamo importanti".

Ieri pomeriggio è stato cambiato l'arbitro della sfida tra Trabzonspor e Napoli. Al posto del portoghese Manuel De Sousa è stato designato il russo Vladislav Bezborodov. L'annuncio è comparso sul sito della Federcalcio turca che spiega come il maltempo di questi giorni a Trebisonda abbia impedito l'atterraggio dei voli provenienti dal Portogallo. 

E' la prima volta che i due club si affrontano. Lo scorso anno, sempre in Europa League, doppio 2-0 Juventus ai turchi, come ora, ai sedicesimi di finale. 14 i precedenti complessivi del Trabzonspor contro squadre italiane, questo il bilancio: 3 vittorie, contro il Perugia (a tavolino) e due volte con l'Inter, 5 pareggi e 6 sconfitte. Per il Napoli è la prima assoluta contro un club turco.