L'Inter si fa raggiungere dal Celtic nel finale: spettacolare 3-3 al Celtic Park

Finisce 3-3 al Celtic Park una partita spettacolare tra Celtic Glasgow ed Inter. I nerazzurri si fanno raggiungere proprio all'ultimo minuto da un gran gol di Guidetti. Tutto ancora in ballo in vista del ritorno.

L'Inter si fa raggiungere dal Celtic nel finale: spettacolare 3-3 al Celtic Park
Celtic
3 3
Inter
Celtic: Gordon: Matthews (Ambrose, min. 80), Denayer, Van Dijk, Izaguirre; Brown, Bitton; Mackay-Steven, Johansen, Armstrong (Henderson, min.74); Griffiths (Guidetti, min.74).
Inter: Carrizo; Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus, Santon; Guarin, Medel, Kuzmanovic (Dodò, min.78); Shaqiri; Palacio, Icardi (Kovacic, min.74).
SCORE: 0-1, min. 4, Shaqiri. 0-2, min. 13, Palacio. 1-2, min. 24, Armstrong. 2-2, min. 25, Campagnaro ( aut. ). 2-3, min. 44, Palacio. 3-3, min. 92, Guidetti.
ARBITRO: Vad Istvan. Admonished Shaqiri (min. 36), Santon (min. 66), van Dijk (min. 70), Campagnaro (min. 80), Johansen (min. 87), Henderson (min. 90).
NOTE: Dal Celtic Park di Glasgow, Sedicesimi di Finale dell'Europa League 2014/2015.

Spettacolare, emozionante, sorprendentemente equilibrata. Una partita stupenda quella giocata tra Celtic ed Inter. Due squadre che hanno deciso di giocarsela a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte. Questo ha messo a nudo tutti i punti deboli e di forza delle due compagini, infatti molti sono stati gli errori sia in fase offensiva che difensiva e soprattutto su quest'ultimi Mancini dovrà lavorare parecchio per evitare inutili rischi nel match di ritorno a Milano. La sfida si è aperta con uno - due micidiale nerazzurro targato Shaqiri - Palacio. Gli scozzesi non demordono e nel giro di 60 secondi pareggiano prima con Armstrong e poi con la sfortunata autorete di Campagnaro. Sullo scadere della prima frazione di gioco Gordon combina la frittata e permette a Palacio di portare avanti i suoi all'intervallo. Nella ripresa l'Inter sembra gestire bene gli attacchi avversari ma spreca troppi contropiedi e per questo viene punita nel finale da un gol rocambolesco di Guidetti. Ma andiamo a vedere lo svolgimento cronologico della partita.

Ci prova da subito Mackay - Steven con un tiro da fuori che diventa facile preda del portiere nerazzurro. Al primo tiro in porta Inter in vantaggio con Shaqiri che calcia al volo col sinistro su lancio di Kuzmanovic trovando la respinta di Gordon, e sulla ribattuta lo svizzero infila il portiere scozzese con un tiro rasoterra sul secondo palo. All'11 ci prova Kuzmanovic da fuori ma la mette alta sulla traversa. minuti più tardi Shaqiri calcia col sinistro sul primo palo ma Gordon risponde presente. Al 13' i nerazzurri raddoppiano con Palacio che approfitta di una disattenzione difensiva avversaria per colpirla con un preciso rasoterra. Al 17' Icardi ci prova con un destro a giro che non sorprende Gordon. Quando la partita sembra ormai nelle mani degli uomini di Mancini ecco la svolta del match al minuto 24: cross di Matthews ed Armstrong punisce Carrizo con un tiro nell'angolino in basso a sinistra. Neanche il tempo di rimettere il pallone in  mezzo al campo che i biancoverdi pareggiano con un autogol di Campagnaro, causato da una serie di lisci della difesa nerazzurra. Al 29' Griffiths colpisce di testa ma la palla sorvola la traversa. Due minuti dopo provvidenziale uscita di Carrizo sui piedi dell'attaccante scozzese. Al 33' clamorosa occasione per il Celtic: punizione dal vertice corto dell'area di rigore battuta da Johansen Bitton di testa mette fuori. Tre minuti dopo Griffiths calcia lontano dai pali una buona punizione conquistata dai suoi. Al 44' Shaqiri mette in mezzo da palla inattiva ma nessuno arriva sul suo cross. Mentre tutti erano con la testa negli spogliatoi ecco l'errore di Gordon su un lancio innocuo di Medel e Palacio deve solo appoggiare a porta vuota. Inter che va al riposo in vantaggio per 3-2. Primo tempo decisamente spettacolare e risultato più che giusto.

La ripresa comincia col Celtic alla ricerca del pareggio e ci prova con Bitton da fuori ma Carrizo para semplice. Sul capovolgimento di fronte Palacio s'invola da solo verso Gordon ma sbaglia la conclusione. Al 53' Shaqiri rientra sul sinistro e calcia sul secondo palo ma il portiere scozzese ci arriva. Un minuto dopo ancora Bitton tira da lontano e la palla esce di poco alla destra dell'estremo difensore avversario. Al quarto d'ora Guarin calcia la punizione rasoterra che diventa facile preda di Gordon. Dall'altra parte occasionissima per i biancoverdi ma Carrizo salva con i piedi su Mackay - Steven. Al 65' ancora Carrizo deve fare il miracolo su Johansen lasciato clamorosamente solo dalla difesa nerazzurra. Al 70' punizione di Shaqiri, facilmente leggibile per Gordon.  Al 75' il neo-entrato Henderson, lasciato colpevolmente solo da Campagnaro, calcia tra le braccia del portiere avversario. Poco dopo ci prova Kovacic dal limite ma scivola ed il pallone va lontano dai pali della porta scozzese. All' 83' Shaqiri ci prova da fuori ed in qualche modo Gordon respinge. Nel terzo dei quattro minuti di recupero Guidetti approfitta di una palla pervenutegli miracolosamente in area e trafigge Carrizo con un sinistro all'incrocio dei pali opposto. L'ultimissima occasione è per l'Inter è con Shaqiri che calcia una punizione dal limite ma Gordon respinge alla grande fissando il risultato finale sul 3-3. Un risultato tutto sommato giusto e che può andare bene ai nerazzurri in vista del ritorno. Complimenti al Celtic per averci creduto fino alla fine. A San Siro sarà sicuramente tutt'altra partita ma non per questo spettacolo e gol mancheranno.