Risultato Dnipro - Napoli, nell'Europa League 2015 1-0

Risultato Dnipro - Napoli, nell'Europa League 2015 1-0
Dnipro
1 0
Napoli
Dnipro: Boyko; Fedetskyi, Douglas, Cheberyachko, Leo Matos; Kankava, Fedorchuk; Luchkevych (Matheus min.67), Rotan, Konoplyanka (Bruno Gama min.85); Seleznyov (Kalinic min.75)
Napoli : Andujar; Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam; David Lopez (Henrique min.79), Inler; Callejon, Gabbiadini (Hamsik min.55), Insigne (Mertens min.61); Higuain
SCORE: 1-0 min.58 Seleznyov
ARBITRO: Mazic (SER) ammonisce Matos (min.23), Gabbiadini (min.27), Fedetskiy (min.44), Seleznyov (min.70), Kankava (min.75), Ghoulam (min.80), Matheus (min.85), Callejon (min.85), Boyko (min.94)
NOTE: Kiev, in campo Dnipro e Napoli, gara di ritorno della semifinale della Uefa Europa League.

23.05 - Per questa sera è tutto. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la partita in nostra compagnia.

23.00 - Napoli sottotono nella serata di Kiev, decide il colpo di testa, nella ripresa, di Seleznyov. Il Dnipro, dopo il pari del San Paolo, si impone tra le mura amiche e conquista la finale di Varsavia. Molti dubbi sull'approccio dei partenopei, sulle scelte di Benitez. Un Napoli apatico, poco incisivo negli ultimi 16 metri. Pesa, sulla partita, l'iniziale errore di Higuain.

95' - Finita a Kiev, debacle partenopea, il Dnipro riscrive la storia!! Prima finale europea, un'impresa!

94' - Senza esito la conclusione di Hamsik, Boyko ammonito per perdita di tempo.

92' - Traversa di Matheus!! Andujar immobile!! Dnipro a un passo dal raddoppio!!

90' - 5 minuti di recupero.

89' - Andujar!! Dice no due volte a Kalinic! Che contropiede del Dnipro!

Azione interminabile, ma il Dnipro resiste!

88' - Angolo per il Napoli, tutti dentro. Corner guadagnato da Maggio.

87' - Conclusione contrata di Inler, Boyko agguanta la sfera.

85' - Ennesimo cartellino, il quinto per il Dnipro. Matheus duro sulla corsia. Fuori Konoplyanka, applausi per lui, dentro Bruno Gama.

84' - Boyko molto attento. Un passo avanti, lettura perfetta e anticipo su Higuain.

80' - Cross volante di Callejon, ma la palla non raggiunge il centroarea. Ghoulam strattona Kalinic, giallo giusto.

79' - Henrique per David Lopez, l'ultimo cambio di Benitez, Napoli col 3-4-3.

77' - Doppia occasione Napoli: la palla attraversa la linea di porta, sulla respinta stacco aereo di Britos, Boyko accompagna la sfera sul fondo.

Mertens da fuori:

75' - Ammonito Kankava, scomposto su Maggio. Kalinic per Seleznyov nel frattempo.

74' - David Lopez col sinistro, dal limite, troppo morbido.

70' - Gamba alta di Seleznyov, cartellino anche per lui.

69' - Destro potente di Mertens, fuori non di molto!! Il belga accende il Napoli.

67' - Primo cambio nel Dnipro. Esce Luchkevych, entra Matheus.

65' - Destro a giro di Mertens, Boyko questa volta non perfetto, concede l'angolo.

64' - Bell'inserimento di Ghoulam, il cross basso è contrato. Il corner non frutta alcunchè. 

64' - Mertens non riesce a dare forza di testa, la palla giunge lenta tra le braccia di Boyko.

63' - Mertens da lontano, Boyko arretra e recupera la sfera.

61' - In campo Mertens, fuori Insigne.

58' - GOOOOOOLLLLL!!! Dnipro in vantaggio!!! Cross di Konoplyanka, male il Napoli dietro, Andujar incerto, Seleznyov devia di testa in rete!! 1-0!

55' - Hamsik per Gabbiadini, la prima mossa di Benitez.

54' - Immarcabile Konoplyanka! Ne porta a spasso tre, poi infila per Seleznyov, Andujar si oppone alla botta, centrale, dell'attaccante.

53' - Copertura perfetta di Douglas su Higuain.

52' - Luchkevych rincorre la sfera e riesce a guadagnare un corner prezioso, liberano Ghoulam e Insigne.

49' - Seleznyov si invola, rientra e serve Luchkevych, la conclusione non è granchè. Occasione Dnipro.

48' - Matos esce bene, evitando Higuain. Napoli impreciso nei metri finali.

22.08 - Si riparte a Kiev, squadre rientrate sul terreno di gioco.

22.06 - Brutte notizie da Firenze, Fiorentina sotto 2-0 al 45'. Siviglia in finale di Europa League, manca solo l'ufficialità.

Gabbiadini si batte in mezzo al campo:

21.52 - Termina dopo due minuti di recupero la prima frazione di gioco. 0-0 a Kiev, un pari che non basta al Napoli, vicino al gol in avvio con Higuain. Una palla gol importante anche per il Dnipro, bravo Andujar ad opporsi a Seleznyov. Partita scorbutica, la pioggia inibisce il gioco del Napoli, Dnipro grintoso.

45' - Boyko non perfetto in uscita, ma il Napoli non riesce a chiudere, bravo Douglas.

44' - Giallo per Fedetskiy, in ritardo su Insigne.

42' - A terra Seleznyov, il direttore di gara interrompe l'azione d'attacco del Napoli.

40' - Kankava indirizza di testa verso Andujar, ma il gioco è fermo, gli avanti del Dnipro in fuorigioco sugli sviluppi del calcio di punizione.

La punizione calciata dal Dnipro nei primi minuti:

37' - Luchkevych non riesce a controllare il pallone proposto da Konoplyanka, può ripartire il Napoli.

34' - Seleznyov!! Parata super di Andujar!! Altra clamorosa ingenuità di David Lopez!

33' - Insigne prova a rimettere al volo il pallone a centroarea, ma colpisce male e la sfera termina sul fondo.

31' - Fermato Higuain dalla bandierina dell'assistente, ma la posizione del centravanti, alla luce del replay, è regolare. Sfuma un'opportunità importante.

28' - Higuain!! Ghoulam mette un bel pallone dalla trequarti, splendido Higuain nel girare di testa, Boyko arriva e devia in angolo.

27' - Gabbiadini prova ad andare da solo, ma è contrato, il Dnipro si copre con molti uomini, difficile sfondare centralmente. Il successivo fallo da dietro di Gabbiadini costa il cartellino.

23' - Matos col piede a martello su Callejon, giallo.

22' - David Lopez perde un brutto pallone al limite dell'area partenopea, ma il Napoli ripiega bene, sfruttando la lentezza offensiva del Dnipro.

L'occasione firmata Higuain:

19' - Il Dnipro prova a verticalizzare, in velocità, copre bene il Napoli.

16' - Ripartenza Napoli, Higuain imbecca Callejon, Matos si salva in angolo. Non ben calciato il corner, Boyko esce con tranquillità.

15' - Sul piazzato calciato da Rotan, termina in off-side Seleznyov.

12' - Cross di Konoplyanka, palla tra le mani di Andujar. Il Dnipro non disdegna l'offensiva, si gioca a viso aperto.

10' - Maggio contiene Konoplyanka, il Dnipro si affida spesso all'estro dell'esterno.

8' - Higuain!!! Che occasione!! Palla straordinaria di Inler, ma l'argentino a tu per tu con Boyko spara sul portiere!

6' - Terreno pesante, inizio aggressivo del Dnipro. Non facile costruire per il Napoli.

Va Konoplyanka, ma Andujar controlla in due tempi, senza problemi.

3' - Punizione pericolosa, dal limite, in favore del Dnipro. Folata ucraina, Gabbiadini stende Luchkevich.

2' - Torsione di Higuain, ma l'argentino, di testa, non trova la porta.

21.05 - Il Dnipro tocca il primo pallone del match, comincia la sfida tra Dnipro e Napoli.

21.02 - Stretta di mano tra Rotan e Maggio, tutto pronto a Kiev!

21.00 - Squadre in campo agli ordini di Mazic. Inno dell'Europa League, Napoli e Dnipro per un posto a Varsavia.

Un ultimo sguardo alla disposizione in campo, dieci minuti al fischio d'inizio.

20.50 - Il gagliardetto che annuncia la sfida:

Higuain durante il riscaldamento:

20.45 - Squadre in campo per il riscaldamento, grande concentrazione in casa Napoli. Piove a Kiev.

20.40 -  Il Dnipro è reduce da quattro vittorie nelle sue ultime quattro partite europee casalinghe, senza subire gol. Il Napoli è invece imbattuto nelle sue ultime quattro trasferte continentali (2 vittorie e 2 pareggi). Il più grande traguardo del Dnipro in Europa risale ai quarti di finale di Coppa dei Campioni nel 1984/85 e 1989/90.

20.35 - Mentre il Napoli si gioca la qualificazione a Kiev, la Fiorentina prova il miracolo al Franchi, da recuperare tre gol ai campioni in carica del Siviglia. Inizio, anche a Firenze, alle ore 21.05.

20.30 - Sciolti i dubbi in casa Dnipro. Davanti Seleznyov, sull'esterno di destra Luchkevych e non Matheus.

Il Napoli:

20.20 - L'arrivo allo stadio del Dnipro:

20.10 - Benitez sorprende al via! Hamsik parte dalla panchina, Gabbiadini a supporto di Higuain, in mediana, al fianco di David Lopez, Inler e non Jorginho.

20.00 - Immagini tratte dai due spogliatoi:

19.45 - Lo splendido impianto pronto ad ospitare Dnipro - Napoli:

Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Dnipro - Napoli (21.05), gara di ritorno della semifinale della Uefa Europa League 2014/2015. Si riparte dall'1-1 maturato al San Paolo, con il Napoli costretto a scalfire il muro ucraino per conquistare l'accesso alla finale e rinverdire fasti europei assenti da ormai 26 anni, dall'impresa firmata Maradona - Careca.

Il momento - Dnipro - Gli ucraini concentrano sulla presenta Europa League gran parte della stagione, a dimostrare l'assunto il recente stop in campionato. 2-0 subito dallo Zorja e terza posizione in classifica, alle spalle di Dinamo Kiev e Shakhtar. L'obiettivo è raggiungere la prima finale europea della storia e l'attenzione è rivolta in toto alla partita di questa sera.

Napoli - In casa partenopea, la situazione non è delle migliori. La recente partita con il Parma, chiusa in parità, porta con sè strascichi pesanti. Le accuse piovute sulla testa del Napoli, reo di aver attaccato il Parma per l'impegno profuso in campo, destabilizzano l'ambiente, creando polemiche a poche ore dalla partita dell'anno. La qualificazione alla prossima Champions è appesa a un filo, perché Benitez continua a lasciare punti preziosi con le "piccole" e Roma e Lazio, pur balbettanti, restano a distanza. Lo stesso futuro del tecnico rappresenta un'incognita, Napoli o estero? Questo il dilemma che attanaglia il Vesuvio. In tutto ciò, la trasferta Ucraina, da non sbagliare per non trasformare una stagione fin qui positiva in fallimentare.

La gara d'andata - Al San Paolo, come detto, 1-1, Napoli in vantaggio al 50', grazie a David Lopez, pari ucraino nel finale, con Seleznyov. I padroni di casa non sfruttano la mole di gioco creata, sciupando diverse occasioni e vengono puniti nel finale, da una rete irregolare che scatena la furia di Benitez e di De Laurentiis. Il pareggio ospite è infatti viziato da un evidente off-side.

I precedenti - Le due squadre si ritrovano in semifinale in questa stagione dopo il doppio confronto nella fase a gironi 2012/13; in quella occasione, il Dnipro di Juande Ramos vince 3-1 all'andata (Fedetskiy 2', Matheus 42', Giuliano 64'; Cavani 75'rig) ma il Napoli di Walter Mazzarri si impone 4-2 al ritorno (Cavani 7', 77', 88', 90'+3'; Fedetskiy 34', Zozulya 52'). Edinson Cavani realizza quattro gol, cinque complessivamente contro il Dnipro. 

Le probabili formazioni - Napoli - Benitez presenta per la gara di questa sera il modulo consueto. 4-2-3-1, con Andujar tra i pali, in difesa, da destra a sinistra, Maggio, Albiol, Britos e Ghoulam, David Lopez e Jorginho in mediana, Insigne e Callejon esterni, Hamsik alle spalle di Higuain.

Tre gli indisponibili, De Guzman, Michu e Zuniga, questi i giocatori a disposizione dello spagnolo: Rafael, Henrique, Koulibaly, Inler, Gargano, Mertens e Gabbiadini.

Schieramento speculare in casa ucraina. Boyko tra i pali, Fedetskiy, Douglas, Cheberyachko e Leo Matos sulla linea difensiva, Kankava e Fedorchuk nel mezzo, Rotan a supporto di Kalinic, con Luchkevych e Konoplyanka e a spingere sulle corsie.

Fuori Mazuch e Zozulya, a disposizione Lastuvka,Vlad, Bezus, Bruno Gama, Matheus, Seleznyov e Svatok.

Unico ballottaggio tra Matheus e Luchkevych:

Le voci della vigilia - Benitez “Scenderemo in campo per fare gol e vincere. Loro difendono e ripartono bene e sono forti su palla inattiva. Sappiamo tutto questo ma noi facciamo gol, abbiamo fatto novantotto gol finora e puntiamo ai cento". Sul pari ucraino dell'andata "Fu un errore, tutti l'abbiamo visto e questo mi dà fiducia. L'arbitro di domani ha esperienza, è una semifinale di Europa League e un errore di questo tipo spero che non accada più. Dopo ventisei anni ci giochiamo una semifinale europea, è un momento importante per noi, per la società e i nostri tifosi. L'importanza di queste partite richiede il massimo della concentrazione, lo sa anche il presidente e quindi del futuro parleremo in seguito. Non avremo paura, abbiamo fiducia in noi e le occasioni avute all'andata dimostrano che possiamo farcela”.

Higuain “Domani dobbiamo essere concentrati, tranquilli, sapendo che dobbiamo fare gol. Speriamo di avere anche quel pizzico di fortuna che ci è mancata all'andata. Domani saremo tutti leader in campo per raggiungere un risultato storico che manca da ventisei anni".

Hamsik "Benitez è un allenatore che entra nel gruppo, è comunicativo e parla con i suoi giocatori. Ne ha vinti di questi trofei e sicuramente ci darà una mano per arrivare il più lontano possibile. E' un allenatore che ha giocato tante partite a questo livello e ci preparerà nel migliore dei modi. Tutti vogliamo vincere il trofeo, dai magazzinieri e medici a noi e il mister. E' normale, nel calcio si vuole sempre vincere. Il Napoli più forte? E' difficile dirlo, ci sono stati anni in cui sono passati giocatori forti ma penso sia questa la squadra più competitiva. Cammino europeo? Abbiamo una squadra che può lottare su tutti i fronti e abbiamo un mister che ha vinto tanto, questo ci dà sicuramente un aiuto. Questa squadra è cresciuta anche perchè sono tanti anni che gioca le coppe europee, indubbiamente conta. Higuain? E' un calciatore speciale, basta pensare a tutti i gol che ha segnato in questi due anni. E' un bomber nato e ci darà una grande mano. Non penso che siamo i favoriti e ogni partita è diversa dalle altre. Siamo contenti di aver battuto il Wolfsburg e di essere in semifinale ma non ci dobbiamo accontentare perchè vogliamo arrivare fino in fondo. Cosa significa vincere a Napoli? Penso che in questi anni il Napoli sia cresciuto tanto e abbia dato soddisfazioni ai propri tifosi, vincendo diversi trofei in Italia. Vincere l'Europa League sarebbe qualcosa di straordinario, una grande festa per Napoli. I tifosi? Sono il nostro dodicesimo uomo, da sempre. Ci daranno grande mano per arrivare in fondo. Non oso immaginare cosa potrebbe succedere se vincessimo...".

Markevych "I miei ragazzi possono giocare meglio di quanto fatto al San Paolo, dove non sono riusciti a mostrare le loro qualità migliori. Soprattutto nel secondo tempo, quando loro ci hanno premuto dentro la nostra area di rigore, segnando un goal e mettendoci in difficoltà. Non possiamo giocare così. Naturalmente siamo tutti consapevoli dell'importanza della partita, giocatori e staff tecnico. Ma dobbiamo giocare meglio rispetto all'andata. Il Napoli non è una squadra facile da affrontare ma, se saremo alla loro altezza, andrà tutto bene. La scorsa settimana il Napoli ha spinto molto, in campionato non si giocano quanto si giocheranno domani, sarà una partita difficile". Sul gol di Seleznyov dell'andata: "Fuorigioco? Meglio parlare di calcio, le decisioni controverse ci saranno sempre. Potevamo lamentarci anche noi per l'arbitraggio ma non l'abbiamo fatto".