Europa League 2015/2016, il sorteggio sorride alle italiane: Sousa torna subito a Basilea

Il Napoli, forte della presenza in prima fascia, pesca Brugge, Legia Varsavia e Midtjylland. Per la Lazio sfida contro i vice campioni del Dnipro, fortemente rimaneggiati rispetto alla scorsa stagione, Saint Etienne e Rosemborg, mentre Paulo Sousa tornerà da subito nella sua Basilea, oltre ad incontrare Lech Poznan e Belenenses.

Europa League 2015/2016, il sorteggio sorride alle italiane: Sousa torna subito a Basilea
Europa League 2015/2016: il sorteggio sorride alle italiane

Poteva andare sicuramente peggio alle tre squadre italiane impegnate nell'urna di Montecarlo per i sorteggi della fase a gironi dell'Europa League 2015/2016. Sarri, Pioli e Paulo Sousa certamente non possono recriminare per le avversarie che si troveranno di fronte nella prima fase della seconda competizione per club del Vecchio Continente. Due gli spauracchi evitati dal Napoli: Liverpool e Monaco. Mentre per laziali e viola, oltre ai monegaschi, benevolo anche l'accoppiamento della prima urna, che li vedrà opposti rispettivamente contro Dnipro e Basilea. 

Strada dunque in discesa, pur sempre da affrontare con concentrazione massima, per la squadra di Maurizio Sarri e per quella di Paulo Sousa, che fatta eccezione per Bruge e Basilea troveranno di fronte i non irresistibili avversari del Legia Varsavia e del Midtjylland i primi e Lech Poznan e Belenenses la squadra allenata dal portoghese. Leggermente più ostico il raggruppamento G, quello della Lazio uscita sconfitta dal preliminare di Champions League contro il Bayer Leverkusen: la truppa Pioli affronterà il Dnipro vice campione in carica, anche se priva dei vari Kalinic e Konoplyanka che avevano trascinato la squadra di Markevich contro il Napoli verso la finale, oltre al Saint Etienne, ostico più per l'ambiente caldissimo che si vive allo Stadio Geoffroy Guichard che per il valore della rosa francese, ed al Rosenborg, nobile decaduta del calcio Europeo a cavallo tra fine anni '90 ed inizio nuovo Secolo. 

Dando infine un rapidissimo sguardo agli altri gruppi, molto interessante la situazione che si presenta nel gruppo A e nel gruppo J, autentici gironi di ferro: nel primo due storiche squadre come Ajax e Celtic se la vedranno con il Fenerbahce di Markovic e Van Persie, oltre al Molde che dovrebbe rappresentare la Cenerentola del gruppo; situazione altrettanto equilibrata nel gruppo J, dove Tottenham, Anderlecht e Monaco si giocheranno i due posti in una lotta all'ultimo sangue, con il derby tra Okaka ed El Shaarawy a farla da padrone. Sorteggio benevolo anche per le due tedesce: il Borussia nel gruppo C dovrà affrontare trasferte ostiche soltanto per fattori ambientali come in Grecia contro il Paok ed in Russia contro il Krasnodar; lo Schalke, invece, se la vedrà contro Apoel Nicosia, Sparta Praga e Asteras.

Molto equilibrati, ma di valore inferiore rispetto ai primi due sopra citati, anche il gruppo E, dove ci sono Villarreal, Viktoria Plzen e Rapid Vienna, il gruppo H di Sporting Lisbona, Besiktas e Lokomotiv Mosca, ed infine quello L dei baschi del Bilbao, che hanno pescato Az Alkmaar, Augsburg e Partizan di Belgrado. Il Liverpool potrebbe fare un sol boccone, invece, del gruppo B, dove Rubin, Bordeaux e Sion non sembrano essere avversari all'altezza. Chiude infine il sorteggio il gruppo F, dove il nuovo Marsiglia orfano di Bielsa, affronta Braga, Slovan Liberec e Groningen.