Europa League 2015/16, il programma della seconda giornata: spicca Monaco-Tottenham

Si torna in campo in Europa League dopo la due giorni di Champions League. Come al solito, programma diviso in due tronconi: 6 gironi giocheranno alle 19, con Fiorentina e Lazio impegnate nei rispettivi gruppi, mentre le altre 12 squadre scenderanno in campo alle 21.05. Andiamo a scoprire i temi di questa giornata e le partite più interessanti.

Europa League 2015/16, il programma della seconda giornata: spicca Monaco-Tottenham
Europa League 2015/16: il programma della seconda giornata

Dopo la due giorni di emozioni vissuta con la Champions League è tempo per le quarantotto squadre presenti in Europa League di sfidarsi a suon di gol e di spettacolo per il secondo turno della fase a gironi dell'edizione 2015/2016. Dopo alcune conferme, ma anche tante sorprese della prima giornata, andiamo ad analizzare i temi delle 24 gare che si giocheranno quest'oggi, a partire dalla sfide delle 19. 

Aprono il quadro odierno le sfide che vedono impegnate, tra le altre, Lazio e Fiorentina nei rispettivi gruppi G ed I. Situazione molto equilibrata nel raggruppamento dei laziali, con tutte le squadre che sono ferme a  quota 1. L'altra sfida del girone vedrà opposte Rosemborg e Dnipro, in una sfida che può decretare chi, tra le due, sfidera biancocelesti e Saint Etienne nella lotta alla qualificazione. Diversa la situazione nel gruppo della squadra di Paulo Sousa, con il Basilea che punta a confermare il primato dopo aver sbancato il Franchi: non dovrebbero esserci problemi per la squadra dell'ex allenatore viola, che contro il Lech Poznan potrebbero ipotecare già una fetta di qualificazione. 

Nel gruppo H situazione che sembra già potersi definire qualora Besiktas e Lokomotiv Mosca dovessero portare a casa i tre punti contro Sporting Lisbona e Skenderbeu. Molto interessante la sfida tra i turchi e la squadra di Jorge Jesus, che punta tutto su Teo Gutierrez per tornare in corsa qualificazione, ma sarà durissima espugnare l'Atatürk con Mario Gomez assoluto protagonista (doppietta in campionato al Fenerbahce). Nei gruppi K ed L, invece, sfide testa-coda che metteranno di fronte le favorite del girone, Schalke e Sparta (in casa contro Asteras e Apoel) da una parte, Bilbao dall'altra, a tre partite che potrebbero permettere a queste squadre di lanciarsi verso i sedicesimi di finale. Molto attesa la sfida tra Augsburg e Partizan, che decreterà l'outsider del gruppo L alle spalle dei baschi. 

La sfida di cartello della giornata si disputerà nel principato di Montecarlo (gruppo J), dove ad affrontare il Monaco di El Shaarawy arriva il Tottenham di Pochettino che ha vinto la prima stagionale battendo il Qarabag a White Hart Lane (3-1). Gara che si preannuncia spettacolare e ricca di gol, con la squadra del principato che, nelle ultime sfide, ha si segnato moltissimo, ma anche concesso e subito troppo. Nell'altra sfida odierna l'Anderlecht di Okaka farà visita al fanalino di coda, per mettere fieno in cascina ed insidiare monegaschi e londinesi. 

Le sfide delle 21

Con il Napoli impegnato in Polonia contro il Legia Varsavia, l'occasione per il Brugge, umiliato al San Paolo dal pokerissimo azzurro è ghiottissima per riagganciare in classifica i danesi del Midtiylland, che fuori casa non sono irresistibili come nella penisola danese. 

Nel Gruppo A sia Ajax e Celtic, che si sono affrontate nel primo turno, che Fenerbahce, sono a caccia del primo sorriso: partita già delicata per i turchi che a Glasgow non possono sbagliare. Il Molde, invece, ha una grande occasione tra le mura amiche: portarsi a quota sei vorrebbe dire mettere un primo mattoncino verso un'impresa. Il Liverpool di Rodgers torna a giocare ad Anfield dove affronta il Sion capolista, che nella prima giornata ha battuto in casa il Rubin Kazan. In Russia è di scena il Bordeaux: chi esce sconfitto da questo match vedrà compromessa la propria situazione in classifica. 

Nel Gruppo F dopo le belle vittorie del primo turno sia Marsiglia che Braga vogliono ipotecare la qualificazione tra le mura amiche: Liberec e Groningen sono già con le spalle al muro ed una sconfitta potrebbe pregiudicare definitivamente, sebbene siamo solo alla seconda giornata, di qualificazione. Stesso dicasi per Viktoria Plzen e Rapid Vienna, anche se in questo caso la situazione è leggermente differente rispetto al gruppo precedente in quanto le due capoliste saranno impegnate lontano dalle mura amiche: il Villarreal, che vola nella Liga, deve riscattare contro i cechi la sconfitta austriaca del primo turno e, al Madrigal vuole tornare in corsa anche in Europa. 

Chiude il discorso di giornata il gruppo C, dove il Borussia Dortmund vola in Grecia, sponda Paok per confermare il suo primato. L'altra sfida del girone, tra Krasnodar e Kabala decreterà chi potrà cullare ancora sogni di gloria dopo le prime due giornate, con i russi che sono ancora fermi a quota zero.