Verso Tottenham-Fiorentina, parla Sousa: "Dovremo essere noi stessi dall'inizio alla fine"

Il tecnico viola in conferenza stampa: "Borja aveva un po’ di influenza, per domani sarà pronto, Ilicic sta bene".

Verso Tottenham-Fiorentina, parla Sousa: "Dovremo essere noi stessi dall'inizio alla fine"
Verso Tottenham-Fiorentina, parla Sousa: "Dovremo essere noi stessi dall'inizio alla fine"

Tottenham-Fiorentina scendono in campo per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League 2016. Sicuramente uno degli scontri più interessanti di questo turno, all'andata giocata all’Artemio Franchi il match si chiuse per 1-1: prima in vantaggio gli inglesi su calcio di rigore, poi la risposta di Federico Bernardeschi. Risultato che costringe i viola almeno ad ottenere una vittoria o quantomeno un pareggio dal risultato di 2 a 2 in su. 

 Paulo Sousa è intervenuto dalla sala stampa di White Hart Lane di Londra per presentare la delidicata sfida di domani. La Fiorentina è costretta ora a realizzare un autentico capolavoro a Londra per domare il Tottenham: "lI Tottenham è una delle migliori squadre d’Europa sotto il piano tecnico, fisico e mentale. In più è molto giovane e cerca di mettere la propria impronta nelle partite cercando di vincere. All’andata abbiamo avuto un po’ più palle gol che ci potevano permettere di vincere meritatamente. Domani sarà una partita identica, dove avremo bisogno di intensità mentale e fisica. Siamo riusciti a metterli in difficoltà con il nostro gioco, dovremo essere noi stessi dall’inizio alla fine" Ancora sugli avversari: "Credo che la mentalità di origine di Mauricio è di vincere tutte le partite e sarà sempre così. Non riesco a capire un allenatore che possa pensare di lasciar perdere una competizione, conoscendolo da tanto tempo so che è molto competitivo". Il tecnico portoghese ha fatto il punto sulla situazione infortuni: "Questa è una partita avrà bisogno di intensità altissima da parte di tutti i giocatori. Badelj sta molto bene, la valutazione che facciamo durante la partita, conoscendolo bene, cercando di minimizzare i problemi muscolari. È importante avere tutti a disposizione fino al termine della stagione. Borja Valero ha avuto un po’ di influenza, oggi lavorerà solo in albergo, ma non è a rischio per domani. Anche Ilicic sta bene".

Sul pareggio dell’Artemio Franchi: "All’andata abbiamo avuto un po’ più palle gol che ci potevano permettere di vincere meritatamente. Domani sarà una partita identica, dove avremo bisogno di intensità mentale e fisica. Siamo riusciti a metterli in difficoltà con il nostro gioco, dovremo essere noi stessi dall’inizio alla fine" Chiusura sulla direzione arbitrale: "Ho lo stesso animo di quando ho iniziato a fare l’allenatore, cercando di essere sempre competitivi e facendo capire che anche gli arbitri possono sbagliare. Domani avremo due squadre di grande livello tecnico e spero anche la squadra arbitrale sia dello stello livello. Siamo sempre pronti, è una squadra che in quasi tutte le partite ha segnato e questo ci deve incoraggiare per iniziare bene e finire meglio".