Europa League, il Liverpool trova il Villarreal in semifinale. Siviglia all'esame Shakthar

Sorteggiate anche le semifinali di Europa League: Klopp contro Marcelino, Lucescu contro Emery gli accoppiamenti verso la finale di Basilea.

Europa League, il Liverpool trova il Villarreal in semifinale. Siviglia all'esame Shakthar
Il sorteggio delle semifinali di Europa League 2016. Fonte: Uefa.com

Come accaduto per il sorteggio di Champions, l'urna di Nyon ha evitato un derby spagnolo in semifinale di Europa League. Siviglia e Villarreal non si incontreranno infatti tra loro, ma giocheranno rispettivamente contro Shakthar Donetsk e Liverpool. Proprio i Reds di Jurgen Klopp, da molti considerati i favoriti per alzare il trofeo il prossimo 18 maggio al St. Jakob Park di Basilea, daranno vita a un incrocio di grande interesse con il Submarino Amarillo di Marcelino, che ha finora eliminato negli scontri a eliminazione diretta squadre del calibro di Napoli, Bayer Leverkusen e Sparta Praga.

La gara d'andata della semifinale "nobile" dell'Europa League 2016 si disputerà nella cornice del Madrigàl giovedì 28 aprile (ore 21.05), mentre il ritorno è previsto nel catino infuocato di Anfield Road il 5 maggio. A dieci anni di distanza dalla sfida di Champions League contro l'Arsenal (altra semi, con un'altra inglese), il Villarreal proverà dunque a passare il turno contro un Liverpool sopravvissuto in extremis al bel gioco del Borussia Dortmund. Si tratta di due squadre all'avanguardia per organizzazione e talento, con gli spagnoli diventati quest'anno una garanzia in fase difensiva, anche grazie a un 4-4-2 molto equilibrato, in cui ad accendere la luce ci pensano gli esterni Denis Suarez (canterano del Barcellona) e Samu Castillejo, entrambi giovanissimi. Bruno Soriano è il capitano, il giocatore che detta i ritmi in mezzo al campo (al suo fianco si alternano Manu Trigueros e Thomas Pina), con Musacchio e Victor Ruiz coppia centrale di difesa. In avanti Marcelino avrebbe l'imbarazzo della scelta, ma nelle ultime uscite il tecnico amarillo ha dato fiducia al duo composto da Cedric Bakambu e Roberto Soldado. Adrian Lopez e Leo Baptistao partono dunque un passo indietro nelle gerarchie del loro allenatore. Ancor più profonda la rosa del Liverpool, che può contare su un parco attaccanti di tutto rispetto, da Firmino a Origi, passando per Sturridge e Benteke, con Coutinho, Lallana e Milner a supporto. Difesa fisica quella di Klopp, che ha in Lovren e Sakho due centrali rocciosi, laddove in mediana la corsa è garantita da Henderson, Allen e Lucas Leiva. Più spettacolare ed elettrico il gioco degli inglesi, più razionale quello degli spagnoli.

La seconda semifinale vedrà affrontarsi due squadre abituate ad arrivare in fondo alla competizione. Il Siviglia è infatti a caccia della terza finale consecutiva in Europa League (vinte le due precedenti con Benfica e Dnipro), ma sulla sua strada troverà il rivoluzionato Shakthar Donetsk del maestro Lucescu, che si affida al talento di Taison, all'esperienza di Srna e al nuovo gioiello Kovalenko. La gara d'andata si disputerà in Ucraina il 28 aprile, con il ritorno previsto al Ramòn Sanchez-Pizjuàn una settimana dopo. Gli andalusi, guidati in panchina da Unai Emery, stanno attraversando un momento delicato di una peraltro già travagliata stagione. Salvatisi ai calci di rigore contro i baschi dell'Athletic Bilbao, hanno in Kevin Gameiro un attaccante rapido e svelto, e in Ever Banega il faro della loro manovra. Vitolo, Reyes e Konoplyanka si alternano come mezze punte, Krychowiak è il punto di riferimento a centrocampo, mentre Coke e Tremoulinas (l'altra opzione è Escudero) garantiscono spinta sulle fasce. Llorente è invece l'uomo di esperienza che parte dalla panchina ma, per pensare di arrivare a Basilea, gli andalusi dovranno riorganizzarsi in queste due settimane, per affrontare al meglio un avversario che gioca a memoria e che avrà verosimilmente meno pressione di loro.