Europa League -  Liverpool per l'ennesima rimonta, Villarreal per la storia

Gli spagnoli, dopo l'1-0 dell'andata, giocano per due risultati su tre nell'intento di raggiungere la prima finale della loro storia. Di contro chi la storia invece l'ha scritta più e più volte, firmando rimonte al limite del clamoroso: riuscirà Klopp a trascinare Anfield in finale.

Europa League -  Liverpool per l'ennesima rimonta, Villarreal per la storia
Europa League -  Liverpool per l'ennesima rimonta, Villarreal per la storia

La descrizione di un attimo, le convinzioni che cambiano. Dai Tiromancino ad Anfield, lo stesso attimo che può decidere, come all'andata, le sorti nel bene e nel male di Liverpool e Villarreal, che cercano di raggiungere l'atto finale dell'Europa League. In mezzo, tra mille e più attimi che possono influire sull'andamento di una gara, la storia che fa il suo corso, scegliendo tra chi ha già scritto pagine indelebili di questo gioco e chi, di contro, ha tutta l'intenzione di iniziare a scriverle ex novo. Già, un secondo in cui, come al Madrigal, dopo una gara bloccata, può cambiare tutto: le convinzioni di Klopp che riesce a tenere a bada il sottomarino giallo, già proiettato con la testa ad Anfield dopo un beffardo 0-0. Ed invece, la storia parla di una vittoria, l'ennesima, del Villarreal di Marcelino, che vede Basilea sempre più vicina grazie al lampo nel finale di Adrian. 

Tuttavia, l'ultimo passo per la finale, per scrivere una pagina storica del proprio club, è quello più difficile da superare: ostica, alquanto, la trasferta inglese di Anfield, davanti alla Kop imbufalita, al cospetto di quei Reds che di rimonte gloriose ne hanno coronate. Testa sulle spalle, petto all'in fuori: Marcelino ha caricato i suoi, così come Jurgen Klopp avrà fatto vedere e rivedere alla sua squadra i filmati della rimonta, incredibile, contro il Borussia Dortmund. Novantacinque minuti di passione, prima di piangere o gioire. Un attimo che può cambiare una stagione, rivoltandola come un calzino: l'arte del calcio, in un momento, di stravolgere le gerarchie fin lì definite. 

Villarreal e Liverpool in campo al Madrigal - Source: Getty Images
Villarreal e Liverpool in campo al Madrigal - Source: GettyImage

Da una parte la forza della tradizione, spinta dall'incessante calore di un pubblico che ha voglia di tornare protagonista assoluto in Europa come una decade fa. Non solo: il Liverpool cerca nell'Europa League il pass per accedere alla prossima Champions League, ultimo biglietto a disposizione di Klopp e dei suoi prima di un altro anno di Purgatorio. Dall'altra la sfrontatezza di chi è consapevole dei propri mezzi, ma soprattutto dei propri limiti: gli spagnoli hanno dimostrato carattere, grinta ed un'organizzazione tattica che gli ha permesso di fare più strada di quanto si pensasse. Dopo la partita a scacchi andata in scena nel primo atto della serie tra i due allenatori, chiusasi in favore dello stratega iberico seppur di misura, stasera ci si aspetta una gara molto più vispa e pimpante, con il pallino del gioco in mano agli inglesi. Giù la maschera davanti alla qualificazione e, soprattutto, alla finale di Basilea: il Liverpool stavolta non può aspettare. 

Le ultime dai campi

Liverpool - Classico 4-3-3 (o 4-2-3-1) per Klopp, che dovrebbe proporre una mediana di interdizione ed inserimenti, con Allen (o Leiva in alternativa) davanti alla difesa e Can e Milner ai lati. Firmino e Coutinho, davanti, ad innescare Sturridge, che parte avvantaggiato su Bentekè. In difesa, davanti al solito Mignolet, linea a quattro composta da Clyne, Lovren, Tourè (che deve riscattare l'errore dell'andata) e Moreno. 

Yurgen Klopp potrebbe affidarsi ad Emre Can a centrocampo - Source: Getty Images
Yurgen Klopp potrebbe affidarsi ad Emre Can a centrocampo - Source: GettyImage

Villarreal - Nessuna sorpresa nemmeno per gli ospiti, che si presentano con il classico schieramento di Marcelino, il 4-4-2. Inamovibili Soldado e Bakambu davanti, con Suarez e Dos Santos sugli esterni a svolgere il solito lavoro sporco difensivamente e ripartire in velocità. Al centro, assieme a capitan Soriano, dovrebbe esserci Pina (giustiziere del Napoli di Sarri). In difesa, classica linea a 4 composta da Gaspar, Ruiz, uno tra Bailly e Musacchio e Costa davanti a Sergio Asenjo.  

Probabili formazioni

Liverpool (4-2-3-1) - Mignolet; Clyne, Lovren, Touré, Moreno; Can, Allen, Milner; Firmino, Coutinho. Sturridge. All.: Klopp.

Villarreal (4-4-2) - Asenjo, Mario Gaspar, Ruiz, Bailly/Musacchio, Costa; Dos Santos, Pino, Soriano, Suarez; Soldado, Bakambu. All.: Marcelino.