Europa League - Il Panathinaikos impatta a Liegi: 2-2

Ibarbo illude i greci che vengono riacciuffati nel finale dall'ex Inter Belfodil, doppia beffa per Stramaccioni

Europa League - Il Panathinaikos impatta a Liegi: 2-2
Il Panathinaikos impatta a Liegi: 2-2
Standard Liegi
2 2
Panathinaikos
Standard Liegi: (4-4-2)Gillet,Fai, Scholz,Laifis,Andrade, Dossevi(64'Mbenza),Trebel, Cisseè (72'Enoh), Silva, Sà,Belfodil
Panathinaikos: (5-3-2) Steele,Hult, Koutroubis, Samba(45'Ivanov), Moledo, Coulibaly;Zeca, Villafanez, Ledesma;Ibarbo, Leto
SCORE: 12.36' Ibarbo (P) 45' Edmilson (L) 82'Belfodil (L)
ARBITRO: Daniel Stefanski Ammoniti:Trebel (S) Leto, Villafanez, Ledesma , Samba (P)

I greci del Pana erano volati a Liegi con i migliori propositi, pronti a strappare un importante successo per rimettersi in gioco in un girone fattosi difficile dopo la sconfitta col Celta Vigo. I belgi dal canto loro erano riusciti ad interrompere il filotto di due sconfitte consecutive con un pareggio sabato. Al triplice fischio, un punto per parte, con lo Standard bravo a replicare al doppio vantaggio ospite.

PRIMO TEMPO- La partita inizia spezzettata e cattiva, con diversi falli, nei primissimi minuti non c'è molto da segnalare se non un colpo di testa di Moledo che, servito con un pallone alto all'altezza dell'area piccola, colpisce non con la giusta precisione; il match però non tarda ad accendersi e al dodicesimo Ibarbo, su assist di Leto, trova l'angolino basso con un bel sinistro scagliato dalla destra dell'area di rigore. Il gol tuttavia è solo una fiammata e, escluso un fuorigioco di Trebel, si vedono solo falli fino al ventiduesimo, quando l'ex Inter Belfodil raccoglie una sponda di Sà e da centro area tira senza però ottenere successo.  Cinque minuti dopo Ledesma lancia Samba a rete, senza accorgersi però della posizione irregolare del compagno e vanificando quindi il tutto. Al trentaduesimo la catena Leto-Ibarbo funziona ancora, in quanto il colombiano pesca un altro jolly stavolta con il suo destro e porta il raddoppio ai suoi. Lo Standard continua a vagare per il campo senza produrre nulla, ma allo scadere del primo tempo Sà riesce a guadagnarsi un fallo in area di rigore, rigore che Edmilson non sbaglia, riportando i suoi in partita a metà gara.

SECONDO TEMPO- Lo Standard inizia la ripresa galvanizzato dal gol e pressa maggiormente i greci, tanto che al minuto cinquantatre il solito Edmilson impegna il portiere degli ateniesi con un bel tiro da fuori; è una folata breve, perchè al cinquattottesimo Leto rimette le cose in chiaro impegnando anch'esso il portiere con un tiro da fuori finito alto. La partita torna poi ad essere poco emozionante, per una vera occasione bisogna aspettare il sessantaseiesimo, quando sbaglia clamorosamente una deviazione sottoporta su cross del neo entrato Mbenza; dimostra i suoi limiti anche al minuto settantatre, quando si fa cogliere per la terza volta in fuorigioco su lancio di Belfodil. La partita sembra scivolare verso la conclusione sul risultato di 1-2, ma il volenteroso porta a casa all'82' una punizione dalla media distanza che Belfodil trasforma per il pareggio belga; il Pana non ci sta e  in pieno recupero al 92' Moledo stacca di testa, trovando l'opposizione di un belga. I greci però rischiano addirittura di perderla, quando allo scadere va sul cross di Edmilson trovando però sulla sua strada un grande Steele che toglie il colpo di testa dal sette.