Europa League - L'Astra fa il colpaccio in casa del Viktoria Plzen (1-2)

La squadra di Sumudica, dopo un primo tempo equilibrato, esce fuori nel secondo tempo vincendo la partita. Decidono la rete di Alibec e l'autogol sfortunato di Horava. Vana la rete ceca realizzata nel finale dallo stesso n.7 dei padroni di casa.

Europa League - L'Astra fa il colpaccio in casa del Viktoria Plzen (1-2)
Denis Alibec, Astra Giurgiu. Fonte: www.romaniansoccer.ro
Viktoria Plzen
1 2
Astra Giurgiu
Viktoria Plzen: Kozacik; Reznik, Hejda, Baranek, Limbersky; Petrzela, Kace, Horava, Zeman (Kovarik, min.76); Duris (Poznar, min.53), Bakos (Krmencik, min.67). A disp: Bolek, Mateju, Hrosovsky, Hromada. All. Pivarnik
Astra Giurgiu: Lung; Sapunaru, Geraldo Alves, Fabricio; Morais, Seto, Lovin (Oros, min.94), Mansali, Lazic; Alibec (Florea, min.91), Budescu (Ionita, min.83). A disp: Gavrilas, Moise, Nicoara, Stan. All. Sumudica
SCORE: 0-1, min. 42, Alibec. 0-2, min. 64, Horava [aut.]. 1-2, min. 84, Horava.
ARBITRO: Aleksei Eskov (RUS). Ammoniti Baranek (min. 66), Mansali (min. 83), Petrzela (min. 93)
NOTE: Terza giornata Gruppo E. Stadio "Doosan Arena", Plzen.

Il Viktoria Plzen si fa clamorosamente superare in casa dal meno quotato Astra Giurgiu. I cechi si fanno sorprendere dal gol di Alibec a fine primo tempo e non riescono più a riprendersi. Eppure i padroni di casa si erano presentati a questa sfida col proprio miglior 11, composto da Kace ed Horava centrali di centrocampo, Zeman e Petrzela sugli esterni, Bakos e Duris in attacco. Sumudica invece si è affidato al proprio duo d'attacco formato da Budescu ed Alibec. La partita si dimostra fin da subito molto equilibrata, con i cechi che mantengono il pallino del gioco ed i rumeni pronti a colpire in contropiede. Si susseguono occasioni da una parte e dall'altra, ma le più ghiotte ce l'ha l'Astra con Alibec, che prima spreca due occasioni ma alla terza opportunità non sbaglia calciando alle spalle dell'estremo difensore avversario.

Nel secondo tempo il Viktoria prova a chiudere la formazione ospite nella propria metà campo, ma nonostante riesca nell'intento non crea mai serie opportunità per agguantare il pareggio. L'Astra, notando la poca pericolosità dei padroni di casa, decide di alzare un pò il baricentro ed infatti al 64' trova il gol del raddoppio con Alibec che propizia l'autogol di Horava. A questo punto i cechi cercano il gol che almeno renderebbe meno amara la sconfitta e lo trovano solamente nel finale con lo stesso n.7 che prima si fa parare il rigore da Lung e poi ribadisce in rete per il gol dell'1-2. Il forcing finale non produce più nulla e quindi per il Viktoria matura una sconfitta totalmente inaspettata alla vigilia. I cechi però hanno l'opportunità di riscattarsi proprio nel prossimo turno quando affronteranno l'Astra in terra rumena.

                                                       LA GARA

Dopo un iniziale fase di studio è l'Astra a rendersi pericolosa con Alibec, che servito da Budescu, tira in porta ma Kozacik riesce ad opporsi. I padroni di casa si fanno vedere in avanti con un tiro dalla distanza di Reznik che termina ben oltre la traversa. Al 19' Petrzela mette dentro un ottimo cross che viene raccolto da Bakos, il quale non riesce a deviare il pallone verso la porta avversaria. I padroni di casa conducono il gioco con Horava che prova a sorprendere Lung da fuori area, ma il portiere dell'Astra blocca la sfera senza problemi. I romeni si rendono pericolosi in contropiede con Alibec che tenta il diagonale da buonissima posizione, ma la palla sfila di poco oltre il palo destro della porta avversaria. Su capovolgimento di fronte i cechi vanno vicini al vantaggio con Hejda che si ritrova il pallone a pochi metri dalla linea di porta, ma il suo tiro debole viene controllato con grande tranquillità dall'estremo difensore avversario. Il Viktoria ha una buona opportunità su un calcio di punizione dai 20 metri ma il tiro di Kace si perde oltre la traversa. I romeni si fanno rivedere nella metà campo avversaria con una punizione dalla trequarti che viene raccolta di testa da Fabricio il quale spedisce la sfera sul fondo. Ancora un calcio piazzato in favore dei cechi: la palla giunge in area di rigore, prova ad avventarsi Bakos che però non riesce a superare l'estremo difensore avversario. L'Astra si fa rivedere in avanti con Budescu che si accentra dalla fascia sinistra e scarica un sinistro che termina oltre la traversa. Al 42' rumeni sorprendentemente in vantaggio: il Viktoria perde palla in fase di uscita, ne approfitta Budescu che serve Alibec, il quale supera Kozacik con un potente e preciso diagonale. Ancora il n.7 degli ospiti scappa via alla difesa avversaria e scarica il tiro che finisce però oltre la traversa. L'Astra guadagna un buon calcio di punizione nella metà campo avversaria, che viene battuta da Fabricio, ma Kozacik non ha problemi nel bloccare il pallone. E' l'ultima emozione di questi primi 45 minuti di gioco che si chiudono sul risultato di 1-0 in favore degli ospiti.

L'inizio del secondo tempo risente del gol segnato dai romeni sul finire della prima frazione di gioco, infatti l'Astra continua a rendersi pericolosa con Alibec che prova la conclusione in porta ma Kozacik non ha problemi nel bloccare la sfera. Al 55' Zeman tenta il tiro da fuori area che viene respinto dalla retroguardia avversaria, sulla ribattuta arriva Limbersky che libera il sinistro, ma la palla finisce sul fondo. Al 63' ospiti vicini al raddoppio con Budescu che calcia dal limite dell'area, ma la palla sorvola di poco la traversa. E' solamente il preludio al gol che arriva un minuto dopo: la difesa perde palla nella propria metà campo, ne approfitta Alibec per calciare in porta, ma il suo tiro viene deviato da Horava che spiazza involontariamente il proprio portiere. Al 79' Krmencik prova ad impensierire Lung con un colpo di testa che però non coglie impreparato l'estremo difensore rumeno. Petrzela prova a penetrare nell'area avversaria, dopodichè serve Krmencik che tenta nuovamente un colpo di testa che però risulta nuovamente impreciso infatti la palla sorvola la traversa. I cechi riaprono la partita proprio nel finale: Mansaly atterra in area di rigore Horava e l'arbitro non può far altro che indicare il dischetto; dagli 11 metri va lo stesso n.7 che prima si fa respingere il tiro da Lung e dopo ribadisce in rete il gol dell'1-2. Il Viktoria tenta il forcing finale che però non si tramuta in rete del pareggio e quindi per i cechi arriva una sconfitta che vale il sorpasso in classifica proprio da parte dei rumeni che salgono a 3 punti, mentre i padroni di casa rimangono fermi a 2.