Europa League, il Genk supera l'Athletic per 2-0

La squadra belga domina dall'inizio dalla fine andando in vantaggio al 40' con Brabec e raddoppiando all'83' con Ndidi. Una vittoria che vale il primo posto nel Girone F per i belgi.

Europa League, il Genk supera l'Athletic per 2-0
La festa del Genk. Fonte: Corriere dello Sport
Genk
2 0
Athletic Bilbao
Genk: Bizot, Castagne, Brabec, Colley, Nastic; Susic (Heynen, min.78), Ndidi, Pozuelo; Bailey, Karelis (Trossard, min.86), Buffel (Samata, min.57). A disp: Dewaest, Jackers, Kumordzi, Walsh. All.Maes
Athletic Bilbao: Herrerin; Lekue, Alvarez, Laporte, Balenziaga (Saborit, min.47); Iturraspe, San Josè (Elustondo, min.80); Williams (Susaeta, min.81), Raul Garcia, Muniain; Aduriz. A disp: Eraso, Etxeita, Iraizoz, Sabin. All. Valverde
SCORE: 1-0, min. 40, Brabec. 2-0, min. 84, Ndidi.
ARBITRO: Stefan Johannesson (SWE). Ammoniti Aduriz (min. 24), Susic (min. 64), Muniain (min. 91)
NOTE: Terza giornata Gruppo F. Stadio "KRC Genk Arena", Genk.

Vittoria e vetta solitaria del Girone F per il Genk che supera senza particolari problemi l'Athletic Bilbao. 2-0 il risultato finale.

Maes si affida al tridente Buffel - Karelis - Bailey supportato dal trio di centrocampisti Pozuelo - Ndidi - Susic. I baschi si presentano in campo con il loro consolidato 4-2-3-1 composto dai tre trequartisti Williams, Raul Garcia e Muniain in appoggio all'unica punta Aduriz. Lo schieramento tattico iniziale delle due squadre lascerebbe pensare ad un dominio del campo da parte degli spagnoli, con i belgi pronti a colpire in contropiede, ma in realtà si realizza esattamente il contrario.

Il primo tempo si palesa molto equilibrato con le due squadre molto ordinate in mezzo al campo, ma è il Genk a dimostrarsi più volenteroso in fase offensiva con Brabec che sblocca l'incontro con il gol dell'1-0 sfruttando una respinta di Herrerin ad un tiro di Buffel. I baschi risentono del gol subito e cercano il pareggio nel secondo tempo, ma non con il dovuto ordine ed allora i belgi ne approfittano per chiudere la sfida a dieci minuti dal termine con il gol del 2-0 realizzato da Ndidi.

Nel finale Raul Garcia ha l'opportunità per rendere meno amara la sconfitta, ma il suo colpo di testa viene respinto con grandissima reattività dal n.1 belga. La partita finisce quindi 2-0 ed i padroni di casa possono festeggiare una vittoria che li catapulta in testa alla classifica, mentre l'Athletic rimane fermo a tre punti. I baschi potranno riscattarsi nel prossimo turno che li vedrà impegnati tra le mura amiche proprio contro il Genk. 

LA CRONACA                                      

L'Athletic si rende immediatamente pericoloso con Aduriz, che servito da San Josè, prova a beffare l'estremo difensore avversario con un pallonetto, che per sua sfortuna termina di poco oltre la traversa. Al 22' gol annullato ai baschi: Williams va via sulla fascia destra e crossa per Aduriz che mette dentro ma la posizione del n.20 spagnolo è di fuorigioco. Al 28' si fa vedere anche il Genk con Susic, che approfitta di una mischia in area avversaria per tirare a botta sicura ma la sfera si perde sull'esterno della rete. I baschi tornano avanti con Williams che continua ad imperversare sulla fascia destra, giunto sul vertice alto dell'area di rigore belga, crossa dentro per Aduriz che si avvita, ma la sfera sorvola di poco il montante alto della porta avversaria.

L'Athletic continua a crossare all'interno dei 16 metri avversari, ma anche Raul Garcia non riesce a dare precisione al suo colpo di testa che termina fuori. Al 40' padroni di casa sorprendentemente in vantaggio: Buffel si gira e prova il tiro a giro che viene respinto da Herrerin, ma sulla respinta si avventa Brabec che deposita il pallone in fondo alla rete. Il Genk prova a sfruttare il momento positivo con Pozuelo che serve Karelis sulla sinistra, il quale tenta il tiro in porta che però si spegne a lato. Il primo tempo dunque termina sul risultato di 1-0 in favore dei padroni di casa.

https://twitter.com/EuropaLeague
https://twitter.com/EuropaLeague

Il secondo tempo vede l' Athletic Bilbao cercare in maniera disordinata il pareggio, infatti i baschi non riescono a rendersi particolarmente pericolosi. Il Genk prova a chiudere la partita con Pozuelo che si libera per il tiro dal limite dell'area ma Herrerin si distende e respinge la sfera in calcio d'angolo. A dieci minuti dal termine i padroni di casa chiudono la partita: Ndidi arriva su un pallone respinto dalla difesa avversaria e lascia partire una conclusione di destro che diventa imparabile per il portiere spagnolo.

Nel recupero chance per il 2-1 sprecata dai baschi: Raul Garcia svetta più in alto di tutti su azione d'angolo, ma la sua incornata viene respinta con grande reattività da Bizot. Non accade più nulla e quindi la partita si chiude con la vittoria dei belgi per 2-0.