Fiorentina - Slovan Liberec in UEFA Europa League 2016/17 (3-0): Successo facile per la Viola!

Fiorentina - Slovan Liberec in UEFA Europa League 2016/17 (3-0): Successo facile per la Viola!
La gioia dei ragazzi di Sousa, vittoriosi nella gara d'andata per 3-1. Fonte foto: Getty Images Europe.
Fiorentina
3 0
Slovan Liberec
Fiorentina: (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, De Maio; Chiesa, Sanchez, Cristoforo, Milic; Borja Valero (Babacar 79'), Ilicic (Vecino 69'); Kalinic (Bernardeschi 86').
Slovan Liberec: (4-2-3-1): Hladky; Coufal, Sukennik (Navrátil 79'), Hovorka (Nitrianský 17'), Bartosak; Folprecht, Sykora; Bartl, Sevcik, Vuch; Markovic (Komlichenko 61').
SCORE: 3-0 Ilicic 31', Kalinic 42', Cristoforo 72'.
ARBITRO: Aleksandar Stavrev (MKD). Ammonisce: Sukennik, Bartosak (S). Tomovic (F).
NOTE: Match valido per la 4^ giornata del gruppo J di UEFA Europa League 2016/17. Dall'Artemio Franchi di Firenze, la Fiorentina ospita lo Slovan Liberec. Calcio d'inizio: ore

Per Fiorentina - Liberec è tutto. A nome di Alessandro Cicchitti la redazione calcio di Vavel Italia Vi ringrazia per aver seguito il match in nostra compagnia e Vi rimanda ai prossimi appuntamenti sempre live, qui su Vavel Italia.

23.11 - Successo Fiorentina nel segno di Ilicic e Kalinic. I due, protagonisti nel bene e nel male, sono tornati a macinare gol e assist. Assieme formano una coppia temibile ed imprevedibile, una coppia in grado di far male a qualunque difesa. Sousa si coccola i due, così come coccola la crescita di Chiesa e l'esplosione di Cristoforo. Tre punti d'oro, dunque, che avvicinano in modo decisivo la Viola ai sedicesimi di finale. Basterà un punto alla Viola per essere certa della qualificazione. Davvero poca cosa invece, lo Slovan liberec. I cechi, in crisi anche nel loro campionato subiscono altre tre reti. Sempre più ultimi in classifica.

23.00 - Vittoria importante per la Fiorentina, ancora vittoriosa in Europa. I ragazzi di Sousa sono in vetta alla classifica del girone J con 10 punti. Alle spalle dei Viola ora c'è il Quarabag, corsaro a Salonicco. Lo Slovan chiude a quota 1. Alla Fiorentina, basterà un punto nella prossima giornata per strappare il pass verso i sedicesimi.

93' - MA NON C'E' PIU' TEMPO. FINISCE COSì, CON LA FIORENTINA CHE BATTE PER 3-0 LO SLOVAN LIBEREC. DECIDONO LE RETI DI ILICIC, KALINIC E CRISTOFORO. FIORENTINA CHE CON QUESTI TRE PUNTI RESTA SALDA IN VETTA ALLA CLASSIFICA DEL GRUPPO J.

93' - Chiude in avanti lo Slovan. Corner per i cechi.

92' - Ultimo minuto al Franchi.

90' - Ci saranno 3 minuti di recupero.

89' - Ancora Slovan, stavolta al tiro con Vuch. Pallone che attraversa tutto lo specchio di porta prima di terminare la sua corsa sul fondo.

86' - Intanto si concretizza il terzo cambio nella Viola: dentro Bernardeschi, fuori Kalinic.

85' - Grande occasione in favore dello Slovan Liberec con Gonzalo Rodriguez decisivo nel togliere la sfera dalla disponibilità di  Komlichenko. Assist da parte di Vuch.

79' - E' il momento dei cambi: uno nel Liberec, dentro Navrátil per Sukennik. Uno nella Fiorentina: dentro Babacar per Borja Valero.

76' - Non ci sta lo Slovan. Occasione per i cechi con il cross dalla sinistra effettuato da Sevcik. Milic ci mette una pezza andando ad allungare la sfera in corner.

73' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOLLLL! GRAN GOL DA PARTE DI SEBASTIAN CRISTOFORO, IMPECCABILE NELLA CONCLUSIONE DALLA DISTANZA CHE BATTE HLADKY! 3-0 FIORENTINA CHE ORA LEGITTIMA LA SUPERIORITA' CON IL GRAN GOL MESSO A SEGNO DA CRISTOFORO. 3-0

72' - Pericolo corso dalla Viola. Bartl si era trovato tutto solo davanti a Tatarusanu. Per fortuna degli uomini di Sousa, il guardalinee aveva già alzato la bandierina.

70' - Cambio, primo cambio nella Fiorentina: dentro Vecino, fuori Ilici.

68' - Tatarusanu stava rischiando di combinare un autentico pasticcio. Per sua fortuna, il cross del 10 del Liberec gli è finito addosso.

67' - Ilicic corre in orizzontale alla ricerca dello spazio per sfoderare il sinistro a giro. La difesa dello Slovan non glielo concede. Nulla di fatto.

65' - Kalinic risponde subito, forte e chiaro. Altra bella giocata da parte del 9, ottimo nel ricevere e girarsi nello spazio di un fazzoletto. Poi il tiro, con il pallone che finisce largo sui cartelloni pubblicitari.

63' - Si affaccia in zona Tatarusanu lo Slovan. Colpo di testa da parte del 10, Folprecht. Pallone che si perde a lato.

61' - Secondo cambio nello Slovan Liberec: Komlichenko dentro al posto di Marković.

60' - Acuto da parte del giovane Federico Chiesa. Azione personale a destra del figlio d'arte, bravo nel rientrare verso il campo e calciare. Il pallone ha un rimbalzo irregolare e finisce alto.

59' - Pallone prima smorzato poi fatto preda di Tatarusanu.

58' - Punizione dalla trequarti campo in favore dello Slovan Liberec. Salgono tutti i saltatori della squadra ceca.

52' - Pretende troppo stavolta, Josip Ilicic. Conclusione dai 40 metri, con il suo mancino fatato sì, ma di una grande difficoltà. Palla ancora una volta alta sopra la traversa.

51' - Borja Valero! Conclusione improvvisa tentata dallo spagnolo. Pallone che si perde sotto la Fiesole.

50' - Ancora un fallo pericoloso commesso dalla squadra ospite. Coufal ha passeggiato su Kalinic. Ora, punizione per la Viola.

49' - Ancora Ilicic, assolutamente in serata sì. Altra bella giocata nello stretto, poi conclusione sul secondo palo. Pallone ad uscire che si spegne sul fondo.

47' - Grandissima giocata da parte di Ilicic, bravo nel garantire un'ottima ripartenza alla sua Viola. L'azione, poi aperta a sinistra, non ha avuto gli esiti sperati.

46' - Subito un lampo degli ospiti: Markovic, quasi dal nulla, ha provato una conclusione da posizione molto defilata. Pallone che finisce alto sopra la traversa, ma non di molto.

46' - Primo pallone della ripresa di marca Viola.

46' - VIA!!! SI RICOMINCIA AL FRANCHI.

22.10 - C'è stato qualche minuto di ritardo, ma ora è tutto pronto per dare il via al secondo tempo.

22.10 - Squadre in campo. 

22.03 - Le squadre stanno per fare il loro rientro in campo.

21.57 - Lo Slovan si è rivelato davvero poca cosa, soprattutto in fase offensiva. Intanto, nell'altro match del girone è ancora 0-0 tra PAOK e Quarabag. Al momento la Fiorentina avrebbe 5 punti di margine sugli avversari.

21.55 - Fiorentina che senza fare un grande sforzo si trova in vantaggio di due reti all'intervallo. Decidono il rigore, procurato e trasformato da Ilicic e il gol di Kalinic, abile nello sfruttare al meglio un errore della difesa ospite.

47' - Non c'è più tempo, finisce qui il primo tempo del Franchi. La Fiorentina conduce per due reti a zero. Decidono i gol di Ilicic su rigore e Kalinic. Fiorentina che attualmente sarebbe prima con 10 punti nella classifica del girone J.

45' - Ci saranno 2 minuti di recupero.

42' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOLLLL! NIKOLA KALINIC! RADDOPPIO VIOLA CON IL BOMBER CROATO, NIKOLA KALINIC IMPLACABILE NELL'AGGIRARE IL PORTIERE E BATTERE INDISTURBATO A RETE. ERRORE CLAMOROSO PERO', DA PARTE DI COUFAL CHE NON E' RIUSCITO A CONTROLLARE IL PALLONE, SERVENDO DI FATTO, IL 9 DELLA VIOLA. 2-0. 

41' - Primo ammonito anche nella Fiorentina, si tratta di Nenad Tomovic.

40' - Ilicic colpisce con un braccio. Il direttore di gara se ne ravvede e fischia calcio di punizione.

38' - Ottima fase difensiva da parte della Fiorentina, brava in particolare con Tomovic e Gonzalo a chiudere le sortite dei cechi.

36' - Queste intanto, le fasi relative al calcio di rigore viola. La rincorsa di Ilicic, il gol e la festa nei suoi confronti.

34' - Ora prova la reazione lo Slovan, ma Markovic non è preciso in fase conclusiva. Destro che si allarga notevolmente fino a terminare in fallo laterale.

32' - Ammonito anche Bartosak. Liberec che si conferma molto molto falloso.

31' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOLLL! NON SBAGLIA JOSIP ILICIC, SOLUZIONE RISCHIOSA MA EFFICACE CHE SPIAZZA L'ESTREMO DIFENSORE CECO. FIORENTINA IN VANTAGGIO GRAZIE ALLO SLOVENO AL PRIMO GOL IN STAGIONE.

30' - Ilicic sul pallone.

29' - CALCIO DI RIGORE. CALCIO DI RIGORE PER LA FIORENTINA. ILICIC MESSO A TERRA IN MODO NETTO ALL'INTERNO DELL'AREA DI RIGORE. GRANDE AZIONE DELLA VIOLA CHE HA LA CHANCE DAGLI UNDICI METRI.

26' - Kalinic! Gran controllo volante da parte del croato che poi ha cercato l'incrocio sul secondo palo. Pallone che è terminato alto sopra la traversa.

24' - Ilicic colpisce malissimo. Palla che si impenna.

23' - Rischia moltissimo l'estremo difensore del Liberec. Kalinic si avventa sul pallone recuperando la sfera. Hladky non può far altro che stenderlo. Punizione Viola.

21' - OCCASIONE SLOVAN. Folprecht ha provato ad allungare il cross girando il pallone verso la porta di un Tatarusanu molto attento. Pallone allungato in calcio d'angolo.

20' - Punizione in favore dello Slovan. Salgono tutte le torri ceche, pronte a sfruttare l'opportunità da gioco fermo.

17' - Gioco fermo al Franchi: è occorso un problema abbastanza grave ad un calciatore del Liberec, Hovorka costretto ad uscire in barella. Al suo posto entra Nitrianský.

15' - ILICIC! PALO DELLO SLOVENO ANCORA UNA VOLTA SFORTUNATO - DOPO I DUE PALI COLPITI A BOLOGNA. - GRAN SBERLA DALLA DISTANZA DA PARTE DEL NUMERO 72 CHE TROVA IL MONTANTE ALLA DESTRA DELL'ESTERMO DIFENSORE DEL LIBEREC.

15' - Lavora d'astuzia Kalinic, bravo nel guadagnarsi il primo corner della sfida.

14' - Ora è la Fiorentina a far circolare il pallone nella metà campo avversaria. Senza fretta, la Viola cerca la combinazione giusta.

11' - Continua la pressione alta di uno Slovan, che di conseguenza si fa molto aggressivo anche negli interventi. Ancora a terra Chiesa, colpito duro da dietro.

8' - Con i minuti appare chiaro che la Fiorentina non stia giocando con il 3-4-2-1. Borja Valero infatti, è molto arretrato, praticamente sulla linea dei centrocampisti. In questo modo Ilicic si alza leggermente per far coppia con Kalinic. 

6' - PRIMO AMMONITO DELLA SFIDA: E' Sukennik, sanzionato con il giallo dopo un brutto intervento su Cristoforo.

5' - Attacca a destra il Liberec. Sousa si lamenta per la posizione, a suo avviso troppo bassa, di Federico Chiesa.

4' - Slovan che sale a pressare i portatori della Viola sin a ridosso dell'area avversaria. Anche in questo caso, un fallo su Borja ha fermato l'azione.

3' - Primo spunto sulla fascia sinistra da parte del giovane Chiesa. Subito un fallo sul figlio d'arte.

2' - Fiorentina passiva, in attesa nei propri trenata metri in questi primi secondi.

1' - Primo pallone controllato dallo Slovan.

1' - VIA! SI PARTE CON FIORENTINA - SLOVAN LIBEREC!

21.05 - Ci siamo, tutto pronto al Franchi. Il match sta per avere inizio.

21.04 - I due capitani sono a centrocampo per lo scambio dei gagliardetti.

21.02 - Suona l'inno dell'Europa League all'Artemio Franchi.

21.01 - SQUADRE IN CAMPO.

20.59 - Squadre nel tunnel che porta al terreno di gioco.

20.57 - Ormai ci siamo, manca davvero poco all'ingresso in campo delle due squadre. Sale l'attesa al Franchi.

20.51 - Le squadre hanno terminato la fase di riscaldamento. Tutti negli spogliatoi prima del calcio d'inizio previsto per le 21.05

20.46 - La Fiorentina si scalda sotto la Fiesole.

20.45 - Ecco alcune immagini relative al riscaldamento delle due squadre.

20.28 - Le squadre, nel frattempo, hanno fatto il loro ingresso in campo per il classico riscaldamento pre match.

20.25 - Confermato il 4-2-3-1, anche se, anche in questo caso le modifiche all'undici della vigilia sono molte. L'allenatore dei cechi, Jindřich Trpišovský, sceglie Folprecht e Sykora nel ruolo di centrocampisti bassi, con la sorpresa Bartl, Sevcik e Vuch dietro un'altra sorpresa, l'attaccante Markovic.

SLOVAN LIBEREC: (4-2-3-1): Hladky; Coufal, Sukannik, Hovorka, Bartosak; Folprecht, Sykora; Bartl, Sevcik, Vuch; Markovic.

20.24 - Ed ora passiamo alla lettura dell'undici ceco.

20.23 - Rispetto a quelle che potevano essere le sensazioni della vigilia, Paulo Sousa non adotta un massiccio turnover. Il portoghese conferma molti titolari a partire dal duo Gonzalo Rodriguez Astori in difesa. A centrocampo riposa Badelj, mentre in avanti non c'è Bernardeschi. Ci sono però, Ilicic, Borja e Kalinic. 

FIORENTINA: (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, Gonzalo Rodriguez, De Maio; Chiesa, Sanchez, Cristoforo, Milic; Borja Valero, Ilicic; Kalinic.

20.21 - Ed ora, passiamo alla lettura dei due undici. Iniziamo da quello scelto da Paulo Sousa:

20.20 - Ecco le maglie di Babacar e Bernardeschi, due protagonisti della Viola che, possiamo annunciarlo in leggero anticipo, siederanno in panchina.

20.19 - Prima di passare alla lettura delle formazioni ufficiali, diamo un'occhiata nello spogliatoio della Viola...

20.18 - Nel frattempo, i portieri sono già entrati in campo.

"Quando giochi ogni tre giorni c’è il rischio che al squadra sia stanca, ma stasera vogliamo arrivare alla vittoria davanti ai nostri tifosi. Sousa e i sogni? Se ne è parto troppo. Vuole vincere come tutti noi qui a Firenze, in quelle parole faceva riferimento solo al momento in cui la squadra non otteneva risultati. A volte ci possono essere dei fraintendimenti. Ha la cultura del lavoro e siamo soddisfatti di lui. Stiamo parlando per il presente e anche per il futuro".

20.17 - Intanto, in zona mista, Pantaleo Corvino, direttore generale dell'area tecnica viola, ha rilasciato importanti dichiarazioni: 

20.15 - La Fiorentina di Sousa, questa sera ha una ghiotta chance: lo Slovan - già battuto per 3-1 all'andata - è ultimo nel girone J. I Viola invece, comandano con 7 punti. Raggiungere un successo questa sera, significherebbe mettere in cassaforte la qualificazione ai sedicesimi.

20.12 - Ecco il Franchi. Sono in azione gli irrigatori. A breve infatti, le squadre scenderanno sul terreno di gioco per il riscaldamento.

20.09 - Le squadre hanno già effettuato la ricognizione sul terreno di gioco, almeno visivamente, in buone condizioni. 

20.08 - Ecco il Franchi dall'esterno. Le squadre sono passate di qui solo pochi minuti fa. I due plllman hanno fatto capolino, poi sono entrati rapidi all'interno dell'impianto.

20.06 - Ecocci, live dallo Stadio Artemio Franchi di Firenze. Qui, tra poco meno di un'ora, Fiorentina e Slovan Liberec si daranno battaglia per ottenere i tre punti.

20.05 - Cari Amici lettori di Vavel Italia, buonasera e benvenuti alla diretta scritta live ed di Fiorentina - Slovan Liberec, match valido per la quarta giornata del gruppo J di UEFA Europa League 2016/17.

L'occasione è di quelle importanti; la Fiorentina, dopo il successo ritrovato nell'anticipo di sabato con il Bologna, torna a proiettarsi verso l'Europa League. L'avversario, lo Slovan Liberec, è lo stesso che la squadra di Paulo Sousa ha battuto con un netto 1-3 due settimane fa, dunque, la fiducia per la gara interna con i cechi è decisamente alta. In più, da questo momento, entra in ballo anche il discorso qualificazione. La Viola, con due vittorie e un pareggio guida la classifica del gruppo J con 7 punti. Appaiate a quota 4 ci sono PAOK e Quarabag, mentre lo Slovan è il fanalino di coda con appena un punto. Facendo due rapidi calcoli, con un successo questa sera, la squadra di Sousa potrebbe mettere in cassaforte la qualificazione ai sedicesimi di finale. Sousa, dal canto suo, predica calma ai suoi ragazzi, consapevole dell'importanza materiale di questi tre punti.

Nikola Kalinic, protagonista all'andata con una doppietta. Fonte foto: Mondogol.it
Nikola Kalinic, protagonista all'andata con una doppietta. Fonte foto: Mondogol.it

Dopo le polemiche, le tensioni e le incomprensione che hanno seguito il deludente pareggio con il Crotone, a Bologna, la Fiorentina è tornata a mostrare il suo valore reale. I primi 45 minuti del Dall'Ara hanno ridato a Paulo Sousa quel che è di Paulo Sousa: squadra stretta, veloce nella circolazione di palla e pungente in fase di finalizzazione. Gran parte del merito, va sottolineato, va dato allo scambio di ruoli tra Tello e Bernardeschi. Il 10 gigliato ha dimostrato di trovarsi alla perfezione nel ricorprire il ruolo di trequartista alle spalle della punta, ruolo dal quale è stato sollevato Borja Valero. Le giocate dello spagnolo, tornato nel cuore del centrocampo viola, hanno restituito qualità, freschezza e tranquillità ai compagni di reparto, garantendo una circolazione più fluida ed omogenea della sfera.

La festa gigliata in Repubblica ceca. Fonte foto: albarsport.com
La festa gigliata in Repubblica ceca. Fonte foto: albarsport.com

Al Dall'Ara però, è andato in scena anche un secondo tempo non del tutto convincente. Nonostante l'uomo in più, la Fiorentina non è riuscita a trattenere l'impeto dei padroni di casa, rischiando la beffa nei minuti finali. Quello che sembra esser mancato, è da ricercare sotto il piano atletico. I tanti impegni ravvicinati che in questa fase della stagione stanno martoriando i Viola, di certo non aiutano  Paulo Sousa a riassettare i giusti ingranaggi di squadra. Allargando il discorso ai match precedenti, emerge un dato che fa riflettere: la Viola infatti, sembra trovarsi a suo agio nelle gare lontano dal Franchi, mentre tra le mura amiche continua a fare fatica, subendo l'atteggiamento spesso difensivita degli avversari. I cinque gol rifilati al Cagliari e i tre - importantissimi - segnati proprio allo Slovan Liberec nella gara d'andata, son sintomo di una squadra che necessita di campo e spazi per mettere in campo tutti i suoi cavalli. 

Babacar e Kalinic, la strana coppia. Fonte foto: leggo.it
Babacar e Kalinic, la strana coppia. Fonte foto: leggo.it

Se la Fiorentina è in fase di ripresa, lo Slovan Liberec, avversario al Franchi della Viola, sta attraversando un periodo di leggera flessione. I cechi, decisamente poveri dal punto di vista tecnico, sono reduci da appena un successo nelle ultime cinque partite giocate. Nell'ultimo turno di campionato hanno accusato una sconfitta inattesa, mentre in quello precedente era arrivato solo un pareggio a reti bianche. La situazione nel girone di Europa League inoltre, non aiuta gli uomini di Jindřich Trpišovský, già con le spalle al muro. Fermi al pareggio con il Quarabag, i ragazzi dello Slovan devono raccogliere assolutamente punti per sperare ancora nella difficile qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Al Franchi però, non sarà affatto impresa facile.

Fonte foto: ansa.it
Fonte foto: ansa.it

Alla domanda su un possibile utilizzo del turnover, ieri in conferenza stampa, Paulo Sousa ha deviato senza troppi giri di parole: "La nostra idea è sempre quella di vincere". Quello che si legge dietro le righe però, è chiaro. La Fiorentina non scenderà in campo con i migliori interpreti, ma lascerà campo e visibilità a chi in questo inizio di stagione ha giocato di meno. Confermato il 3-4-2-1, Sousa sembra intenzionato a cambiare molto già dalla difesa: con Astori, la linea a tre verrà completata da De Maio e Tomovic. A centrocampo, Maxi Olivera e Cristoforo potrebbero avere una chnace dal primo minuto, con Tello e Sanchez a completare il quartetto. Davanti, sembra ormai scontato l'impiego di Chiesa e Zarate alle spalle di Babacar.

FIORENTINA: (3-4-2-1): Tatarusanu; Astori, De Maio, Tomovic; Tello, Cristoforo, Sanchez, Olivera; Chiesa, Zarate; Babacar. All. P. Sousa.

Obbligato a fare risultato per sperare ancora nella qualificazione ai sedicesimi, lo Slovan di Jindřich Trpišovský è pronto a giocarsi il tutto per tutto. Sul terreno di gioco del Franchi, l'allenatore dei cechi schiererà la miglior fomrazione possibile. Fomrazione priva del centrocampista Breite, squalificato per un turno dopo l'espulsione rimediata nella gara d'andata. In avanti toccherà ancora a Komlichenko con Vuch, Folprecht e Sevcik chiamati a svolgere un importante lavoro alle sue spalle. Dunque, sarà ancora 4-2-3-1 per uno Slovan tutto all'attacco che vuole regalarsi una notte da Grande.

SLOVAN LIBEREC: (4-2-3-1): Dubravka; Coufal, Hovorka, Karafiat, Sykora; Sukennik, Navratil; Vuch, Folprecht, Sevich; Komlichenko. All. J. Trpišovský.

Il match d'andata ha visto Kalinic protagonista assoluto. Fonte foto: Getty Images.
Il match d'andata ha visto Kalinic protagonista assoluto. Fonte foto: Getty Images.

La gara disputata in Repubblica Ceca appena due settimane fa, ha rappresentato il primo ed unico precedente nella storia dei due club. Prima del 1-3 firmato dal gol di Babacar e dalla doppietta di Kalinic, mai Slovan Liberec e Fiorentina si erano affrontate in gare ufficiali. I gigliati però, possono sorridere visto che nelle competizioni europee sono imbattuti contro squadre della Repubblica Ceca: quattro vittorie e due pareggi nei sei precedenti. Lo Slovan invece, arriva in Italia per la terza volta nella sua storia: sino a questo punto, i cechi hanno raccolto un successo - quello sul campo dell'Udinese per 3-1 - e una sconfitta - 1-0 a San Siro con il Milan -. In quella circostanza però, si trattava di preliminari di Champions League. All'andata, lo Slovan riuscì a battere il Milan per 2-1. Al ritorno, la sconfitta per 1-0 condannò i cechi in virtù dei gol segnati in trasferta. Quel Milan poi, andò a vincere la Champions nella famosissima finale di Manchester contro la Juventus.