Europa League, l'Anderlecht demolisce il Mainz: 6-1 al Vanden Stock

L'Anderlecht batte il Mainz 4-1 grazie alle reti di Stanciu (2), Tielemans, Bruno e Teodorczyk (2) mentre per gli ospiti a segno De Blasis.

Europa League, l'Anderlecht demolisce il Mainz: 6-1 al Vanden Stock
Europa League, l'Anderlecht demolisce il Mainz: 6-1 al Vanden Stock (Fonte foto: Soccer Piks)
ANDERLECHT
6 1
MAINZ 05
ANDERLECHT: ROEF; ACHEAMPO, DESCHACHT, MBODJI, SOWAH, HANNI, TIELEMANS ( 88' BRUNO), DENDONCKER, CHIPCHIU ( 55' CAPEL), STANCIU (66' BADJI), TEODORCZYK. ALL. WEILER
MAINZ 05: LOSSL; DONATI ( 79' OTZUNALI), BALOGUN, BELL, BROSINSKI, GBAMIM, MALLI, SERDAR ( 66' SAMPEIRO), DE BLASIS, CORDOBA, ONISIWO. ALL. SCHMIDT
SCORE: 6-1. 1-0 9' STANCIU, 1-1 15' DE BLASIS, 2-1 40' STANCIU, 3-1 61' TIELEMANS, 4-1 89' TEODORCZYK, 5-1 91' BRUNO, 6-1 93' TEODORCZYK
ARBITRO: EKBERG AMMONITI: DONATI, BELL (M) ACHEAMPONG (A)
NOTE: STADIO VANDEN STOCK INCONTRO VALIDO PER LA QUARTA GIORNATA DEL GIRONE C DI EUROPA LEAGUE

Passo in avanti dell'Anderlecht per la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Al Costan Vanden Stock i Belgi si impongo con un tombale 6-1 sul Mainz grazie alle reti di Stanciu (2), Teodorczyk (2), Tielemens e Bruno. Per gli ospiti rete di De Blasis. Con questa vittoria gli uomini di Weiler salgono ad otto punti e vanno in testa mentre i Tedeschi restano terzi con cinque punti. 

La gara - 4-4-1-1 per l'Anderlecht con Stanciu dietro l'unica punta Teodorczyk mentre il Mainz si schiera con un 4-3-3 con Cordoba, De Blasis e Onisiwo in attacco.

Al 4' subito Anderlecht pericoloso: pallone in profondità per Teodorczyk che in area, da posizione defilata, calcia sull'esterno della rete. Cinque minuti dopo i padroni di casa passano al termine di un capovolgimento di fronte con Stanciu che con un tiro-cross batte Lossl, 1-0. All' 11' prova a rispondere il Mainz con una conclusione di Serdar che viene bloccata, senza problemi, da Roef. Al 13' Mainz ad un passo dal pareggio: gaffe difensive dell'Anderlecht ma Onisiwo, tutto solo in area, non ne approfitta: conclusione alta. E' il preludio al pari perchè al 15' rimessa laterale dalla sinistra, pallone spizzato in area per De Blasis che si coordina al volo col mancino e batte Roef, 1-1. Al 23' torna a farsi vedere l'Anderlecht con Stanciu che da ottima posizione non inquadra lo specchio della porta. Dopo un avvio a mille all'ora di entrambe le squadre, i ritmi diventano più blandi con il passare dei minuti. A cinque dal termine, quasi a sorpresa, i padroni di casa si riportano in vantaggio sempre con Stanciu che riceve dal limite e col destro batte il portiere, 2-1. 

Nella riprea sempre Anderlecht propostivo. Al 49' pallone filtrante per Chipciu che conclude da posizione defilata: Lossl respinge coi pugni. Al 52' Mainz pericoloso con De Blasis, conclusione potente da posizione ravvicinata ma Roef para coi piedi, d'istinto. Al 55' primo cambio del match: Capel per Chipciu nell'Anderlecht. Sei giri di orologio dopo arriva il tris dei Belgi con una splendida conclusione di Tielemans dal limite, 3-1. Al ventesimo secondo cambio per l'Andelercht: fuori Stanciu per Badji mentre nel Mainz dentro Sampeiro per Serdar. A venti dal termine prova a reagire il Mainz con Malli  che riceve in area e, al volo, da ottima posizione, calcia alto. Al 71' ancora ospiti ad un passo dal gol: De Blasis lavora palla sulla sinistra, cross al centro per Cordoba che è solissimo ma calcia tra le braccia di Roef. Al 77' Mainz ancora vicino al gol delle distanze: Teodorczyk si presenta a tu per tu col portiere ma fallisce il poker: Lossl manda in corner. Cinque minuti dopo De Blasis apparecchia col destro per Cordoba, che stoppa in area e si gira: conclusione potente ma alta. All'88' dentro Bruno per Tielemans. Il Mainz cerca disperatamente il gol e l'Anderlecht lo trova, all'89' Capel dalla bandierina e colpo di testa di Teodorczyk, che sovrasta tutti, 4-1. Al 91' contropiede dei padroni di casa e Bruno segna su ribattuta dagli sviluppi di contropiede, 5-1. Sembra finita ma al 93' arriva il gol del definitivo 6-1 grazie al rigore di Teodorczyk.