Europa League: noioso 0-0 tra Saint Etienne e Mainz, pochi gli squilli

Non ci sono troppe emozioni, con i francesi che conservano il vantaggio. Tutto in salita, invece, per i tedeschi.

Europa League: noioso 0-0 tra Saint Etienne e Mainz, pochi gli squilli
www.twitter.com
SAINT ETIENNE
0 0
MAINZ
SAINT ETIENNE: Ruffier; Théophile-Catherine, Perrin, Pogba; Monnet-Paquet (Nordin ,min. 59), Veretout (Lacroix, min, 90+1), Selnaes, Saivet, Polomat, Tannane; Roux (Pajot, min. 86).
MAINZ: Lossl; Bell, Ramalho (Frei, min. 65), Balogun; Brosinski, Malli, Gbamin (Seydel , min. 85), Bussman (Samperio, min. 84); Onisiwo, Cordoba, Oztunali.
ARBITRO: Bas Nijhuis (OLA). Ammoniti: Balogun (min. 17), Onisiwo (min. 22), Perrin (min. 35), Brosinski (min. 65), Öztunali (min. 88), Veretout (min. 90+1), Malli (min. 90+1)
NOTE: Stade Geoffroy Guichard , gara valida per i gironi di Europa League 2016/17.

Scialbo 0-0 tra Saint Etienne e Mainz, che non regalano spettacolo concludendo senza reti le sotilità. Risultato che va maggiormente a favore dei francesi, che restano a +2 sui tedeschi con una sola gara al termine della fase a gironi.

Padroni di casa che scendono in campo con il 3-5-1-1: davanti a Ruffier, difesa a tre composta da Theophile-Catherine, Perrin e Pogba. Selnaes il mediano, protetto ai lati dalle mezzali di inserimento Saivet e Veretout. Sulla trequarti, Tannane, sostenuto in manovra offensiva dagli esterni Monnet-Paquet e Palomat. Conclude l'undici francese, l'attaccante Roux. Offensivo 3-4-3, invece, per gli ospiti, con il trio Bell-Ramalho-Balogun a difesa di Lossl. Brosinski e Bussman i fludificanti, mentre sono Malli e Gbamin i centrocampisti centrali. Cordoba al centro del gioco, protetto ai lati dalle ali Onisiwo ed Oztunali.

Primo tempo apparentemente emozionante, con le due squadre pronte a dare il tutto per tutto pur di conquistare la vittoria. I primi a battere un colpo sono i francesi, con Tannane che al 16' calcia incredibilmente troppo centrale da ottima posizione e dopo essere servito precisamente da Roux, bravissimo a liberarsi e a scaricare in area di rigore. E' però un lampo isolato, per il Saint Etienne, che a partire dalla seconda parte di tempo non riesce ad affacciarsi dalle parti di Lossl. Dal canto loro, fanno poco anche i ragazzi del Mainz, spesso frenati dall'ordinata difesa francese. L'obbligo dei tre punti, dunque, non scuote il collettivo di Schimdt, con il Magonza che si rende pericoloso solo al 44', quando è Malli ad impegnare Ruffier, da punizione. Davvero miracolosa la parata del portiere, che dice di fatto sventa una conclusione sibillina e precisissima, concludendo anticipatamente un primo tempo dove si è visto molto dinamismo ma effettivamente pochi squilli.

Il secondo tempo non cambia il proprio spartito, registrando un forte possesso palla da parte del Saint Etienne, maggiormente intenzionato a non scoprirsi per portarsi a casa un punto vitale ai fini del passaggio del turno. I tedeschi, dal canto loro, non riescono a scardinare la difesa avversaria, sempre attenta al momento di impedire una qualsiasi azione offensiva dei ragazzi di Schimdt. Lentamente, però, i tedeschi tentano una manovra, affacciandosi dalle parti di Ruffier al 75', con un bel tiro di Onisiwo che si perde però sul fondo. Troppo poco, comunque, per impensierire i francesi, successivamente pericolosi grazie a Tannane che, però, colpisce il palo. Si rinnova dunque l'asse Roux-Tannane, con il trequartista ancora una volta poco preciso. Non succede davvero altro, con lagara che termina senza ulteriori squilli in maniera frammentaria anche a causa dei tanti gialli che l'arbitro Nijhuis rifila a ben tre giocatori. Migliore in campo per i padroni di casa, Malli. Per gli ospiti in evidenza Tannane.